Ha raccolto ieri forti consensi a Wall Street la robusta trimestrale di Walt Disney, che ha battuto martedì sera le attese archiviando il suo primo trimestre fiscale con un utile netto a 2,8 miliardi di dollari, pari a 1,86 dollari per azione, su ricavi totali a 15,3 miliardi: il consensus si aspettava un utile per azione a 1,5 su 15,1 miliardi di ricavi.  

Disney: focus degli analisti su ESPN+

Nelle loro note di commento, gli analisti hanno discusso positivamente i buoni risultati della divisione dedicata ai parchi di divertimento (+4,6% gli incassi), i ricavi migliori del previsto della divisione network tv, il potenziale legato al merger con 21st Century, ma soprattutto i forti numeri di Espn+: il nuovo servizio in abbonamento per lo streaming di eventi sportivi, che dall'estate scorsa trasmette anche le partite del campionato italiano di calcio: il successo dell'esperimento è infatti stato letto come anticipazione di quel che potrà accadere con Disney+, l'arma con cui la società di Topolino si prepara a lanciare quest'anno il guanto di sfida a Netflix.