Per gli analisti di Banca Akros sono Buy: Eni con target a 18.5 euro (21,5 euro per Mediobanca e 20 per Equita) dopo le nuove scoperte nel Mare del Nord, Fila (target a 21.05 euro, a 18.3 euro per Equita) che darà oggi i risultati 2018, Moncler (target a 39 euro, a 43 per Equita) con eurazeo che ha venduto l’ultima quota della società a 36.05 euro.

Acumulate su Iol (target a 2.65 euro da 3.30) dopo i dati 2018 e la guidance 2019, Mediobanca (target a 10 euro, a 9.8 per Equita) che sarebbe interessata a Kairos, Poste (target a 9 euro, a 8.5 per Mediobanca e a 9.3 per Equita) dopo i dati 2018 sopra le attese.

A Mediobanca considerano Outperform: Atlantia (target a 25.4 euro) che non sarebbe interessata a entrare in Alitalia, Credem (target a 6.80 euro) che punta a raggiungere i 2 mld di AUM (330 mln nel 2018), soprattutto tramite crescita organica più he con M&A, Iren (target a 2.8 euro), Astm (target a 23.7 euro) e Sias (target a 16.2 euro) per cui ci si aspettano ricavi deboli e focus sui dividendi, Unicredit (target a 16 euro) che sui diamanti venduti ai clienti ha ricevuto domande di rimborso complessive per 215 mln, di cui 74 già pagati. I 141 rimasti sarebbero il 25 dell’eps 2019.

Per gli analisti di Equita sono Buy: Aquafil con target a 14 euro che entra nel poratfoglio small cap, Ivs (target a 12.7 euro) dopo un Q4 sotto le attese, Pirelli (target a 7.9 euro), Avio (target a 16 euro), Interpump (target a 32 euro) pur con un dps di 22 cent contro i 26 attesi.