Ancora, Mediobanca assegna un outperform a: Brembo con obiettivo di 12,70 euro in scia ai risultati del 2018 e all’outlook del 2019, Danieli con target di 21,30 euro in vista dei risultati che saranno diffusi oggi, Enav con fair value di 5 euro, Fincantieri con prezzo obiettivo di 1,70 euro, Iren con target price di 2,80 euro, Telecom Italia con obiettivo di 0,76 euro.

Infine, Banca Akros valuta buy: Iren con prezzo obiettivo di 2,70 euro in scia alla manifestazione di interesse per una possibile collaborazione industriale con Compagnia Valdostana delle Acque nell’ambito della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, oltre che in relazione a iniziative rivolte allo sviluppo della mobilità sostenibile e dell’efficientamento energetico e Unieuro con target price di 18 euro dopo i risultati dei primi nove mesi dell’esercizio 2018-2019 e della recente acquisizione di Pistone.

Giudizio accumulate inoltre per Amplifon con target di 20,30 euro in scia ai risultati del 2018, doBank con fair value di 13,90 euro dopo in vista della trasformazione in una servicing company, Carraro con obiettivo di 2,60 euro in vista dei risultati dell’ultimo trimestre dello scorso esercizio in calendario oggi, Generali con fair value di 17 euro dopo la presentazione dei target finanziari e della strategia al 2021, Mediaset con obiettivo di 3,60 euro in vista dei risultati del 2018 in calendario il 12 marzo, Prysmian con fair value di 22 euro, abbassto però dai precedenti 23 euro dopo la diffusione dei risultati del 2018 e della guidance per l’esercizio in corso e Rcs MediaGroup con target di 1,50 euro, anche in questo caso in vista dei risultati 2018 e della guidance 2019 in calendario il 14 marzo.