Il bollo auto ha da sempre rappresentato una delle imposte più odiate dai cittadini italiani che risultano essere possessori di un’autovettura

Per questo motivo, non sorprende che le Regioni italiane si sono adoperate al fine di prorogare, e in alcuni casi anche di sospendere, il pagamento della tassa sull’auto, così da andare incontro a tutti i bisogni dei cittadini italiani, che attualmente devono fare i conti con la crisi economica e sociale conseguente l’arrivo del Coronavirus sul territorio italiano. 

Proprio in merito ai temi legati al bollo auto, ma anche alla patente di guida e alla revisione auto, si sono espresse non soltanto le locali, a cui spetta il compito di gestire il pagamento del bollo auto, bensì gli stessi enti nazionali. Si sono più volte espressi in merito a sostenere al meglio i cittadini. 

Così, le scadenze previste per le patenti di guida, revisioni e bollo auto sono stati più volte coinvolti da proroghe e slittamenti nel corso dell’ultimo anno, in ottemperanza anche alle decisioni intraprese a livello europeo, da parte degli altri Paesi dell’Unione Europea.

A questo proposito, ecco una breve guida in cui sono riportati tutti i cambiamenti che hanno interessato nell’ultimo periodo il bollo auto, le revisioni e le patenti di guida, così da comprendere quali sono le nuove scadenze da rispettare e quali sono i cittadini maggiormente interessati da questi cambiamenti. 

Bollo auto e moto: le nuove proroghe 

Tra le tasse più odiate dai cittadini italiani vi è sicuramente quella relativa alla tassa di proprietà dell’automobile o della moto. 

La gestione di questa imposta e dei versamenti da parte dei cittadini italiani è di competenza delle singole Regioni, di cui per il momento tre di queste hanno preso una decisione in merito al nuovo slittamento delle scadenze del bollo auto anche per l’anno 2021. 

A questo proposito, si tratta della Regione Veneto che ha deciso di approvare una proroga dei pagamenti del bollo auto fino al 30 giugno 2021, per quei bolli che erano in scadenza tra il 1° gennaio ed il 30 maggio 2021, senza andare incontro a nessun tipo di sanzione o di interesse al momento del versamento della tassa.

Una decisione molto simile è quella della Regione Emilia-Romagna, la quale ha provveduto alla sospensione dei pagamenti del bollo auto fino al giorno 31 luglio 2021, per tutti quei bolli in scadenza tra il 1° aprile ed il 31 maggio 2021.

Infine, un’altra Regione italiana che ha deciso di intraprendere una serie di aiuti nei confronti degli automobilisti è quella della Regione Campania

In questo caso, si è deciso di optare verso la sospensione delle scadenze dei pagamenti relativi al bollo auto che dovevano essere effettuati rispettando il termine fissato durante il periodo tra il 19 gennaio ed il 30 aprile 2021.

Dunque, anche per la Regione Campania, gli automobilisti dovranno provvedere al pagamento della tassa per il bollo auto entro il 31 maggio 2021, senza dove pagare alcuna sanzione o interesse.

La cancellazione del bollo di Regione Lombardia

Un’ulteriore Regione italiana che ha deciso di intraprendere una nuova iniziativa al fine di tutelare maggiormente i cittadini e i lavoratori italiani è la Regione Lombardia.

In questo caso, il gruppo regionale ha provveduto all’introduzione di diverse agevolazioni ed esenzioni in merito al versamento del bollo auto. 

Innanzitutto, un primo sostegno riguarda la possibilità di tutti i cittadini italiani di accedere ad uno sconto per il pagamento del bollo auto, qualora decidessero di effettuare il versamento mediante la domiciliazione bancaria, usufruendo così del 15% di sconto sull’importo complessivo del bollo auto.

Inoltre, per tutti i cittadini che sono titolari di taxi, pullman e autobus, la Regione Lombardia ha deciso di introdurre una vera e propria esenzione del bollo auto per l’intero anno 2021.

Le esenzione del bollo auto 2021

A livello generale, sono state inoltre previste altre esenzioni per il pagamento del bollo auto che coinvolgono alcune categorie di automobilisti e tipologie di automobili.

A questo proposito, potranno non pagare il bollo auto quei cittadini che presentano delle disabilità come ad esempio: ipovedenti gravi o non vedenti, persone con problemi di deambulazione, persone con disabilità psichiche gravi o con una ridotta abilità motoria.

Inoltre, anche per alcune auto sono previste delle agevolazioni o delle esenzioni, a seconda della Regione italiana di residenza. 

A titolo esemplificativo, si ricorda che potrebbero essere coinvolte da agevolazioni tutte le autovetture elettriche e ibride, così come anche quelle dal valore storico documentabile. 

In questo senso, il consiglio è quello di consultare sempre il sito istituzionale della Regione in cui si risiede così da verificare se si hanno tutti i requisiti necessari per poter usufruire effettivamente dell’esenzione o dell’agevolazione dei pagamenti per il bollo auto.

Proroga per la revisione della patente 

Sono tantissime le persone che durante l’anno 2020 che avrebbero dovuto procedere con la proroga della patente.

In questo senso, già durante l’anno 2020, il regolamento europeo numero 698, aveva approvato la proroga di sette mesi della scadenza relativa alle patenti che sarebbero dovute essere rinnovate durante il periodo tra il 1° settembre 2020 ed il 30 giugno 2021.

In seguito al nuovo regolamento dell’Unione Europea, il regolamento 2021/267 ha confermato un’ulteriore estensione di altri dieci mesi di validità per tutte le patenti scadute o in scadenza durante il periodo tra il 1° settembre 2020 ed il 30 giugno 2021.

Invece per quei cittadini che hanno già avuto la possibilità di usufruire della dilazione dei sette mesi, sono stati disposti altri sei mesi per poter procedere alla revisione della patente, entro e non oltre il 1° luglio 2021.

Revisione auto e moto: le proroghe

Al fine di andare incontro alla esigenze dei cittadini italiani, sono state confermate anche nuove proroghe per quanto riguarda l’obbligo di revisione periodica di tutti gli autoveicoli e motoveicoli. 

Dunque, a questo proposito, è necessario sottolineare che tutte le auto che hanno una revisione scaduta oppure in scadenza durante il periodo tra il 1° settembre 2020 ed il 30 giugno 2021, è possibile circolare soltanto per i primi dieci mesi oltre la data di scadenza della revisione

Una volta oltrepassato il limite dei dieci mesi, sarà necessario procedere con la revisione dell’auto o della moto, al fine di non incorrere in alcun tipo di sanzione.

Proroga e termini per esami e foglio rosa

Durante l’anno 2020 così come anche in questi primi mesi del 2021, sono tantissimi i cittadini italiani che avevano deciso di iniziare il loro percorso per prendere finalmente la patente di guida

A questo proposito, è stato confermato il prolungamento del termine di valida per quanto riguarda la scadenza dell’esame di teoria della patente che solitamente è di sei mesi a partire dalla data in cui il cittadino presenta la domanda. 

Infatti, sono state confermate le proroghe di sei mesi per tutte le domande di patente che risultano essere state presentate a partire dal 1° gennaio 2020 fino al 31 dicembre 2020. 

Per quanto riguarda il foglio rosa, che consente ai cittadini di potersi esercitare alla guida anche senza la presenza dell’istruttore, quelli in scadenza durante il peridoto tra il 31 gennaio 2020 ed il 30 aprile 2021, possono essere prorogati fino al novantesimo giorno successivo, rispetto alla data di cessazione dello stato di emergenza per il Coronavirus. 

In tal senso, attualmente la data è stata fissata al 30 aprile 2021, tuttavia, potrebbe essere verosimile un prolungamento anche di questa data. 

Dunque, la validità dei fogli rosa è estesa almeno fino al 29 luglio 2021.