Banca Imi giudica Buy: Unicredit con target a 14.3 euro (17 euro il target price di Mediobanca) dopo la conclusione dele trattative tra Deutsche Bank e Commerz che riporta così in luce la possibile trattativa tra Unicredit e Commerzbank;  Italgas con giudizio Add e target price di 5.8 euro dopo la vittoria per la concessione di “Torino 2 Gas”, 48 municipalità intorno a Torino pari a 190mila persone e 150 mln di RAB.

Per gli analisti di Mediobanca valgono un Outperform: Leonardo (target alzato da 13 a 13.5 euro) sull’aumento dei multipli del settore, Atlantia con target price di 25.4 euro, Autogrill (target a 11.3 euro) sull’aumento del traffico negli Usa a gennaio, Buzzi Unicem (target a 21.3 euro) dopo i risultati posititvi del Q1 di Cemex e l’aumento dei volumi negli Usa, Cnh Industrial (target a 13 euro) con l’aumento delle immatricolazioni di veicoli commerciali in Europa, De Longhi (traget a 27.8 euro) con la concorrente Electrolux che ha rilevato le macchine da caffè UNIC seganndo l’interesse del compartoper questo business, Enel (target a 6.1 euro) dopo i dati del Q1 della controllata russa, Tenaris (target a 15.5 euro) sull’aumento delle attività di drilling in Argentina.

Banca Akros valuta Buy: Leonardo (target a 13.5 euro) dopo il nuovo contratto in Egitto da 0.5/0.75 mld di euro che la società dovrebbe essersi aggiudicata, oltre a quello da 380 mln con il governo polacco. Accumulate su Sogefi (target a 2.25 euro) sulle attese di risultati deboli nel Q1 2019 con debito netto stabile.