Ultimo mese disponibile per spendere il bonus 18app, per i ragazzi maggiorenni che ne hanno fatto richiesta entro il 31 agosto 2021.

Il bonus cultura, dedicato ai diciottenni, è stato riconfermato anche per il 2022 con la nuova Legge di Bilancio. Si tratta di un bonus di 500 euro che ha l'obiettivo di promuovere la diffusione della cultura tra i giovani, tramite l'acquisto di beni e servizi che rispondono a questo scopo.

Insieme al bonus cultura, tuttavia, si ripresenta ogni anno anche la solita truffa: app o siti web di conversione online promettono di poter convertire il buono digitale in soldi contanti. Non fidatevi mai!

18app, infatti, consiste in un voucher disponibile esclusivamente su una carta elettronica, dal quale si possono generare altri buoni digitali, ma che non può mai essere convertito in denaro.

Spesso le piattaforme dalle quali giunge questa promessa possono apparire come fonti ufficiali perché - ad esempio - sfoggiano il logo del Ministero, e questo potrebbe portare l'utente a fidarsi e a cadere nella trappola.

Come riconoscere queste truffe e come fare per difendersi? Innanzitutto, attraverso l'informazione. Scopri tutti i dettagli su 18app e su come utilizzarlo correttamente, documentandoti sulle fonti ufficiali. Con una buona informazione, riuscirai a non farti ingannare facilmente dalle false notizie che circolano sul web. 

In questo articolo imparerai a riconoscere le truffe sul web relative al bonus 18app, nonché gli acquisti illeciti punibili con multe salatissime. Vediamo poi, quali sono invece i prodotti acquistabili con i buoni e dove trovarli online. 

18app, cos'è e come attivarlo

Prima di affrontare il nodo spinoso delle truffe, capiamo meglio di cosa stiamo parlando. 18app è un'iniziativa introdotta dal Ministro della Cultura nel 2016 e che da allora è stata rinnovata annualmente fino a oggi.

Al fine di incentivare la diffusione della cultura tra i più giovani, 18app, nota anche come bonus cultura, prevede l'erogazione di un voucher di 500 euro a tutti i ragazzi che compiono diciotto anni, da spendere in prodotti e iniziative culturali.

Come anticipato, il bonus è stato confermato anche per l'anno 2022, e quindi per i nati nel 2004. Tuttavia, i termini per le nuove domande non sono ancora stati definiti, poiché al momento è ancora in vigore quello dell'anno 2021. Ma molto probabilmente saranno le stesse dell'anno precedente.

Ricordiamo che tutti i ragazzi che hanno raggiunto la maggiore età entro lo scorso 31 agosto 2021, e si sono di conseguenza iscritti al sito ufficiale entro la stessa data, hanno tempo per spendere il voucher entro il 28 febbraio 2022.

Se hai compiuto 18 anni entro lo scorso agosto ma non hai fatto l'iscrizione in tempo, purtroppo non potrai più richiedere il bonus 18app.

Anche se le modalità per ricevere il bonus cultura non sono state ancora ufficializzate per il 2022, per i neo maggiorenni sarà di sicuro fondamentale creare l'identità digitale SPID, necessaria al Ministero per riconoscere la vostra identità e, assicurarvi, di conseguenza, il buono di 500 euro.

Altro requisito imprescindibile per l'attivazione e per l'utilizzo del bonus 18app è quindi la connessione internet.

18app non si può convertire in contanti!

Ogni anno, piattaforme online di siti web o applicazioni su smartphone promettono di poter convertire il bonus cultura in denaro contante. Una trappola che potrebbe attirare soprattutto coloro che non desiderano usufruire del buono, sperando davvero ci sia la possibilità di trasformarlo in denaro da poter sfruttare in acquisti diversi.

In generale, una scarsa informazione potrebbe mettere a rischio tutti i possessori del buono 18app.

Sappiate innanzitutto che si tratta di una truffa bella e buona. Chi vi sta promettendo questo sta mettendo in pratica un tentativo di phishing, vale a dire un tipo di frode online che consiste nel rubare i dati sensibili della vostra carta di credito.

Come anticipato, il sito da cui proviene la promessa potrebbe apparire del tutto insospettabile, anzi, può sembrare una fonte affidabile, con tanto di logo e format simili a quelli ufficiali.

Come avviene la truffa? Spesso il tentativo di frode avviene tramite l'invio di un messaggio sulle app di messaggistica come Telegram, ad esempio, o per email.

Il messaggio è un invito a cliccare su un link fraudolento contenuto al suo interno, dal quale sarà poi possibile inserire i dati della propria carta o del conto PayPal, sul quale ricevere il falso bonifico.

Cosa fare in caso di truffa 

A seguito di numerose segnalazioni, il Ministero ha comunicato cosa fare nel caso in cui si riceva un invito a convertire il proprio bonus cultura, descrivendone i passaggi sulla FAQ del sito ufficiale di 18app. 

Se ricevi o vieni a conoscenza di un'offerta nella quale ti viene proposto di cedere il tuo Bonus Cultura in cambio di denaro, ti invitiamo a scrivere una mail a numeroverde@beniculturali.it segnalando il profilo di chi ti propone l'illecito.

Quindi, qualora ricevessi un messaggio di questo tipo o ne venissi a conoscenza, il ministero invita a segnalare il caso scrivendo una mail all'indirizzo numeroverde@beniculturali.it. 

Si aggiunge poi che tale atto è considerato reato e che chi ne cade vittima è anche complice, dal momento che il bonus cultura non è trasferibile o vendibile a terzi. 

18app: cosa sapere per evitare le truffe

Cosa bisogna sapere per difendersi dalle truffe correlate a 18app? Impara innanzitutto a conoscere bene le caratteristiche fondamentali del bonus cultura.

Il bonus cultura è un buono nominale, il che significa che solo il titolare può utilizzarlo. Il buono non è cedibile a terzi, né del tutto né in parte, e non è ovviamente vendibile.

Il motivo per cui è necessario lo SPID per potervi accedere, è correlato alla necessità dello Stato di controllare l'identità di ciascuno, per evitare un uso fraudolento del bonus, da parte ad esempio di chi non ne ha diritto. Va da sé quindi che il bonus 18app non può essere ceduto ad altri, neanche a parenti o amici.

Allo stesso modo, il buono, a cui si può accedere solo dal sito ufficiale di 18app, è destinato all'acquisto esclusivo di beni e servizi a tema culturale, e non può essere trasferibile sulla propria carta di credito.

L'acquisto di prodotti diversi da quelli considerati idonei - che vedremo in seguito - è sanzionabile con multe salatissime, indirizzate a entrambi esercenti e acquirenti.

Un consiglio che vale invece non solo con 18app, ma in generale per difendersi dal phishing, è quello di non cliccare mai su link di dubbia provenienza, soprattutto se richiedono l'inserimento di dati sensibili.

Cosa acquistare con il bonus cultura

Cosa è possibile acquistare con 18app entro il 28 febbraio? Sono considerati idonei all'acquisto una serie di prodotti e attività di carattere culturale. Nello specifico:

  • libri, inclusi audiolibri e e-book;
  • biglietti per rappresentazioni teatrali, cinematografiche e spettacoli dal vivo;
  • biglietti per visitare musei, teatri, mostre, parchi archeologici, monumenti e gallerie;
  • cd, dvd musicali, vinili e musica online (possibile anche fare un abbonamento gratuito a Spotify premium!)
  • corsi di musica, teatro e lingua straniera;
  • prodotti dell'editoria audiovisiva, ossia film e serie TV su DVD e Blu-ray o attraverso abbonamenti online, presso esercenti aderenti all'iniziativa;
  • abbonamenti a riviste, anche digitali.

Attenzione! Affinché il bonus cultura sia considerato valido, è fondamentale che l'esercente dal quale compri abbia aderito alla campagna registrandosi sul sito ufficiale di 18app. 

Se, ad esempio, hai deciso di acquistare un libro senza consultare preventivamente le adesioni, e hai scoperto soltanto dopo che il commerciante non è nell'elenco degli aderenti, sappi che non potrai usufruire del buono per quel singolo acquisto. 

18app, come utilizzarlo correttamente 

Vediamo a questo punto come utilizzare correttamente il bonus cultura 18app. Come abbiamo visto, questo incentivo permette di acquistare beni di natura culturale davvero interessanti. Ma in che modo si possono portare a termine gli acquisti con questo bonus?

Il bonus cultura per maggiorenni ha un funzionamento simile al bonus docenti. Accedendo al proprio portafoglio digitale dal sito web di 18app, con l'identità digitale SPID, è possibile generare uno o più buoni inserendo il prezzo dell'articolo idoneo che si desidera acquistare. 

Sulla FAQ del sito viene spiegata la procedura nel dettaglio. Scegli cosa vuoi acquistare e da quale esercente, assicurandoti che il negozio fisico o online abbia preso parte all'iniziativa. Dalla tua Area Personale seleziona la voce "crea un nuovo buono" e potrai generare il voucher con il valore del bene che desideri acquistare. 

Se l'operazione è andata a buon fine, arriverà una comunicazione sul tuo dispositivo e potrai esibire il tuo buono in formato cartaceo o digitale presso un negozio fisico oppure online, secondo le procedure indicate da ciascun sito web. 

Dove acquistare online con 18app

Presso quali esercenti è possibile spendere il bonus cultura? Puoi consultare la lista di tutti i negozi fisici e online che hanno preso parte all'iniziativa, cliccando sulla sezione del sito "Dove spendere i buoni", raggiungibile a questo link.

Per visualizzare la lista dei negozi online, basterà selezionare la categoria del prodotto che si vuole acquistare, e questa comparirà automaticamente. Per i negozi fisici, bisognerà inserire il proprio comune.

Tra i negozi online aderenti c'è anche Amazon, che ha dedicato una sezione speciale del sito al bonus cultura 18app, in cui spiega passaggio per passaggio come spendere il proprio voucher e qual è la lista di prodotti per cui è valido. Al momento si possono trovare vari articoli scontati!

Il bonus cultura approda anche su Spotify, iniziativa particolarmente apprezzata dai giovani, con la quale è possibile sottoscrivere gratuitamente abbonamenti premium e ascoltare musica senza limiti e senza pubblicità.

Per la delusione di molti, invece, con 18app è impossibile invece abbonarsi alla celebre piattaforma di streaming Netflix. Un vero peccato, ma le alternative ci sono, eccome!

Per gli appassionati di cinema, ci sono splendide notizie. Oltre a poter acquistare gratis i biglietti del cinema, ha aderito al bonus anche la piattaforma Chili, la grande libreria italiana di film e serie TV.

Potrai quindi acquistare o noleggiare tutti i contenuti audiovisivi che vuoi a costo zero, selezionando la voce "bonus cultura" al momento dell'acquisto e inserendo il codice relativo al tuo voucher.