SOGEFI (SO:IM) 

Buone notizie per Sogefi che parte in rally (+8%) all’inizio della seduta, grazie all’annuncio dell'accordo a sorpresa sulle richieste di indennizzo fatte da  Psa e Bmw alla propria controllata Sogefi  Air & Cooling a causa diu un componente difettoso. L’intesa conferma la chiusura dei contenzioni ancora in essere d evita all’azienda un esborso che era stato valutato intorno ai 165 milioni di euro. Viene perciò confermato il rating Buy con target price rivisto al rialzo e che passa a 3,9 euro più che latro, fanno sapere dalla Sim, grazie alla rimozione dell'esborso prudenziale di ulteriori 25 milioni. Da banca Akros, invece, si parla di un rating Accumulate con t.p a 3,75 euro. Alle 14.24 il titolo passava di mano a 2,11 euro con un vantaggio del 3,74%. Suul trading range a 52 settimane si vede un arco delle  che oscilla da 1,923 (16/08/2018) a 5,300 (27/09/2017). 

 

BRUNELLO CUCINELLI (BC:IM) 

Continua la sofferenza per il titolo dell’abbigliamento. Dopo la giornata di ieri che ha portato a una vera e propria debacle con perdite di oltre il 3% a causa della pubblicazione dei conti del primo semestre, le cose oggi non sono migliorate di molto. Alle 14.30 il titolo perdeva lo 0,8% con un prezzo di 38,05 euro ad azione. Nonostante un utile e un fatturato in aumento a loro volta accompagnati da un outlook positivo, il debito è sceso meno del previsto. Sull’onda di questo, gli esperti di Jefferies hanno tagliato il rating da Buy ad Hold. Oggi Mediobanca lo valuta con un Neutral a 37,3 euro per azione. Sul trading range a 52 settimane, il prezzo oscilla da 23,71 euro (30/08/2017) a 41,70 euro (22/08/2018).