Per gli analisti di Equita sono Buy: Atlantia con target a 24.6 euro (25,4 per Mediobanca) con Aspi che potrebbe far partire lavori per 6 mld, Eni (target a 20 euro e a 221.5 per Mediobanca) dopo i feedback positivi del piano 2019-22, Gima Tt (target a 7.5 euro) pur dopo la guidance 2019 debole, Ima (target a 70 euro) sulle stime 2019, Avio (target a 16 euro) che ha fornito una guidane in linea con le attese, Cairo Communication (target a 4.5 euro e a 4.18 per Mediobanca) che oggi darà i dati 2018.

A Mediobanca considerano Outperform: Acea (target a 18 euro) con l’ex presidente Lanzalone dimissionario, Astm (target a 23.7 euro) e Sias (target a 16.2 euro) dopo i dati 2018, Autogrill (target a 11.3 euro) dopo la nuova concessione a Indianapolis, Enel (target a 5.7 euro), Hera (traget a 3.4 euro) che da oggi è nel Ftse Mib al posto di Brembo, Poste Italiane (target a 8.5 euro) che domani darà i dati 2018, Telecom Italia (target a 0.76 euro) con CDP che è salita ora al 9.8% del capitale.

Per gli analisti di Banca Akros sono Buy: Mondadori con target a 2.4 euro dopo i dati sul 2018, Gamenet (target a 11 euro) dopo gli ottimi risultati del 2018 e il dividendo di 0.65 euro, Leonardo (target a 13.25 euro) sui numeri solidi del 2018, Maire Tecnimont (target  a 5.20 euro) dopo i dati 2018,  Saipem (target a 6.40 euro e a 5.3 euro per Equita) suinuovi contratti, Tinexta (target a 12 euro) su un 2018 sopra le stime, Unieuro (target a 18 euro) che darà oggi i dati.

Accumulate su Diasorin (targt a 90 euro) dopo i dati di bilancio 2018, Emak (target a 1.5 euro), Exprivia (target a 1.65 euro), Generali (target a 17 euro) dopo i risultati 2018 sopra le stime, Mediaset (target a 3.6 euro) sulla propria view strategica, Openjobmetis (target a 11 euro) sui risultati di bilancio 2018, Rai way (target a 5.22 euro) con numeri 2018 in linea con le attese, I Grandi Viaggi (traget a 2.4 euro) dopo un Q1 sopra le attese.