€3.000 di sconto su una moto con questo Bonus: senza ISEE, domande entro fine 2022

Bonus moto al via grazie alla possibilità di richiedere uno sconto da subito. Dal 1°settembre e fino al 31 dicembre 2022 coloro che vogliono acquistare una nuova moto elettrica possono fare domanda. Basta avere determinati requisiti e non è richiesto ISEE. Ecco di cosa si tratta e come fare domanda.

Image

Bonus moto al via grazie alla possibilità di richiedere uno sconto da subito. Dal 1° settembre e fino al 31 dicembre 2022 coloro che vogliono acquistare una nuova moto elettrica possono fare domanda. Basta avere determinati requisiti e non è richiesto ISEE. Vediamo subito di cosa si tratta e come fare domanda. 

Le conseguenze della crisi tra Russia e Ucraina si stanno facendo sentire sempre di più sugli italiani. L’aumento del prezzo del gas sta avendo pesanti ripercussioni sui budget familiari. Dopo la chiusura del gasdotto Nord stream 1, le conseguenze saranno ancora più pesanti.

Per far fronte a questi pesanti aumenti molte famiglie stanno pensando di acquistare auto e moto elettriche. Anzi, nelle grandi città la scelta ricade, per questioni di traffico, soprattutto sulle 2 ruote. 

A ciò si aggiunge un notevole risparmio. Se per fare il pieno in un serbatoio di una moto di 14 litri servono 25 euro per una moto elettrica fare il “pieno” in termini di ricarica costa circa 3 euro. Per ricaricare le moto elettriche basta collegarsi direttamente alle prese elettriche o alle colonnine di livello 2.

Ad inizio settembre sono tornati i Bonus per scooter e moto elettriche. Gli incentivi previsti dal Governo Draghi sono stati sospesi per qualche settimana, perché andati esauriti ma grazie allo stanziamento di altri 20 milioni di euro e all’inserimento di un emendamento alla legge di conversione del Dl Semplificazioni si è dato il via alla riapertura delle nuove prenotazioni. 

A breve l’importo previsto per l’ecobonus sarà a disposizione dei cittadini per poter acquistare una moto elettrica con uno sconto fino al 40%. 

Proprio in questi ultimi giorni si sta facendo conoscere un’iniziativa di un comune italiano che ha previsto uno sconto fino a 3000 euro per l’acquisto di scooter elettrici cumulabile con l'Ecobonus statale.

Scopriamo qual è e come si potrà accedere al Bonus. 

€3.000 di sconto su una moto con questo Bonus: senza ISEE, domande entro fine 2022

Come anticipato all’ecobonus previsto dal Governo Draghi, si affianca un’iniziativa di un comune italiano che ha stanziato fondi per 5 milioni di euro per sostenere cittadini ed aziende ad acquistare veicoli a basso impatto ambientale. 

Si tratta del comune di Milano che dal 1° settembre e fino a dicembre 2022 offre la possibilità ai cittadini residenti di accedere al Bonus moto 3.000 euro senza ISEE per l’acquisto di auto e moto elettriche o ibride, contestualmente alla rottamazione di un mezzo inquinante.

Come detto sopra, coloro che possono beneficiare degli incentivi sono i cittadini maggiorenni residenti a nel comune di Milano in possesso di specifici requisiti: non avere contenziosi aperti con l’Amministrazione, non essere beneficiari di altri contributi erogati dal comune di Milano nell’ultimo triennio sempre per l’acquisto di auto e moto a basso impatto ambientale. 

A questi si aggiunge l’essere in regola con eventuali pagamenti di affitto degli immobili comunali. I richiedenti il Bonus moto 3.000 euro devono, inoltre, firmare una dichiarazione nella quale si rispettino i principi e i valori della costituzione italiana.

L’accesso al Bonus auto si concretizza in un contributo a fondo perduto fino ad un massimo di 3.000 euro, pari al 60% del costo di acquisto, non vincolato al rispetto di alcuna soglia ISEE se non nel caso di acquisto di un autoveicolo di categoria M1.

3.000 euro di sconto per l’acquisto di moto e scooter elettrici: quali acquistare

Per poter usufruire dello sconto implicito nel Bonus 3.000 euro per l’acquisto di scooter e moto elettriche l’acquirente, senza presentare ISEE, deve scegliere l’acquisto di veicoli a due ruote che appartengono alle seguenti categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e e L7e ad alimentazione elettrica senza limiti di potenza.

Contestualmente all’acquisto si deve rottamare un motociclo inquinante rientranti nella categoria L, motoveicoli o ciclomotori a benzina con motore 2 tempi fino alla classe Euro 3 e motorizzazioni benzina a 4 tempi fino a Euro 2 compreso.

Lo scooter o la moto da rottamare deve essere munito di targa o carta di circolazione, deve essere intestato o cointestato alla stessa persona che richiede il Bonus moto senza ISEE, o comunque ad una persona che fa parte del nucleo familiare.

Il ciclomotore da rottamare deve essere di proprietà del richiedente in data precedente al 1° gennaio 2022. 

Il Bonus moto da 3.000 euro può essere richiesto per gli acquisti effettuati già dal 1° gennaio 2022 fino al 31 dicembre 2022.

Leggi anche:Auto elettrica, la tempesta perfetta di guerra e sostenibilità

3000 euro di Bonus per l’acquisto di scooter e moto: altre informazioni

Per poter ottenere lo sconto di 3000 euro per l’acquisto di scooter e moto è necessario che i motoveicoli sia immatricolato in Italia, per la prima volta, successivamente al 1° gennaio 2022 e rimangano di proprietà del soggetto richiedente per almeno per 5 anni dalla data di acquisto.

Il Bonus moto senza ISEE da 3000 euro può essere cumulato con i vari incentivi statali previsti per la sostituzione di moto e scooter. Lo sconto in questo caso viene calcolato togliendo il Bonus statale.

Lo stesso può essere richiesto entro e non oltre il 31 dicembre 2022.

Leggi anche:Incentivi auto Milano 2022 al via: 12.480€ per le elettriche, ma non solo. Come funzionano