La settimana appena trascorsa ha fatto segnare un nuovo record per il mercato azionario Usa, con l'indice S&P500 che ha chiuso per la prima volta nella sua storia sopra quota 3.000 punti, chiudendo venerdì scorso a 3.013,77, in rialzo di +1,3% nelle ultime 4 sedute. Nonostante i forti guadagni ottenuti nel corso degli ultimi mesi dai nostri portafogli, continuiamo ad identificare un ristretto numero di società potenzialmente in grado di generare flussi di dividendi in progressivo aumento per i prossimi anni, abbinati a potenziali capital gain dalle attuali quotazioni di borsa. In particolare, nel report di oggi analizziamo una azienda quotata a Wall Street, leader assoluto nel settore della casa, che vanta un importante primato in termini di performance in borsa e crescite dei dividendi. Nelle ultime sedute, il titolo ha registrato un guadagno di +3%, portando il progresso a +30,2% da ottobre 2017, data del nostro inserimento nel portafoglio Top Analisti, dopo che giovedì scorso Goldman Sachs ha emesso un giudizio BUY, con un potenziale di +10,8% dalle attuali quotazioni. Anche se l'azienda ha riportato un utile per azione inferiore alle previsioni nel primo trimestre, gli analisti assegnano ancora un rating BUY su questa società. Il 68% dei 32 analisti che coprono il titolo il giudizio massimo, mentre il restante 32% attribuisce un giudizio più cauto, con un rating HOLD. Tuttavia, dal 22 maggio, data della ultima pubblicazione dei risultati trimestrali, Barclays, SunTrust Robinson, UBS, Baird, Wedbush, Citigroup, RBC, Raymond James e Telsey Advisory Group hanno abbassato i loro obiettivi di prezzo. In media, gli analisti confermano un target medio di prezzo pari a +6% dalle attuali quotazioni di borsa. Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nel servizio online.