Bonus 200 euro ormai agli sgoccioli. Il contributo voluto dal Governo Draghi per incentivare la ripresa del settore turismo si avvicina alla scadenza. Meno di una settimana, infatti, e non si potrà più usufruire del voucher termale prorogato dal Decreto Sostegni. Vediamo subito come spenderlo entro il 30 giugno 2022.

Si deve al Decreto Sostegni ter l’allungamento dei termini per fruire del Bonus terme 2022. La data di scadenza è stata così posticipata al 30 giugno 2022.

Una decisione maturata dopo una serie di proroghe dell’agevolazione. In un primo momento, l’esecutivo ha deciso di far slittare la scadenza del Bonus terme 2022 al 31 marzo 2022, poi, a causa dell’impennata dei contagi da Covid-19, il nuovo termine di utilizzo passa al 30 giugno 2022, senza alcuna possibilità di avere un’altra proroga.

A questo punto viene spontaneo chiedersi: come si potrà spendere il Bonus terme da 200 euro e in quali servizi termali si può spendere il voucher. Vediamo insieme le ultime novità al riguardo.

Quali sono le ultime novità sul Bonus terme 2022

Concentriamoci sugli ultimi aggiornamenti disponibili sul Bonus Terme. Iniziamo col dire che allo stato attuale un’ulteriore proroga dei tempi di utilizzo del voucher da 200 euro è esclusa.

Il termine ultimo per godere dello sconto di 200 euro sui servizi termali è pertanto fissato al 30 giugno 2022. Questo perché l’emergenza epidemiologica da Covid-19 si è affievolita sul territorio dello Stato e quindi verrebbe meno una ragione giustificatrice di un ulteriore slittamento della scadenza.

Dunque, tutti coloro che sono riusciti a partecipare al click day possono utilizzare il Bonus terme da 200 euro entro la fine del mese in corso.

A chi spetta il Bonus terme da 200 euro

Come anticipato nei precedenti paragrafi, beneficiari del Bonus terme da 200 euro sono tutti coloro che hanno partecipato al click day di distribuzione dei voucher di spesa lo scorso anno e che hanno ricevuto la conferma di accettazione della prenotazione da parte del centro termale incluso nella lista delle strutture accreditate pubblicata dal MISE.

Dunque, la scadenza del 30 giugno 2022 non è il termine da osservare per l’invio di nuove domande che, come appena detto, sono state già inoltrate nel mese di novembre dello scorso anno.

A rimanere aperte sono invece le prenotazioni per quanti, pur in possesso del Bonus, non sono riusciti a spendere il voucher termale a disposizione.

Magari intoppi vari e motivi lavorativi non hanno permesso l’uso del voucher quando lo si desiderava spendere. Nessun problema, perché le indicazioni sull’utilizzo sono stata modificate anche se rimane ancora poco tempo per prenotare entro fine mese.

Come richiedere il Bonus 200 euro

Tutti coloro che si ritrovano in possesso del Bonus da 200 euro non dovranno seguire una procedura complicata per usufruirne. Basta semplicemente prenotare presso il centro termale desiderato indicando il giorno di arrivo e i trattamenti desiderati.

Prendendo in considerazione la disponibilità giornaliera e dei servizi, l’addetto al centro termale fisserà i trattamenti. Nulla di così complicato insomma.

Anche la vicinanza del centro termale alla propria casa, gioca un ruolo fondamenta per la prenotazione del pacchetto termale prescelto.

Cogliamo l’occasione per ricordare che il Bonus è nominale e verrà erogato per un importo di 200 euro, da utilizzare anche nell’arco di più giornate. Superato tale importo, la spesa aggiuntiva sarà totalmente a proprio carico.

Attenzione a non cedere il Bonus a terze persone perché in questo caso non sarà valido essendo lo stesso personale.

Pochi giorni per sfruttarlo

La scadenza ultima per usufruire del Bonus termale d 200 euro è fissata al 30 giugno 2022. Meno di una settimana, quindi, è non si potrà più utilizzare il voucher il nostro possesso. 

Il consiglio che sentiamo di darvi è quella di correre immediatamente ai ripari contattando la struttura desiderata per fissare il prima possibile l’appuntamento.

Si potrà accedere a numerosi servizi termali gratuitamente senza la necessità di esibire un certificato medico. Non serve neppure allegare alla domanda la certificazione ISEE o il green pass non più richiesto. 

Occhio, però, a portare appresso la tessera sanitaria utili ad accedere alla struttura. Mettete subito in valigia anche le ciabatte, rigorosamente in gomma, un telo da bagno e un costume perché il centro termale non fornisce alcun kit invece disponibili nelle Spa.