Bonus 300 euro erogato dal Comune pronto per entrare nelle tasche delle famiglie italiane con figli a carico. Il contributo, previsto per la copertura delle spese necessarie per la frequentazione dell’anno scolastico 2022-2023, potrà essere richiesto solo se si soddisfano 2 condizioni e se si presenta domanda entro il 22/09. Vediamo subito quali sono questi requisiti e come ottenere il Bonus gratis.

Il suono della campanella è più vicino che mai e le famiglie italiane iniziano a fare i conti con la spesa in istruzione dei propri figli. Fortunatamente, alcune Regioni e Comuni per l’anno scolastico 2022-2023 hanno deciso di tendere una mano ai nuclei familiari con reddito basso già schiacciati dal peso dei rincari di luce, gas, acqua e carburante. 

A dimostrazione di quanto appena detto, numerose Regioni stanno recentemente predisponendo dei bandi per mettere a disposizione delle famiglie con figli frequentanti la scuola dell’obbligo dei voucher da spendere nell’acquisto di libri di testo e materiale didattico.

Naturalmente, importi, requisiti di accesso, modalità di presentazione delle domande e scadenze saranno diverse da Regione a Regione. Il Bonus, che verrà erogato dai Comuni a chi presenta domanda entro e non oltre i termini fissati dal bando, varia infatti a seconda della località di residenza. 

Ad esempio, il contributo più recente pensato per una specifica Regione italiana mette a disposizione delle famiglie con figli in età scolastica un Bonus da 300 euro accessibile se si rispettano solo 2 requisiti. 

Senza perdere altro tempo, vediamo subito quali sono i Comuni di questa Regione che potranno approfittare del regalo offerto per ammortizzare le spese legate all’acquisto del materiale scolastico, come presentare domanda e quali sono questi 2 requisiti da rispettare per accedere al beneficio gratis. 

Successivamente, forniremo una panoramica delle regioni in cui il bando per la richiesta del Bonus famiglia è già attivo. 

Ecco le novità e tutti gli aggiornamenti a riguardo.

€300 di Bonus dal Comune entro il 22/09, gratis alle famiglie con questi 2 requisiti

Prima di occuparci dei bandi scuola attivi in lungo e in largo per l’Italia, vediamo quale Regione ha recentemente dato l’ok al Bonus 300 euro per finanziare l’acquisto dei libri di testo alle famiglie con figli iscritti all’anno scolastico 2022/2023.

La Regione in questione è la Toscana. Qui l’ente regionale ha stabilito l’erogazione di un Bonus 300 euro a favore delle famiglie con figli iscritti alle scuole dell’obbligo nell’anno scolastico 2022/2023. 

Tale contributo va richiesto presentando domanda al Comune di residenza entro e non oltre la data del 22 settembre 2022. 

Il Bonus famiglie da 300 euro potrà essere utilizzato, oltre che per l’acquisto di tutto il materiale scolastico necessario, anche per saldare le spese d’iscrizione del proprio figlio a scuola

Come per tutti i Bonus rivolti alle famiglie anche questo di 300 euro non spetta indistintamente a tutte le famiglie con figli a carico iscritti al nuovo anno scolastico. 

Il ghiotto regalo potrà essere richiesto infatti solo dai nuclei familiari che soddisfano due specifiche condizioni indicate nel bando della Regione Toscana.

A questo punto viene spontaneo chiedersi quali sono questi 2 requisiti da rispettare per usufruire dei 300 euro di Bonus gratis. 

Il primo dei 2 requisiti è legato alla condizione reddituale della famiglia richiedente il Bonus 300 euro. 

Il voucher spendibile nell’acquisto dei libri di testo e di tutto il materiale indispensabile per iniziare al meglio il nuovo anno scolastico può essere richiesto esclusivamente dalle famiglie titolari di un ISEE sotto a 15.748,78 euro. 

L’altra condizione, invece, è legata all’istituzione scolastica frequentata: solo per i figli iscritti alle scuole locate in tutti i Comuni della Regione Toscana si potrà richiedere il Bonus 300 euro.

Per quanto concerne la domanda, la richiesta per ottenere il riconoscimento del Bonus 300 euro va presentata al proprio Comune di residenza entro e non oltre il 22 settembre 2022.

Leggi anche: Nuovo Bonus 280€ per queste famiglie con figli e ISEE basso, incredibile regalo scuola

Come presentare domanda per accedere al Bonus 300 euro gratis

Come ribadito più volte in apertura di articolo, il Bonus pensato per coprire le spese scolastiche varia da Regione a Regione. Occhio, dunque, a non pensare che il Bonus 300 euro per le famiglie con figli iscritti all’anno accademico 2022/2023 valga per tutte Regioni e possa essere richiesto a qualsiasi Comune. 

Il consiglio che sentiamo di darvi, pertanto, è quello di consultare il sito internet ufficiale del Comune di residenza per vedere se il bando per il Bonus libri è stato attivato.

Ma torniamo al Bonus 300 euro della Regione Toscana. 

Come riportato sul bando pubblicato sulla pagina ufficiale regionale, le domande devono essere presentate dalle famiglie con figli a carico in possesso dei 2 requisiti sopra visti entro e non oltre la data del 21 settembre 2022.

Leggi anche: Nuovi bonus scuola 2022-2023 per studenti: pronti per la campanella? Partono gli sconti

Non solo Bonus 300 euro gratis in Toscana, domande nel Lazio fino al 15 ottobre 2022

Il Bonus 300 euro messo in campo dalla Regione Toscana non è però l’unico attivo e richiedibile già da subito. Anche la Regione Lazio  ha deciso di sostenere le famiglie costrette a fare i conti a settembre con la spesa scolastica predisponendo un contributo richiedibile fino al 15 ottobre 2022. 

Beneficiarie del Bonus saranno le famiglie con figli iscritti alle scuole elementari e medie, in possesso di un solo requisito: le stesse potranno richiedere il Bonus libri al proprio Comune di residenza solo se titolari di un ISEE inferiore a 15.493,71 euro.

Tale contributo è per certi versi simile al Bonus 300 euro previsto dalla Regione Toscana: il contributo da richiedere dalla piattaforma SICED entro il 15 ottobre 2022 coprirà la spesa sostenuta per l’acquisto dei libri (parzialmente o completamente gratis) e altri sussidi digitali previsti per la didattica.