Bonus baby sitter: bisogna sbrigarsi per non perdere il treno in corsa. Quanti sono interessati a richiedere il voucher per le baby sitter si devono sbrigare, anche perché sarà l'ordine cronologico della presentazione delle domande a farla da padrona. Quindi chi prima arriva, meglio alloggia.

A comunicare la news, è la stessa Inps, che attraverso una circolare ha comunicato che le domande che dovessero arrivare dopo il superamento dei limiti di spesa, rimarranno parcheggiate a fondo campo, in attesa che siano stanziate nuove risorse.

Bonus baby sitter: tutte le indicazioni per fare la richiesta

Partiamo dalle informazioni più importanti. Chi può fare la domanda per accedere al bonus baby sitter? Ricordiamo che questa particolare iniziativa è rivolta alle famiglie che abbiano la necessità di accudire figli minori fino a 12 anni. E' possibile richiederlo in alternativa al congedo specifico, con il quale non è cumulabile.

Chi può accedere al bonus? Possono farne richiesta tutti i lavoratori dipendenti del settore privato e parte di quelli della Pubblica Amministrazione. Possono farne richiesta anche i lavoratori autonomi, compresi i liberi professionisti non iscritti all'Inps.

Il bonus baby-sitter viene riconosciuto anche ai lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alla categoria dei medici, degli infermieri, dei tecnici di laboratorio biomedico, dei tecnici di radiologia medica e degli operatori sociosanitari, nonché al personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.



Bonus Baby sitter: come si presenta la domanda? 

Anche se ci sono più figli, il bonus è unico per ogni famiglia. Nel caso ci fossero due figli fino a 12 anni di età si possono presentare due domande da 300 euro l’una (o da 500 euro l’una nel caso dei lavoratori che possono arrivare fino a 1.000 euro).

Il limite dei 12 anni d’età si calcola al 5 marzo 2020, il giorno in cui sono state chiuse le scuole. Quindi il bonus può essere riconosciuto se al 5 marzo il bambino non aveva ancora compiuto i 12 anni. non applicato in presenza di handicap grave)

Tempistiche per la presentazione della domanda

Nella circolare dell'Inps è specificato che  sarà resa nota la tempistica di rilascio della procedura per l’acquisizione delle domande di bonus da parte dei cittadini e per il tramite degli intermediari abilitati. Il presidente Inps Tridico spiega che la procedura per la richiesta dei bonus sarà attiva dalla prossima settimana, e che sul sito dell’Istituto verrà attivata una procedura semplificata con un Pin semplificato.