Banca Akros assegna un buy a: Digitouch con prezzo obiettivo di 2,17 euro (Simone Ranucci Brandimarte diventa presidente esecutivo della società).

Giudizio accumultate inoltre per: Atlantia con target price di 25 euro (secondo indiscrezione stampa il management si è detto scettico sul nuovo piano indistriale di Alitalia), Prysmian con fair value di 19 euro (il progetto Vineyard Wind è sottoposto a un controllo più approfondito) e Recordati con obiettivo di 42,20 euro dopo l’accordo con Novartis per l’acquisizione a livello mondiale dei diritti per Signifor®, Signifor® LAR® e Osilodrostat farmaci per il trattamento della malattia di Cushing e dell’acromegalia in pazienti adulti per i quali l’intervento chirurgico non è indicato o non è stato risolutivo.

Equita valuta buy: Atlantia con target di 25,90 euro, Enel con obiettivo di 6,50 euro dopo che, in merito alle ipotesi dei nuovi impianti peaker gas a Brindisi, il comune avrebbe deciso di portare avanti il progetto della riconversione della centrale a carbone di Cerano di Enel in Peaker gas da 500 MW rispetto al progetto A2a (rigettato), a sua volta comunque giudicata buy con obiettivo di 1,74 euro, Fca con target price di 14,50 euro (via alla produzione della 500 elettrica a partire dal secondo semestre del 2020) e Fiera Milano con prezzo obiettivo di 5,40 euro (il Salone dell’Auto lascia Torino e passa a Milano).

Oddo assegna un buy a: Eni con prezzo obiettivo di 18 euro (conclusa Genova la prima serie di cinque incontri fra Eni gas e luce e i rappresentanti territoriali delle Associazioni dei Consumatori).

Ubi banca valuta buy: Mailup con target price di 5,20 euro in scia ai risultati del primo semestre.