Fidentiis giudica buy: Enel con target price di 7,40-7,60 euro (ha avviato la riorganizzazione delle attività rinnovabili in Centro e Sud America attraverso l’integrazione nella controllata cilena Enel Américas degli attuali asset rinnovabili non convenzionali del gruppo Enel in Argentina, Brasile, Colombia, Costa Rica, Guatemala, Panama e Perù), Leonardo con prezzo obiettivo di 8,0-8,50 euro (nuovo contratto da 300 mln di euro in Austria), Saras con target di 1,20-1,30 euro in scia all’andamento del benchmark del margine di raffinazione e Unicredit con fair value di 11,80-12,0 euro (rumors sulla possibile acquisizione di Mps).

Banca Akros valuta buy: CNH Industrial con obiettivo di 8,50 euro (un portavoce di GM ha dichiarato ieri “lavoreremo con Nikola per chiudere l’operazione che abbiamo annunciato quasi due settimane fa”), Digital Bros con target di 24,50 euro in vista della semestrale in calendario oggi, Leonardo con fair value di 8,50 euro e Telecom Italia con obiettivo di 0,60 euro (secondo l’Antitrust, il piano voucher per la banda ultralarga presenta alcune criticità idonee a pregiudicare la concorrenza nei mercati dei servizi all’ingrosso e al dettaglio).

Giudizio inoltre add per Enel con target price di 9 euro e Recordati con prezzo obiettivo di 52 euro (accordo con ARS Pharmaceuticals).

Intesa SanPaolo assegna un buy a: Isagro con prezzo obiettivo di 1,61 euro, migliorato dai precedenti 1,40 euro dopo la pubblicazione dei risultati del primo semestre, Leonardo con target price di 9 euro (nonostante secondo indiscrezioni stampa il Regno Unito avrebbe deciso di ridurre l’investimento per acquistare i nuovi aerei F35) e Valsoia con fair value di 17,20 euro, alzato dai precedenti 17 euro (l‘aumento delle scorte alimentari delle famiglie durante i mesi del blocco ha avuto un effetto positivo effetto sull’andamento dei ricavi di marzo e aprile 2020).

Giudizio add inoltre per Banco Bpm con obiettivo di myLoc dopo la trimestrale, Terna con target di 6,20 euro (emesso un bond da 500 mln di euro) e Wiit con fair value di 148,60 euro (accordo per l’acquisizione del 100% della tedesca myLoc).

Kepler Cheuvreux giudica buy: Generali con prezzo obiettivo di 16,60 euro e Mediobanca con target price di 9,30 euro.

Mediobanca valuta outperform: Prysmian con fair value di 25,20 euro e Inwit con obiettivo di 12,62 euro.