Banca Akros assegna un buy a: doValue con prezzo obiettivo di 13,90 euro (secondo Reuters, il gruppo sarebbe in testa nella gara per rilevare la divisione di recupero crediti della banca greca Eurobank).

Giudizio inoltre accumulate per Atlantia con target price di 25 euro (il management ritiene che non ci siano al momento le condizioni per partecipare al salvataggio di Alitalia, ma si dice disponibile a proseguire il confronto sul partner industriale e sul piano di rilancio), Fincantieri con fair value di 1,20 euro (la sussidiaria statunitense Marinette Marine ha iniziato la costruzione della prima Multi-Mission Surface Combatant per la marina reale saudita) e Salini Impregilo con target di 2,20 euro in scia al contratto per il rinnovo dello storico palazzo delle Nazioni Unite a Ginevra.

Fidentiis giudica buy: Abitare In con fair value di 52/58 euro (iniziata la commercializzazione di “Palazzo Naviglio“), Cerved con obiettivo di 9/10 euro (possibile vendita della propria gestione del credito), doValue con prezzo obiettivo di 12/14 euro, Intesa SanPaolo con obiettivo di 2,50/2,70 euro (con Nexi starebbe trattando un’alleanza secondo rumors stampa in cui la banca conferirebbe la propria divisione acquiring al gruppo dei pagamenti, di cui diverrebbe un azionista di riferimento al 30-40%), Unicredit con target di 19/20 euro (Mustier ha dichiarato che qualsiasi riserva di capitale sarà utilizzata per il riacquisto di azioni del gruppo).

Equita valuta buy: A2a con target price di 2 euro (l’acquisto degli asset di Sorgenia andrà valutata alla luce di tutti i dettagli dell’accordo), Autostrada TO-MI con prezzo obiettivo di 34,50 euro (emendata la proposta sul limite alla deducibilità degli ammortamenti per le concessionarie autostradali), BPER Banca con obiettivo di 5,10 euro (la nuova partnership di bancassurance verrà presentata col piano industriale del primo trimestre), Enel con target di 7 euro, Eni con fair value di 17 euro in scia all’acquisito da L&B Capital del 70% di Evolvere (leader nel settore della generazione distribuita in Italia con circa 11.000 impianti fotovoltaici in gestione), Inwit con target di 10,50 euro (il Cda ha convocato l’assemblea straordinaria per l’approvazione della fusione con Vodafone Towers il prossimo 19 dicembre), Leonardo con obiettivo di 12,50 euro (siglato contratto con Abu Dhabi Aviation per la fornitura di 5 elicotteri da consegnare nel 2020), Telecom Italia con fair value di 0,84 euro (il ceo Giubitosi ha affermato che 2019 si chiuderà con circa 3 mld di euro di deleverage includendo Inwit e consumer credit).