China Telecom è il primo operatore cinese nel segmento di rete fissa ed è stato tra i maggiori beneficiari della riorganizzazione del settore telecom promossa dal governo nel 2008 che ha prodotto una redistribuzione delle quote di mercato nel segmento mobile. Il suo numero di clienti wireless è cresciuto di otto volte superando quota 300 milioni e permettendo all’azienda di ammortizzare meglio i costi fissi della gestione della rete e, dunque, di aumentare la profittabilità del business. Nello stesso periodo China Telecom è stata in grado di raddoppiare il numero di sottoscrittori per i servizi di banda larga anche grazie al cross-selling tra utenti della rete fissa e mobile e a nuovi investimenti volti a potenziare la sua rete Internet. Inoltre, la joint venture con Tower Company dovrebbe permetterle di accelerare il lancio della sua rete 5G e di ridurre il peso degli investimenti.

3Q al top per China Telecom

“I dati del terzo trimestre mostrano come China Telecom sia stata in grado di fare meglio dei suoi competitor. I ricavi da servizi telefonici sono cresciuti dell’1,8% (rispetto al + 0,3% medio dell’industria), i clienti mobile sono aumentati di circa 7 milioni di unità (circa il 50% del totale dei nuovi utenti) e il reddito operativo è salito dell’8,9%”, dice Dan Baker, analista azionario di Morningstar. “Nei prossimi cinque anni ci aspettiamo che la crescita degli utenti mobile e del segmento banda larga facciano da traino al progresso dei ricavi che, in base alle nostre previsioni, dovrebbe attestarsi attorno al 3% nei prossimi cinque anni. In base a queste ipotesi la stima del fair value del titolo è pari a 4,90 dollari di Hong Kong” (report aggiornato al 28 ottobre 2019).