Come conseguenza del nuovo outlook settoriale, il broker abbassa il target price su Axa (da 220 a 215 euro), su Prudential (da 2.100 a 1.750 pence), su Allianz (da 27 a 24 euro), sulla britannica Aviva (da 600 a 490 pence) e sul riassicuratore Swiss Re (da 101 a 100 franchi), mantenendo tuttavia invariato in tutti questi casi i casi il rating Buy.

Con maggiore cautela, il broker tedesco taglia inoltre il rating su Standard Life Aberdeen a Hold, con tp ridotto da 405 a 295 pence, e mantiene un identico giudizio sul riassicuratore Munich Re (tp da 198 a 194 euro), su Zurich Insurance Group (da 305 a 300 franchi) e su Generali (da 16,70 a 15,80 euro), specificando nel caso della società triestina che essa presenta un profilo rischio-opportunità molto meno attraente rispetto ai concorrenti. 

Petroliferi: i buy di Goldman Sachs

Nel settore petrolifero, Goldman Sachs alza i suoi target price su BP (da 750 a 760 pence con rating Conviction Buy List), su Total (da 67 a 68 euro con rating Buy) e su Royal Dutch Shell (da 3.150 a 3.300 pence con identico rating), in una nota che anticipa in generale per le grandi compagnie europee flussi di cassa ancora robusti, che potrebbero tradursi in nuovi programmi di buyback e progressi sul fronte della riduzione dei livelli d'indebitamento.