INTESA SANPAOLO: Natixis confida ancora nel titolo anche se al buy confermato è corrisposto un taglio al target price precedente che da 1,61€ arriva a 1,50€.

UNICREDIT: anche in questo caso Natixis è piuttosto cauta sul nome con un neutral che non va oltre il 3,48€ da un precedente 3,87€.

AZIMUT: in borsa ha avuto un buon andamento che per gli esperti di Mediobanca potrebbe abnche migliorare. Rating outperform senza specificare il target di riferimento.

BANCO POPOLARE: la scure taglia anche sull’istituto con un effetto Moody’s dato dal downgrade dell’agenzia di rating (Baa3 a Ba3 con outlook negativo). Per loro, invece il giudizio si ferma su un neutral a 1€ di target dal precedente 1,15€.

BUZZI UNICEM: una vita all’insegna di alti e bassi per le azioni della società italiana che in avvio di seduta avevano fatto registrare una perdita di poco superiore al 2%. Per Equita Sim, perciò, un generico reduce senza t.p.

QUALCOMM: le notizie di stampa parlano di un brevetto per uno smartwatch, oggetto del desiderio che presto sarà il cult dell’autunno, per questo motivo Citigroup non perfe tempo e colloca le azioni della società di sviluppo e ricerca in top pick (t.p non specificato) con un ottimismo condiviso pienamente anche da Credit Suisse (outperform a 75$).