Per gli analisti di Mediobanca vale un outperform Unicredit con target price di 4,40 euro dopo che l’istituto ha ricevuto otto offerte preliminari per Pioneer (tra le offerte provenienti da società italiane spuntano quelle di Poste Italiane e Generali, tra gli stranieri spicca il nome di Amundi). Sempre per Mediobanca valgono inoltre un outperform Astm con prezzo obiettivo di 14,80 euro, Poste italiane con fair value di 7,70 euro e Tesmec con target di 0,90 euro.

Ancora, Banca Imi ha confermato il giudizio add su Irce tagliando però l’obiettivo a 2 euro dai precedenti 2,20 euro in scia ai risultati del primo semestre. Equita Sim valuta invece buy Fiat Chrysler Automobiles con fair value di 8,90 euro dopo che Fca Bank, attraverso la controllata Fca Capital Ireland, ha dato mandato ad alcuni istituti bancari di organizzare una serie di incontri con investitori in reddito fisso nel Regno Unito, cui potrebbe seguire il lancio della prima obbligazione in sterline della società, e Poste italiane con fair value di 8,10 euro.

Tra i titoli esteri, Vontobel giudica buy il colosso svizzero Roche con obiettivo però ridotto a 306 franchi dai precedenti 314 franchi.