Banca Imi giudica buy: Aeffe con target price di 1,15 euro (il management sta implementando il piano di contingenza annunciato nei mesi scorsi che consentirà di tagliare costi per 11 milioni di euro nel 2020), Unipol con target di 4,60 euro dopo i risultati trimestrali e semestrali ben al di sopra delle attese e Azimut con prezzo obiettivo di 18,20 euro dopo che a luglio la raccolta netta è stata di 767 milioni di euro (411 milioni escludendo la recente operazione con Kennedy Lewis).

Giudizio add inoltre per: Datalogic con fair value di 14,1 euro dopo che la società ha riportato nel secondo trimestre un Ebitda di 18,4 milioni di euro con margine in doppia cifra grazie a importante piano di riduzione dei costi e nonostante la contrazione dei ricavi.

Mediobanca valuta outperform: Digital Value con target price di 36 euro in quanto la società e ben posizionata per cogliere le opportunità derivanti dalla transizione digitale, Iren con fair value di 2,90 euro dopo l’acquisizione di 41.693 azioni proprie nel periodo 3-7 agosto per 89.649 euro, Telecom Italia con target di 0,68 euro dopo che il primo ministro Conte ha confermato che entro fine mese arriverà un percorso chiaro per la creazione della rete unica, Enel con target price di 8,60 euro dopo che il gruppo ha annunciato di avere esteso la propria rete di postazioni pubbliche di ricarica per veicoli elettrici a oltre 50mila, Italgas con prezzo obiettivo di 6,20 euro dopo che l’Arera ha pubblicato il documento 312/2020 sugli incentivi per il consolidamento degli operatori della distribuzione del gas e Snam con target di 5,00 euro dopo che l’AD Alverà ha spiegato in un articolo le opportunità legate all’idrogeno.