Per gli analisti di Kepler Cheuvreux e Citigroup vale un buy: Saipem con target price rispettivamente di 6 euro e 5,45 euro in vista dell’assemblea degli azionisti in calendario il prossimo 11 marzo e Cerved con prezzo obiettivo di 10 euro dopo i conti del quarto trimestre 2018, che hanno evidenziato un “utile netto piu” alto delle attese grazie ai benefici fiscali del Patent Box.

Goldman Sachs assegna un buy a: Enel con prezzo obiettivo di 6,20 euro dopo l’annuncio dell’aumento di capitale Enel Americas.

Banca Akros valuta buy: Intesa SanPaolo con fair value di 2,50 euro in vista della possibile vendita a Prelios di 10 mld di crediti deteriorati con garanzie immobiliari e Rai Way con target di 5,22 euro in vista dei risultati preliminari dell’esercizio 2018 in calendario il prossimo 14 marzo.

Giudizio accumulate inoltre per: Acea con obiettivo di 16,70 euro, alzato dai precedenti 16,20 euro dopo i risutati del 2018 migliori del consensus, Atlantia con fair value di 25 euro in vista dei risultati del 2018 e della guidance perl’esercizio in corso in calendario oggi, Azimut Holding con target di 13 euro anche in questo caso in vista dei risultati che saranno diffusi oggi, Carraro con obiettivo di 2,60 euro (ultimo trimestre 2018 in linea con le aspettative), Cattolica Assicurazioni con fair value di 8,50 euro (domani i risultati 2018), Enav con obiettivo di 5 euro in vista di un possibile incremento del dividendo, Falck Renewables con target di 2,90 euro (domani i risultati 2018) e Fincantieri con obiettivo di 1,65 euro (Bono riconfermato ceo del gruppo).

Mediobanca assegna un outperform a: Acea alzando il target price a 18 euro dai precedenti 17,50 euro.