Bollo auto gratis per sempre e bonus di 6000 euro: per chi?

Bollo auto gratis per sempre e bonus di 6000€ per tutti coloro che acquisteranno un automobile nuova, elettrica o ibrida, a bassa emissione. Diciotto le regioni che prevedono un'esenzione di 5 anni sul pagamento della tassa automobilistica.Ma i vantaggi per chi acquista automobili non inquinanti non finiscono, qui, niente ecotassa e parcheggi gratuiti, temi che verranno approfonditi nell'articolo che segue.

Image

Importanti novità per gli automobilisti di tutta Italia. Il 2022 sarà molto probabilmente caratterizzato dalla cancellazione del odiato bollo auto, oltre che dalla conferma di un cospicuo bonus di 6.000 euro per l'acquisto di automobili con bassa emissione, ecologiche e quindi poco inquinanti.

Da pochi giorni si è concluso a Glasgow il Cop26-al quale anno partecipato le potenze economiche e gli stati del mondo-, il futuro del pianeta sarà caratterizzato dall'impatto zero, basse emissioni con l'intento di tenere sotto controllo le conseguenze devastanti dei cambiamenti climatici.

Molte le agevolazioni che in molti casi prevedono anche l'esenzione del bollo per coloro che acquisteranno auto elettriche o ibride, che risulteranno tra l'altro convenienti per gli ecoincentivi o bonus, messi in campo dal governo.

Al fine di vivere in un mondo meno inquinato si parte dunque dalla volontà di sostituire negli anni le vecchie motorizzazioni diesel e a benzina con le più ecologiche motorizzazioni elettriche.

Sconti ed esenzioni saranno di carattere in parte nazionale in parte regionale nell'articolo che segue cercherò dunque di fare ordine sulle opportunità in atto sia per quanto riguarda l'acquisto di una nuova auto, sia per quanto riguarda possibili esenzioni del bollo auto.

Per chi fosse interessato al tema di seguito potrà vedere il video tratto dal canale You tube di DriveK, tutte le novità sugli incentivi auto disponibili da ottobre 2021 per l'acquisto di auto a bassa emissione, elettriche o ibride.

Bonus da 6.000 euro, come ottenerlo?

Bonus con sconti fino a 6.000 per chi acquista un'auto di ultima generazione, gli ecoincentivi statali sono nuovamente disponibili a partire dal 27 ottobre 2021.

Il governo a stanziato circa 60 milioni di euro destinati all'acquisto di automobili e veicoli a bassa emissione comprese tra i valori da 0 a 60 g/km di Co2.

L'obiettivo con questo bonus è quello di favorire una transazione ecologica verso veicoli meno inquinanti con l'obiettivo nel lungo periodo insieme all'attuazione di provvedimenti in altri settori di fermare o rallentare l'impatto devastante che il cambiamento climatico sta avendo sul pianeta, svolta che comprende oltre all'Italia l'intera Europa oltre che a potenze economiche, maggiormente industrializzate come Cina, America,India e Brasile

I bonus ad oggi sembrano essere pochi, i cittadini hanno risposto bene agli ecoincentivi e le risorse messe a disposizione sembrano essersi esaurite velocemente.

Incentivi non solo destinate all'acquisto di vetture nuove, ma disponibili anche il mercato dell'usato oltre che per chi decide di acquistare la propria vettura in leasing

Chiaramente a fronte di un bonus massimo di 6.000 euro l'importo varia a seconda del veicolo, della classe di emissione, nell'avere a disposizione un mezzo per la rottamazione.

Minori saranno le emissioni maggiore sarà lo sconto.

Scendendo nel dettaglio dell'incentivo si avrà diritto ad uno sconto di 6.000 euro se si acquista un veicolo elettrico con emissioni comprese tra 0-20 g/Km accompagnato dalla rottamazione di una vecchia automobile, sconto che scenderà a 4.000 senza rottamazione.

Se si decide invece di andare verso un veicolo ibrido con emissioni comprese tra i 21-60 g/km si potrà beneficiare di uno sconto più basso, ma pur sempre significativo di 2.500 se l'acquisto sarà accompagnato da una rottamazione, 1.500 senza la rottamazione.

Addio bollo auto: i vantaggi dell'auto elettrica

Niente bollo auto per chi acquista auto elettriche.

Oltre alla convenienza in fase di acquisto del mezzo, visti gli incentivi previsti dal governo, i vantaggi per chi preferisce motorizzazioni elettriche o ibride, a bassa emissione quindi non finiscono qui.

L'esenzione dal pagamento del bollo ha una durata di 5 anni dal momento dell'immatricolazione ed è un risparmio da tenere in seria considerazione nel momento in cui si abbia intenzione di effettuare l'acquisto di un' auto nuova.

Numerose le differenze tra le auto diesel o benzina rispetto a quelle di nuove generazione :

  • le auto elettriche risultano essere decisamente meno inquinanti ed in linea con la rivoluzione green nella quale sono impegnate tutte le nazioni più industrializzate del pianeta;
  • risultano essere meno rumorose, quindi scende anche l'inquinamento acustico;
  • consumi più contenuti oltre che meno imposte da pagare sull'auto.

Soffermandoci sui consumi per esempio, è noto il vantaggio di possedere un'auto elettrica rispetto ad una motorizzazione diesel o benzina visti i prezzi record dei carburanti che siano essi benzina, diesel o gpl causati dall'aumento incontrollato delle materie prime.

I centri città sono sempre più attrezzati per accogliere l'arrivo delle auto elettriche, stanno sorgendo infatti un po' ovunque colonnine di ricarica elettriche.

Oltre al minor consumo legato alla fonte di alimentazione, c'è da tener conto l'esenzione da varie tasse come il bollo, l'ecotassa in fase di acquisto dell'automobile, parcheggi gratis, tutti vantaggi che se messi insieme fanno segnare un bel risparmio nell'arco dell'anno.

Continuando a parlare di bollo, trascorsi i 5 anni per i quali è prevista una esenzione, sarà necessario provvedere al pagamento del bollo auto per una cifra comunque inferiore a quella che pagano gli automobilisti proprietari di altri tipi di veicoli.

Bollo auto gratis per sempre, ecco dove

Come già riportato nel capitolo introduttivo il tema relativo agli sconti o all'esenzione del pagamento del bollo in caso di acquisto di un'automobile elettrica o ibrida varia da regione a regione.

Attualmente le regioni italiane che prevedono la cancellazione del pagamento del bollo sono 18.

Diciotto regioni su venti riconoscono infatti l'esenzione della tassa automobilistica in caso di un acquisto di un auto a emissione zero, per ben cinque anni a partire dalla data di immatricoalzione.

Le regioni in quindi che hanno abbracciato questo provvedimento "green" sono: Valle d'Aosta, Liguria,  Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna, Trentino-Alto Adige, Veneto, Friuli-Venezia Giulia.

Superati i cinque anni si tornerà a pagare il bollo, ma caratterizzato da un importo decisamente minore rispetto a quanto pagato a parità di potenza dai possessori di automobili alimentate a benzina o diesel, la riduzione sull'importo da pagare sarà precisamente del 75% sul totale.

Come tutti saprete il bollo auto è una tassa la cui responsabilità è delle regioni, per cui ci sono regolamenti diverse tra le varie regioni d'Italia. Per conoscere le regole vigenti nella regione di residenza sarà bene trovare le informazioni corrette sul relativo sito web della regione stessa.

Le uniche due regioni in cui che si differenziano rispetto alle novità sopracitate sono Lombardia e Piemonte.

Regioni che sono andate oltre le indicazioni date dallo Stato in tema di incentivare gli acquisti green, come le automobili elettriche.

In queste due regioni in caso di acquisto di un mezzo ad emissione zero, il bollo auto non sarà cancellato per 5 anni, ma si sarà esonerati da questa tassa per sempre, veramente una notizia straordinaria per tutti i residenti di queste due regioni.

Se acquisti un veicolo a bassa emissione non paghi l'ecotassa

Nel mondo è in atto una rivoluzione green, dal Cop 26 conclusosi a Glasgow poche ore fa è nata la necessità di attuare una strategia che punti ad una transazione ecologica al fine di tenere sotto controllo le conseguenze devastanti dei cambiamenti climatici.

Proprio in questa direzione vanno le risorse destinate agli ecoincentivi per l'acquisto di auto nuove a bassa emissione in modo ridurre il numero di veicoli altamente inquinanti in circolazione.

Incentivi che prevedono sconti fino a 6.000 per tutti, oltre che come abbiamo visto altri vantaggi come per esempio l'esenzione del pagamento del bollo auto per 5 anni o in alcune regioni per sempre.

C'è un ultimo beneficio da riportare.

Chi infatti deciderà di acquistare un auto a bassa emissione di CO2 sarà esente dal pagare l'ecotassa.

L'ecotassa è un'imposta che va pagata in fase di acquisto di un auto.

L'importo di questa imposta sale con il salire del livello di CO2 del modello di auto che si è scelto, applicando un surplus sul prezzo di listino.

L'ecotassa si applica sull'acquisto di veicoli nuovi ad alta emissione di CO2, cioè quando essa supera i 191 g/Km.

Inoltre c'è da dire che si paga solo nel caso di un modello nuovo, non è previsto il pagamento sull'acquisto di veicoli usati.

L'importo dell'ecotassa segue un principio opposto rispetto a quello degli ecoincentivi e cioè crescerà all'aumentare delle emissioni.

Nel 2021 l'importo da pagare potrà variare da un minimo di 1.100 euro per quei veicoli  con valori di emissioni compresi tra i 191-210 g/Km ad un massimo di 2.500 euro superata la soglia dei 291 g/Km.

Bollo auto, ecco come si può pagare la tassa di possesso sui veicoli

Il bollo auto è una tassa di responsabilità delle regioni, legata alla proprietà di un veicolo.

La tassa dovrà essere pagata anche per un veicolo inutilizzato, non circolante, è infatti legata alla proprietà.

Il bollo dovrà essere pagato ogni anno, l'importo viene determinato in base alla potenze del veicolo oggetto della tassa, si avranno 30 giorni di tempo a partire dalla scadenza per pagare il bollo senza incorrere in sanzioni.

Il Bollo si può pagare presso sportelli automatici bancari, sportelli fisici, attraverso l'home banking. E ancora gli uffici di Poste Italiane, nelle tabaccherie e nelle ricevitorie abilitate.