Intesa Sanpaolo giudica buy: Fca con target price di 15,30 euro in scia alla presentazione della nuova Fiat 500 elettrica 3+1 e in vista della trimestrale in calendario in prossimo 28 ottobre, Snam con prezzo obiettivo di 5,10 euro (concluso un accordo di partnership con la britannica ITM Power, uno dei maggiori produttori globali di elettrolizzatori, che include un investimento da 33 mln di euro con cui Snam diventa socio di ITM) e Telecom Italia con fair value di 0,54 euro (il tycoon islandese Thor Bjorgolfsson resta nel capitale del gruppo con poco meno del 3%).

Giudizio add inoltre per A2a con target di 1,57 euro (ok dall’Antitrust all’integrazione con Ambiente Energia Brianza) e Generali con obiettivo di 15,80 euro in scia al rating A assegnato da Fitch.

Banca Akros assegna un buy a: A2a con fair value di 1,60 euro, CNH Industrial con target di 8,50 euro in scia ai dati (in recupero) relativi alle vendite di veicoli commerciali in Europa a settembre, Fca con obiettivo di 15 euro, Telecom Italia con fair value di 0,60 euro e Unieuro con target di 14 euro (il numero di negozi interessati dal misure di blocco parziale in Lombardia, Piemonte, Campania e Basilicata per le chiusure dei centri commerciali durante i week-end sono 50 su però un totale di oltre 270).

Giudizio accumulate in aggiunta per Danieli con obiettivo di 17,70 euro, alzato dai precedenti 12 euro in scia alla presentrazione delle nuova guidance 2020/2022, Moncler con target di 40,30 euro, alzato dai precedenti 37,50 euro dopo la pubblicazione delle vendite nel terzo trimestre, Snam con fair value di 5,30 euro e Sogefi con obiettivo di 1,25 euro oggi la trimestrale.

Goldman Sachs giudica buy: Bper Banca con prezzo obiettivo di 2,20 euro e Unicredit con target price di 12,30 euro, alzato dai precedenti 11,80 euro in entrambi i casi in scia all’attuale in scia al risiko bancario.

Fidentiis assegna un buy a: Bper con target di 3,40-3,60 euro, Fca con fair value di 14-15 euro, Piaggio con target di 2,90-3,10 euro (trimestrale in calendario il 30 ottobre), Prysmian con obiettivo di 21,50-22,50 euro (trimestrale in calendario il 29 ottobre), Saras con target di 1,20-1,30 euro e Telecom Italia con target di 0,70-0,80 euro.

Mediobanca valuta outperform: Enel con prezzo obiettivo di 8,60 euro dopo i risultati dei primi novi mesi di Endesa e al possibile incremento dei margini futuri, Italgas con target price di 6,20 euro (trimestrale in calendario il prossimo 30 ottobre), Snam con fair value di 5 euro (siglato un memoranduf of understanding con Ferrovie dello Stato per studiare le applicazioni dell’idrogeno ai trasporti ferroviari), Telecom Italia con obiettivo di 0,68 euro (il percorso verso la creazione della rete unica procede con “sicurezza” e “sotto l’egida del governo”, ha detto l’ad Luigi Gubitosi nel corso di un evento) e Unieuro con target di 14 euro nonostante la chiusura in Lombardia e Piemonte dei centri commerciali durante il weekend (ma devono ancora essere chiariti alcuni dettagli, a cominciare dalla possibilità di mantenere aperti gli shop-in-shop nei supermercati).

Equita assegna un buy a: A2a con prezzo obiettivo di 1,68 euro (emesso un nuovo bond a 12 anni da 500 mln di euro con un rendimento dello 0,67%) e Technogym con target price di 9,20 euro in vista della trimestrale che sarà pubblicata il prossimo 28 ottobre.

Arrowhead giudica buy: Sicit Group con target price di 15,20-16,23 euro (resilienza di fronte al COVID-19, sviluppo di nuove formulazioni e costruzione di un nuovo impianto in Cina).

KT&Partners assegna un add a: Shedir Pharma Group con fair value di 7,19 euro (ha ulteriormente rafforzato il proprio portafoglio prodotti ottenendo 13 nuovi brevetti che coprono ottoprodotti nutraceutici e sette prodotti farmaceutici, inoltre, i brevetti NAXX, che coprono Shedirflu hanno beneficiato di un articolo basato su uno studio sperimentale che è stato pubblicato su una rivista internazionale).