Gli assegni familiari sono una misura alternativa all’assegno unico per i figli, introdotto dal 1° luglio 2021: il sussidio spetta ai lavoratori dipendenti che hanno dei figli a carico. A partire da luglio, inoltre, sono previste delle maggiorazioni sugli ANF (+37,50 fino a 2 figli a carico, +55 euro per tre o più figli).

Ma non solo! Anche i nonni, nonostante percepiscono la pensione, possono richiedere gli assegni familiari. In questi casi, però, occorre rispettare determinati livelli di reddito e altrettanti requisiti essenziali. La misura rientra nel pacchetto dei bonus famiglia, ma si potrà richiedere solo fino al 31 dicembre 2021.

Anche i nonni, quindi, in alcune determinate situazioni, possono richiedere gli assegni familiari (i famosi ANF): quando è possibile richiedere il sussidio per i propri nipoti? Ecco a chi spettano, quali sono i requisiti e i limiti di reddito per ottenere gli assegni familiari con la pensione.

Assegni familiari e pensione: a chi spettano?

Molti pensano che gli assegni familiari siano una misura a sostegno esclusivamente dei genitori di ragazzi minorenni, purché i genitori stessi svolgano un lavoro di tipo dipendente e rientrino entro una certa soglia di reddito (fissata annualmente dall’INPS). 

In realtà, però, l’INPS eroga gli assegni familiari anche ai nonni che percepiscono la pensione, purché i nipoti risultino pienamente a loro carico. Non tutti i pensionati possono richiedere gli ANF per i loro nipoti: la misura spetta soltanto a delle categorie di soggetti ben definite.

Come spiega chiaramente il sito web dell’INPS, soltanto i nonni che sono titolari di alcune tipologie di pensione possono richiedere gli assegni familiari. Tra i beneficiari, quindi, troviamo:

  • i titolari di pensione a carico del Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti;
  • i titolari di pensione a carico dei Fondi speciali di previdenza;
  • i titolati di pensione a carico dell’Enpals.

Da ciò deduciamo che non possono richiedere gli assegni familiari i titolari di pensione a carico delle Gestioni speciali dei lavoratori autonomi, ovvero artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri.

Assegni familiari: chi rientra nel nucleo familiare?

Nel momento in cui si intendono richiedere gli assegni familiari per i pensionati, occorre definire quali e quante persone rientrano nel nucleo familiare. Quest’ultimo può essere composto da:

  • il richiedente, ovvero il lavoratore o il titolare della pensione;
  • il coniuge del richiedente (o l’altra parte per le unioni civili);
  • i fratelli o le sorelle del richiedente e i nipoti inabili, purché risultino orfani di entrambi i genitori;
  • i figli con meno di 18 anni, oppure i figli inabili al lavoro;
  • i figli di età inferiore ai 21 anni, soltanto qualora all’interno della famiglia vi siano almeno 4 figli con meno di 26 anni.

La famiglia può essere composta da una sola persona, ovvero il richiedente o il coniuge del richiedente (o anche l’altra parte dell’unione civile), qualora quest’ultimo sia un orfano (minorenne o inabile) titolare di pensione ai superstiti da lavoro dipendente.

Assegni familiari e pensione: i requisiti per i nonni

Quali sono i requisiti che i nonni devono possedere per poter richiedere gli assegni familiari per i nipoti nonostante la pensione? Facciamo chiarezza.

Anzitutto, come abbiamo più volte precisato, i nipoti devono risultare a carico dei nonni e dunque, si suppone, anche conviventi con essi. Per risultare a carico, i minorenni devono aver conseguito un reddito complessivo, nello scorso anno rispetto a quello di presentazione della domanda, inferiore a 2.840,51 euro.

I genitori di questi ragazzi (minori o inabili), inoltre, non devono possedere alcun reddito. Se anche solo uno dei due genitori possiede un lavoro, l’assegno familiare va a decadere.

Esistono specifici limiti di reddito nei quali rientrare per poter percepire gli assegni al nucleo familiare: ogni anno l’INPS pubblica le tabelle ANF aggiornate, che hanno validità dal 1° luglio al 30 giugno dell’anno successivo.

Come richiedere gli ANF per pensionati?

Arriviamo, infine, a chiarire come si possono richiedere gli assegni familiari per pensionati, ovvero come i nonni possono ottenere gli ANF nonostante la pensione. Dopo aver verificato di possedere tutti i requisiti elencati nei precedenti paragrafi, è possibile inoltrare la domanda.

Se il richiedente era un lavoratore dipendente, ma oramai è andato in pensione, può richiedere gli assegni familiari insieme alla domanda per la pensione, oppure in un momento successivo presentando a domanda di ricostituzione della pensione.

Le modalità di richiesta degli ANF per pensionati sono le seguenti:

  • in via telematica, collegandosi direttamente al sito web dell’INPS e seguendo la procedura guidata per richiedere la prestazione;
  • rivolgendosi a un ente preposto alla richiesta.

Per attestare il possesso dei requisiti, all’atto di domanda degli ANF per pensionati verrà richiesto di allegare una dichiarazione reddituale familiare, e un’autocertificazione che attesti i componenti del proprio nucleo familiare.