Bollo auto, revisione e patente, croce e delizia di ogni automobilista, che si deve barcamenare tra scadenze, uffici chiusi e lockdown. La pandemia che sta martoriando il nostro paese da poco più di un anno ha comportato pesanti cambiamenti e slittamenti per tutti gli obblighi in capo agli automobilisti. Riuscirsi a districare tra le decisioni delle autorità nazionali, che hanno competenza sulla patente e sulla revisione auto, e quelle locali che hanno l'ultima parola sul bollo auto, non è facile.

Negli ultimi dodici mesi il nostro paese si è, poi, dovuto adeguare alle decisioni dell'Unione europea che è tornata a mettere mano alle varie normative. Un'ulteriore proroga è arrivata con il regolamento dell'Unione Europea n. 2021/267, che si è andato ad aggiungere ad un proroga simile, che era arrivata nel corso del 2020. Il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile ha pubblicato la circolare n. 7203 del 1° marzo 2021, con la quale ha ridefinito tutte le scadenze per la revisione auto e la patente. Per quanto riguarda il bollo auto, invece, dovremmo rifarci alle decisioni delle singole regioni.

Patente, cosa cambia nel 2021!

Nel corso del 2020, il Regolamento Europeo 2020/698 aveva prorogato di sette mesi la scadenza delle varie patenti, almeno quelle che originariamente sarebbero dovute esser rinnovate nel periodo compreso tra il 1° settembre 2020 ed il 30 giugno 2021. A modificare ulterioremente la scadenza delle patenti ci ha pensato il Regolamento Ue 2021/267, che ha prorogato di altri dieci mesi le scadenze delle licenze di guida. Gli automobilisti, comunque, devono prestare la massima attenzione: quanti avessero già usufruito della dilazione di sette mesi concessa nel 2020, avranno una proroga massima di sei mesi e comunque vada non potranno guidare dopo il 1° luglio 2021.

Proviamo a capire nel dettaglio in cosa consista questa proroga. Sarà possibile circolare con la patente scaduta all'interno del territorio dell'Unione Europea. In Italia, viceversa, potranno circolare gli automobilisti di un paese comunitario, salvo diversa indicazione dello Stato, che ha rilasciato la patente. Le nuove scadenze funzioneranno in questo modo:

  • patente scaduta dal 1° febbraio 2020 al 31 maggio 2020: proroga di 13 mesi a partire dalla data riportata sul documento;
  • patente scaduta dal 1° giugno 2020 al 31 agosto 2020: proroga fino al 1° luglio 2021 (in questo caso non è possibile andare oltre questa data);
  • patente scaduta dal 1° settembre 2020 ed in scadenza fino al 30 giugno 2021: proroga di 10 mesi a decorrere dalla data presente sul documento.

Foglia rosa e revisione auto!

Stando al nuovo provvedimento europeo, hanno più tempo per sostenere gli esami di teoria della patente quanti hanno in mano il foglio rosa. Rispetto alle tempistiche previste in tempi normali, hanno una proroga di sei mesi per tutte le domande presentare ed accettate nel periodo compreso tra ilm 1° gennaio ed il 31 dicembre 2020. Tutti i fogli rosa utili per esercitarsi alla guida e che sono scaduti o in scadenza nel periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 ed il 30 aprile 2021 sono prorogati di 90 giorni a partire dalla cessazione dello stato di emergenza per il coronavirus.

Buone notizie anche per gli automobilisti che devono provvedere ad effettuare la revisione auto. Nel caso in cui la revisione auto sia scaduta o scadrà nel periodo compreso tra il 1° settembre 2020 ed il 30 giugno 2021, hanno la possibilità di circolare ugualmente fino a dieci mesi oltre la data ultima entro la quale si sarebbe dovuta effettuare la revisione auto.

Bollo auto, l'ultimo tassello da tenere in considerazione!

L'ultimo capitolo della nostra breve, ma intensa panoramica, riguarda il bollo auto. Come molti automobilisti ben sapranno, la tassa di proprietà sulle vetture è di competenza delle regioni. Ognuna di questa ha avuto la possibilità di muoversi con la massima discrezione ed il Governo centrale non ha potuto interferire in alcun modo. In questa sede proviamo a fare una breve panoramica, suggerendo, comunque, ai nostri lettori di consultare il sito della regione di residenza, per conoscere tutti gli aggiornamenti del caso.

Il Veneto ha prorogato fino al 30 giugno 2021 la scadenza del bollo auto, che sarebbe dovuto o dovrebbe essere pagato nel periodo compreso tra il 1° gennaio ed il 30 maggio 2021. Per chi pagherà entro il 30 giugno 2021 non ci saranno sanzioni od interessi. L'Emilia Romagna ha deciso di sospendere il pagamento del bollo auto fino al 31 luglio 2021: nella sospensione sono inserite tutte le tasse scadute od in scadenza tra il 1° aprile ed il 31 maggio 2021. Anche la Campania ha deciso di sospendere i termini di versamento del bollo auto: nella misura sono comprese tutte le tasse automobilistiche che sono scadute o che scadranno nel periodo compreso tra il 19 gennaio ed il 30 aprile 2021: la proroga è al 31 maggio 2021, senza che vengano applicate particolari sanzioni od interessi.