Bonus bici 2022 ancora disponibili? Ma certo. Mentre il Bonus mobilità è stato archiviato la scorsa settimana, sono tanti i contributi messi in campo dai Comuni che permettono di guadagnare pedalando: nel tragitto di andata e ritorno da casa a lavoro si possono ottenere fino a 600 euro. Non serve l’ISEE, ma solo una bicicletta.

Stare in sella ad una bici è il tuo stile di vita? Bene, da oggi può guadagnare cospicue somme semplicemente pedalando. Molte Regioni e Comuni stanno dando l’ok ad una serie di iniziative pensate per incentivare sempre di più i cittadini verso l’utilizzo di mezzi green.

E’ quindi possibile coniugare la passione per le due ruote e l’opportunità di incassare qualche soldo in più. Guadagni sì pedalando, ma non su tutte le tratte. 

Il nuovo Bonus bici 2022 da 600 euro, infatti, remunera (in base ai chilometri percorsi) chi si serve della bicicletta per spostarsi da casa al lavoro e viceversa. Una volta raggiunti un tot di chilometri verrà erogato il voucher. 

Non esistono limiti al suo utilizzo: il Bonus senza ISEE ottenuto può essere speso per qualsiasi tipo di acquisto.

Ma vediamo subito quali sono i Bonus bici 2022 al momento attivi, i requisiti fissati dai Comuni per la fruizione, a chi spetta e come farne domanda.

Bonus bici 2022, per tutti e senza ISEE: a chi spetta la nuova agevolazione

Come anticipato in apertura di articolo, lo scorso 13 maggio abbiamo detto definitivamente addio al Bonus mobilità. Il contributo di 750 euro pensato dal Governo Draghi per agevolare i costi di acquisiti di monopattini elettrici, e-bike, servizi di car e bike sharing, non è più richiedibile. 

Non mancano, però, le iniziate promosse dai Comuni distribuiti in lungo ed in largo per l’Italia aventi lo stesso scopo. Il Bonus bici 2022 ne è l’esempio lampante. Ma a chi spetta?

Non si ravvisano particolari vincoli d’accesso al Bonus in questione. Venendo men il rispetto di un limite ISEE, non ci sono particolari ostacoli alla sua fruizione: l’agevolazione spetta a tutti i cittadini che abitualmente percorrono il tragitto casa-lavoro/lavoro-casa, casa-scuola/scuola-casa in sella ad una bicicletta.

E gli importi sono molto generosi. Il Bonus bici 2022 senza ISEE garantisce un’entrata di 600 euro senza muovere un dito. Basta pedalare, pedale, pedalare e iscriversi a specifici programmi.

Naturalmente, ci sono delle condizioni da soddisfare per ottenere fino a 600 euro di guadagno accedendo al Bonus bici 2022. Di quali si tratta?

Bonus bici 2022, 600 euro a tutti: quali sono i requisiti

Lo abbiamo anticipato prima, non esistono requisiti stringenti che rendono difficile l’accesso al Bonus bici 2022 pensato dai Comuni italiani. 

Per questo motivo, beneficiari dei 600 euro sono tutti i cittadini residenti nelle città che promuovono le iniziative

Anche in funzionamento è abbastanza semplice. Basta mettersi in sella alla propria bicicletta e macinare chilometri per accumulare punti che verranno poi convertiti in denaro: in alcuni casi, il Bonus bici 2022 arriva a farti guadagnare fino a 600 euro, senza ISEE e senza supportare alcun costo.

La differenza con il Bonus mobilità senza ISEE da 750 euro è però notevole. Il Bonus bici 2022 introdotto dai Comuni è studiato per avvicinare i cittadini alla mobilità sostenibile e per incentivare i beneficiari all’uso di mezzi di trasporto diversi dall’inquinante automobile. 

Considerato lo scenario economico attuale, dominato dall’impennata dei prezzi dei carburanti (benzina, diesel, Gpl e gasolio), la tanto cara bicicletta permette al tempo stesso di preservare l’ambiente, guadagnare pedalando e mantenersi in forma.

Riassumendo: per il Bonus bici 2022 da 600 euro non serve l’ISEE. Tutti gli interessati a guadagnare in sella alla bicicletta devono solo accertarsi che il bando sia attivo nel proprio comune di residenza.

Bonus bici 2022, a Parma 600 euro senza ISEE: Bike to work attivo. Come funziona

Sono tante i Bonus bici 2022 messi in campo dai Comuni, ma solo alcuni hanno raggiunto un successo degno di nota. Fra questi spicca il “Bike to work” della città di Parma, giunto ormai alla sua terza edizione.

Il Bonus bici 2022 introdotto dalla città ha fatto registrare un importante partecipazione nelle prime due edizione riscontrabile nel numero di chilometri percorsi: oltre 83.000 nella prima edizione e più di 200.000 nella seconda. 

Negli anni passati il Bonus bici ha permesso agli aderenti all’iniziativa di incassare un importo massimo di 600 euro senza alcuna certificazione ISEE. 

Nell’anno in corso e fino al 31 luglio 2023 il funzionamento non cambia: i residenti nel comune di Parma possono guadagnare ancora 600 euro semplicemente pedalando in bicicletta 

Bonus bici 2022, fino a 600 euro senza ISEE: quanto si guadagna a chilometro

Entriamo nei dettagli del Bike to work pensato dalla città di Parma. Il Bonus Bici 2022 rivolto a tutti e senza ISEE mira al perseguimento di uno scopo preciso. Quale? L’amministrazione vuole spingere i residenti verso un uso massico dei mezzi sostenibili. 

L’idea alla base del Bike to Work è di favorire gli spostamenti in bici nei tragitti da casa-lavoro/lavoro-casa o casa-scuola/scuola casa. Per ogni chilometro battuto su queste tratte in sella ad una bici si riceverà un compenso monetario.

Ma il Bonus bici in questione quanto permette di guadagnare? Ogni chilometro percorso in sella ad una bicicletta nel tragitto da casa a lavoro è pagato 0,20 centesimi. Il tetto massimo mensile previsto è di 50 euro. 

Ma c’è di più. Il Bonus bici 2022 della città di Parma offre anche una serie di agevolazioni a chi si serve dei servizi di bike sharing, sempre sulle stesse tratte, oltre a uno sconto sugli abbonamenti annuali per il deposito biciclette.

Bike to Work è attivo fino al 31 luglio 2023.

Bonus bici 2022, a Foggia senza ISEE 80 euro al mese: come ottenerlo?

Come anticipato in apertura di articolo, non sono pochi i Comuni che hanno dato il via libera al Bonus bici locale. Oltra a Parma, anche la città di Foggia ha introdotto un Bonus bici 2022 molto innovativo.

“Foggia in bici”, questo è il nome dell’iniziativa, garantisce un guadagno economico a chi usa la bicicletta per spostarsi da casa a lavoro o verso qualsiasi altra meta. 

Ancora una volta si tratta di un Bonus senza ISEE il cui guadagno è rapportato al numero di chilometri battuti. Quanto si può guadagnare?

Sulle tratte da casa al lavoro/casa scuola si guadagnano 0,20 centesimi a chilometro, su qualsiasi altro percorso 0,15 centesimi. L’importo massimo ottenibile in un mese è di 80 euro. 

Superata la fase sperimentale dello scorso anno, il Bonus bici 2022 è attivo e richiedibile anche quest’anno. Vediamo subito come partecipare a “Foggia in bici”.

Bonus bici 2022 senza: come partecipare a “Foggia in bici”. Ultime novità

Accedere al Bonus bici 2022 messo a disposizione dal Comune di Foggia è abbastanza semplice, basta consultare il sito internet ufficiale dell’Ente e compilare il form online di partecipazione

Trattandosi di un Bonus senza ISEE, non occorre inserire informazioni riguardanti la situazione patrimoniale e reddituale del partecipante. I dati necessari per concludere la registrazione sono pochi. Basta inserire le proprie generalità (nome, cognome) e indicare l’indirizzo della sede di lavoro o della scuola frequentata. 

A registrazione ultimata, il Comune inviterà gli ammessi a ritirare il “Kit Pin Bike”: un pacchetto con all’interno un contachilometri, un adattatore e una targa per la bici. Insomma, tutto l’occorrente per tenere traccia dei chilometri macinati.