Anglo American (LON: AAL)

Raccoglie oggi forti consensi tra gli analisti di mercato la compagnia mineraria Anglo American, che ha ieri  agevolmente battuto i pronostici del consensus chiudendo il 2018 con ricavi cresciuti del 5%, profitti netti in aumento del 12% (a $3,55 miliardi), e una forte riduzione dell'indebitamento netto (a $2,85 miliardi dai $4,5 miliardi di un anno prima).

Sull'azione, che a metà giornata avanza sul Ftse 100 del 3,8% a 2065 pence, alzano il prezzo obiettivo in reazione ai conti Jefferies (da 2400 a 2500 pence con rating Buy), JPMorgan (da 2270 a 2290 pence con rating Overweight), CFRA (da 2000 a 2200 pence, Buy), e con maggiore cautela Barclays (da 1800 a 200 con giudizio Hold invariato).



Grenke (ETR: GLJ)

Sul listino tedesco, gli analisti di HSBC alzano oggi da 96 a 101 euro il prezzo obiettivo sullo specialista del noleggio operativo di beni e tecnologie per aziende e professionisti Grenke, con rating Buy invariato dopo la pubblicazione dei conti trimestrali e l'Investor Day di Londra.