Fidentiis giudica buy: Piaggio con fair value di 2,60/2,80 euro in scia all’incremento delle vendite di moto e scooter in Germania a giugno, Telecom Italia con prezzo obiettivo di 0,95/1,00 euro (il CdA ha conferito mandato al ceo di approvare i termini finali delle offerte vincolanti per le attività OI) e Terna con target price di 6,80/7,00 euro (semestrale in calendario il 29 luglio).

Banca Akros valuta buy: Leonardo con obiettivo di 8,50 euro (il management ha affermato che non intende rivedere i propri investimenti per l’esercizio in corso) e Telecom Italia con target di 0,60 euro.

Giudizio accumulate inoltre per Atlantia con fair value di 17 euro (Cdp acquisirà il 33% circa di Autostrade per l’Italia tramite aumento di capitale nell’ambito dell’accordo che vedrà rinunciare al controllo della concessionaria), Fca con obiettivo di 10 euro (Stellantis il nome del nuovo gruppo, confermati i tempi dell’operazione, attesa entro la fine del primo trimestre 2021), Piaggio con target di 2,50 euro e Terna con fair value di 6,70 euro, alzato dai precedenti 6,10 euro.

Banca Imi assegna un buy a: SeSa con target price di 65 euro dopo la pubblicazione die risultati dell’esercizio 2019-2020.

Giudizio inoltre add per Generali con prezzo obiettivo di 15,60 euro (la partnership tra con Cattolica Assicurazioni “è una grande opportunità di sviluppo per entrambi i gruppi e per tutti i loro azionisti, per noi il prezzo è giusto, entriamo in una Compagnia con fondamentali solidi, una rete fidelizzata e che ha avviato il suo percorso di trasformazione in una società per azioni” ha affermato in una intervista Marco Sesana, country manager e ad di Generali Italia) e Interpump con fair value di 31 euro (concluso l’acquisizione della spagnola Suministros Franquesa per 700mila euro).

Equita giudica buy: Terna con target di 6,50 euro.

Main First assegna un buy a: Terna con obiettivo di 7,10 euro.