Dopo aver elencato tutti i bonus per l‘estate, archiviate le vacanze, è bene andare a scoprire quali siano i bonus che si possono richiedere in autunno, prima del 31 dicembre 2021. Tante novità e diverse conferme. Alcune agevolazioni si rivolgono a pochi beneficiari, nei limiti ISEE fissati dalla legge, mentre altri si rivolgono a tutti, ma prevedono fondi limitati. Conoscerli in partenza potrebbe agevolarne la richiesta.

Alcuni bonus sono stati introdotti già nei mesi precedenti e si possono ancora sfruttare fino al 31 dicembre 2021, mentre altre agevolazioni verranno introdotte a breve proprio per l’autunno e avranno un range limitato di risorse alle quali attingere. Attenzione, poi, ai bonus in scadenza: per richiederli occorre rispettare i termini! Per esempio, sono almeno 4 i bonus che verranno cancellati nel 2022: stiamo parlando dei bonus famiglia, come l’assegno al nucleo familiare, il bonus bebè, il bonus mamma domani e il bonus asilo nido.

Facciamo un rapido excursus di tutte le agevolazioni e i bonus d’autunno che si potranno richiedere o sfruttare fino a dicembre 2021: dal nuovo bonus terme al bonus vacanze, dal bonus tv al bonus pc e tablet, dal bonus idrico al bonus acqua potabile, fino all’assegno unico per i figli. Ecco il calendario delle scadenze.

Bonus terme 2021: 200 euro per tutti senza ISEE

Partiamo subito da una grande novità: tra i bonus d’autunno che possono richiedere le famiglie, spunta il bonus terme 2021. Questa agevolazione si rivolge a tutti i cittadini italiani, purché maggiorenni e residenti in Italia, senza alcun limite ISEE

Grazie al bonus terme 2021 è possibile prenotare un ingresso presso uno dei centri termali che aderiscono all’iniziativa e ottenere il rimborso del 100% del prezzo del biglietto, fino a un massimo di 200 euro. Una proposta davvero allettante: dove sta la “fregatura”?

Purtroppo le risorse stanziate per il bonus terme 2021 sono estremamente limitate (53 milioni di euro, per erogare un massimo di 250 mila voucher): essendo un bonus senza ISEE, si potrebbe verificare una sorta di “click day”, nel quale le risorse potrebbero esaurirsi nel breve periodo. 

Come fare per accaparrarsi lo sconto e godersi una giornata alle terme? Semplice! Se volete richiedere per primi il bonus terme 2021 e non volete perdervi alcuna informazione a tale riguardo, è possibile compilare anticipatamente un modulo messo a disposizione su Federterme (disponibile qui). In questo modo riceverete un’e-mail o un SMS nel momento in cui si apriranno le richieste.

A partire da metà ottobre, infatti, Invitalia aprirà la possibilità di richiedere il bonus terme 2021, ma solo i più fortunati potranno aggiudicarsi l’omaggio!

Bonus vacanze 2021 fino a Natale: come sfruttare il voucher?

Se non riuscirete ad ottenere il bonus terme 2021 non disperate: è ancora possibile – fino al 31 dicembre 2021 – utilizzare il bonus vacanze per trascorrere un periodo di relax lontano dalla quotidianità. A tal fine, l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato la guida sul bonus vacanze, elencando le novità introdotte di recente.

Il bonus vacanze, lo ricordiamo, è un voucher dal valore compreso tra 150 e 500 euro che spetta ai nuclei familiari con un reddito non superiore a 40 mila euro: l’importo viene determinato sulla base del numero dei componenti della famiglia. Le richieste del bonus si potevano inoltrare entro dicembre 2020, ma i voucher ottenuti si possono sfruttare fino a dicembre 2021!

Se avete ancora a disposizione il vostro bonus vacanze, potete decidere di prenotare il vostro soggiorno in Italia – presso un hotel, un bed & breakfast, una casa vacanza o una delle strutture ricettive aderenti – durante le vacanze di Natale. Se pensate già alla settimana bianca, o volete semplicemente staccare la spina, questa è la vostra occasione.

Il bonus vacanze può essere speso anche presso le agenzie di viaggio ei tour operator, e si può sfruttare persino per acquistare dei pacchetti turistici. C’è tempo fino alla fine del 2021!

Bonus tv 2021: fino a 130 euro di sconto per le famiglie!

Accantoniamo le vacanze e il relax e dedichiamoci alla tecnologia. Dal mese di agosto è stato introdotto un nuovo bonus per la rottamazione della vecchia televisione che va ad aggiungersi al bonus tv precedentemente bandito. Grazie ai due incentivi, quindi, le famiglie possono ottenere fino a 130 euro di sconto sull’acquisto di un nuovo televisore!

Per poter ottenere il bonus tv da 100 euro senza ISEE, si dovranno soddisfare alcuni requisiti: essere residenti in Italia, aver pagato regolarmente il Canone Rai, rottamare il vecchio televisore. Quest’ultimo deve essere stato acquistato prima del 2018 e non deve essere in grado di recepire i canali del nuovo digitale terrestre. A parità di tutte queste condizioni, potrete ottenere 100 euro di sconto sul nuovo acquisto.

Se, invece, avete un ISEE inferiore a 20 mila euro lo sconto sale fino a 130 euro! Infatti, cumulando i due bonus avrete diritto a 100 euro senza ISEE e al bonus tv da 50 euro per i nuclei familiari meno abbienti. In questo caso, appunto, occorre soddisfare anche il requisito reddituale.

Bonus pc e tablet 2021 fino a 500 euro: ultimi giorni!

Restando nel settore della tecnologia, un altro bonus interessante per le famiglie in difficoltà economica è il bonus pc 2021. Grazie a questo incentivo, infatti, si possono acquistare un pc o un tablet e installare una connessione ad Internet a banda ultra larga.

Restano solo poche settimane per ottenere un voucher da 500 euro da spendere in tecnologia: il bonus pc e tablet, infatti, scade al 1° ottobre 2021!

Possono accedere al beneficio e ottenere lo sconto solo le famiglie che possiedono un ISEE inferiore a 20 mila euro e al cui interno sia presente almeno un ragazzo che frequenta la scuola o l’università. 

I sindacati, comunque, hanno riportato al Governo la proposta di introdurre un bonus pc senza ISEE al quale possano accedere tutti senza limitazioni: per conoscere le novità puoi leggere il nostro articolo dedicato.

Bonus idrico e bonus acqua potabile: fino a 5.000 euro senza ISEE

Passiamo ora ai bonus per rinnovare il proprio bagno o la propria cucina: se avete intenzione di cambiare doccia o rubinetti, questo è l’incentivo che fa al caso vostro. Infatti, grazie al bonus idrico potete ottenere fino a 1.000 euro senza ISEE da spendere per rinnovare i vasi sanitari e i soffioni doccia, installando apparecchi a risparmio idrico.

Attenzione a non confondere il bonus idrico con il bonus acqua potabile: quest’ultimo è volto alla riduzione delle bottigliette di plastica. Mentre il bonus idrico si potrà richiedere a breve, in seguito alla pubblicazione del decreto attuativo, il bonus acqua potabile è richiedibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. In che cosa consiste?

Il bonus acqua potabile permette di ottenere un credito di imposta pari al 50% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio dell’acqua. Il contributo massimo erogabile è pari a 5.000 euro per le imprese e 1.000 euro per le persone fisiche.

Sono ancora attivi, lo ricordiamo, numerosi bonus per la ristrutturazione della casa: nel nostro approfondimento spieghiamo dettagliatamente quali sono e come si possono richiedere.

Bonus figli: quali si possono richiedere fino a dicembre 2021?

Arriviamo, infine, a elencare i bonus figli che sono in scadenza al 31 dicembre 2021: a partire da gennaio 2022, con l’arrivo dell’assegno universale, spariranno numerosi bonus famiglia.

Attualmente, infatti, le neo mamme o i neo genitori, possono richiedere il bonus bebè, il bonus asilo nido, il bonus mamma domani e gli assegni familiari o l’assegno unico ponte. Con il nuovo anno, invece, tutte queste misure verranno inglobate nell’assegno universale e non si potranno più richiedere.

Fino al 31 dicembre 2021, comunque, le famiglie con un bambino o ragazzo fino a 18 anni potranno richiedere l’assegno unico per i figli. Questo nuovo bonus, introdotto dal mese di luglio, permette di ottenere un contributo mensile variabile al variare del proprio ISEE e del numero di figli a carico. Possono richiedere l’assegno temporaneo solo i nuclei familiari che non beneficiano degli ANF.

Il bonus bebè, invece, è un contributo per le famiglie che possiedono un bambino nato nell’ultimo anno e ha un valore variabile al variare dell’ISEE. Il bonus asilo nido, allo stesso modo, è un contributo variabile che spetta alle famiglie nei primi tre anni di vita del bambino per sostenere le rette di iscrizione alla scuola. Infine, il bonus mamma domani è un premio pari a 800 euro una tantum che viene assegnato alle neo mamme a partire dal settimo mese di gravidanza.

Altri bonus che puoi richiedere in autunno

La lista delle agevolazioni non finisce qui: ci sono ancora moltissimi altri bonus che puoi richiedere in autunno.

Per esempio, se possiedi una Partita Iva e hai subito delle perdite nel corso della pandemia puoi richiedere la cassa integrazione per lavoratori autonomi. Grazie al bonus ISCRO puoi ottenere fino a 800 euro per sei mesi. Ma le richieste terminano il 31 ottobre 2021!

Sempre per chi possiede una Partita Iva, è possibile richiedere all’INPS l’esonero dei contributi fino a 3.000 euro. I requisiti sono l’aver registrato perdite per almeno il 33% rispetto all’anno precedente e il possesso di un reddito non superiore a 50 mila euro annui. La scadenza per le domande è vicina: c’è tempo fino al 30 settembre!

Se sei un semplice cittadino che desidera cambiare la sua auto, con o senza rottamazione del veicolo precedente, puoi orientarti all’acquisto di un nuovo veicolo sfruttando i numerosi bonus auto 2021. Esistono incentivi per le auto elettriche, ibride, plug-in, ma anche per l’acquisto di veicoli alimentati a diesel o benzina. Per conoscere tutte le informazioni sugli incentivi auto 2021, tieni monitorata la piattaforma del Mise che elenca il residuo dei fondi a disposizione.

Infine, è ancora possibile richiedere i contributi a fondo perduto per le riduzioni applicate al canone di locazione: il cosiddetto bonus affitti è stato prorogato al 6 ottobre 2021! Se sei il proprietario di un immobile adibito ad abitazione principale e hai applicato uno sconto sul canone ai tuoi inquilini, puoi richiedere fino a 1.200 euro di bonus!