Continua a leggere l'articolo e scopri tutto ciò che riguarda il Bonus Mobilità ed, in particolare, il Bonus Bici 2022 e i 750 euro di sconto per la mobilità sostenibile!

All'interno di questa breve guida, andremo a parlare di: caro benzina, il provvedimento firmato dal direttore dell'Agenzia delle Entrate, quanti soldi sono stati stanziati per questo incentivo economico? Che cos'è? Come funziona? Quali mezzi di trasporto coinvolge?

Ed ancora: quando esce questo sussidio? Quando si può presentare la domanda? Come richiederlo? Quali sono i requisiti per poterlo ottenere? A quanto ammonta? Quando viene erogato? Entro quando deve essere utilizzato? Cosa bisogna fare per poter usufruire del credito d'imposta residuo che non è stato utilizzato nel corso del 2021? E molto altro ancora!

Qua sotto potrete trovare un breve video, il quale è stato realizzato ed è stato pubblicato nel canale YouTube "Gazzetta del Ciclismo", nel quale viene spiegato, in una maniera estremamente chiara e precisa, tutto quello che riguarda il Bonus Bici 2022 ed, in particolare, che cos'è, come funziona, chi è nella possibilità di poterne usufruire e, dunque, da chi può essere richiesto questo particolare incentivo economico.

Bonus Bici 2022: una risposta al caro benzina!

Il primo passo che ci appresteremo ad effettuare all'interno di questa breve guida, sarà quello di andare a parlare, inizialmente, di questa particolare tipologia di incentivo economico, in quanto possibile risposta alla situazione che si sta manifestando, a causa dell'attuale guerra tra la Russia e l'Ucraina, relativamente al caro benzina.

Nello specifico, in questo periodo si è venuta a creare una situazione nella quale i prezzi delle materie prime, tra cui anche quelli relativi al carburante, sono aumentati e stanno ancora aumentando vertiginosamente, a causa dei conflitti e della crisi che sta avvenendo in Ucraina.

Se vuoi avere maggiori informazioni riguardo le conseguenze che ha la guerra tra la Russia e l'Ucraina sui prezzi delle materie prime e, in particolare, del petrolio, ti consiglio di leggere questo articolo, che esprime molto bene la situazione italiana (link).

Una scelta che molti stanno facendo e che puoi decidere di fare anche tu, è quella di tenere in garage la tua auto e di iniziare a muoverti con i mezzi di trasporto, cosiddetti sostenibili, come ad esempio la bicicletta oppure il monopattino elettrico.

Bonus Mobilità 2022: firmato il provvedimento dal Direttore dell'Agenzia delle Entrate!

Dopo aver parlato del Bonus Bici 2022, in quanto possibile risposta alla situazione che si sta manifestando, a causa dell'attuale guerra tra la Russia e l'Ucraina, relativamente al caro benzina, passiamo adesso a vedere, invece, la questione che riguarda il provvedimento che è stato firmato dal direttore dell'Agenzia delle Entrate, il quale permette di far partire il Bonus Mobilità 2022.

Nello specifico, il direttore dell'AdE, Ernesto Maria Ruffini, ha firmato un provvedimento, nel quale spiega, in tutto e per tutto, ciò che riguarda questa particolare agevolazione economica ed, in particolare, stabilisce:

  • Le modalità per il riconoscimento del credito d'imposta;
  • I termini per l'invio della domanda;
  • L'ammontare del credito d'imposta;
  • Le modalità per utilizzare il credito d'imposta.

In sostanza, questo provvedimento emanato dall'Agenzia delle Entrate va a completare e ad integrare le leggi con le quali è stato prevista la disciplina del credito d'imposta, ossia l'art. 44, Comma 1 septies, del Decreto Legge n. 34 del 19 maggio del 2000, successivamente modificato, poi, dalla Legge n. 77 del 17 luglio del 2000.

Quanti soldi sono stati stanziati per questo incentivo economico?

Dopo aver parlato della questione che riguarda il provvedimento che è stato firmato dal direttore dell'Agenzia delle Entrate, il quale permette di far partire il Bonus Mobilità 2022, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, quanti soldi sono stati stanziati per questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, per questa agevolazione economica il governo ha deciso di stanziare una cifra pari a 120 milioni di euro.

Che cos'è e come funziona il Bonus Mobilità 2022?

Dopo aver parlato di quanti soldi sono stati stanziati per il Bonus Mobilità 2022, passiamo adesso a dare, invece, una breve definizione e a vedere, in particolare, che cos'è e come funziona questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, a differenza di altri bonus, questa agevolazione economica non prevede la corresponsione di un rimborso, ma il denaro viene erogato al soggetto beneficiario attraverso un credito d'imposta, da segnalare all'interno della propria dichiarazione dei redditi.

Sono previsti 750 euro di credito d'imposta per coloro che, tra il 1° agosto 2020 ed il 31 dicembre 2020 hanno acquistato dei mezzi di mobilità sostenibile, che andremo a vedere, nel dettaglio, nel corso dei prossimi paragrafi.

Sconti anche per la mobilità sostenibile e per i servizi di car sharing!

Dopo aver dato una breve definizione e dopo aver parlato di che cos'è e di come funziona il Bonus Mobilità 2022, passiamo adesso a vedere, invece, la questione che riguarda gli sconti e le agevolazioni economiche che sono previste per ciò che concerne la mobilità sostenibile ed i servizi di car sharing.

Nello specifico, oltre ai già noti acquisti di biciclette o di monopattini elettrici, un'altra spesa che dà il diritto di beneficiare di questo particolare sussidio economico è l'acquisto dei servizi di car sharing.

Quali mezzi di trasporto coinvolge il Bonus Mobilità 2022?

Dopo aver parlato della questione che riguarda gli sconti e le agevolazioni economiche che sono previste per ciò che concerne la mobilità sostenibile ed i servizi di car sharing, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, quali mezzi di trasporto coinvolge il Bonus Mobilità 2022.

Nello specifico, ecco che cosa dà il diritto di poter beneficiare di questo sussidio economico:

  • Biciclette;
  • Biciclette elettriche (e-bike);
  • Monopattini elettrici;
  • Abbonamenti per il trasporto pubblico;
  • Abbonamenti ai servizi di mobilità sostenibile;
  • Abbonamenti ai servizi di mobilità in condivisione (car sharing).

Quando esce il Bonus Bici 2022?

Dopo aver parlato di quali mezzi di trasporto coinvolge il Bonus Mobilità 2022, passiamo adesso a vedere, invece, quando esce questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, questa agevolazione economica potrà essere richiesta a partire dal 13 aprile 2022.

Quando si può presentare la domanda per il Bonus Mobilità 2022?

Dopo aver parlato di quando esce il Bonus Bici 2022, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, quando bisogna presentare la domanda per ricevere questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, la domanda per ottenere questa agevolazione economica potrà essere presentata nel periodo compreso tra il 13 aprile 2022 ed il 13 maggio 2022.

Come richiedere il Bonus Bici 2022?

Dopo aver parlato di quando occorre presentare la domanda per poter ottenere il Bonus Mobilità 2022, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, che cosa bisogna fare per poter richiedere questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, dopo aver visto le date nelle quali bisogna effettuare la domanda, per ricevere questa agevolazione economica occorre presentare un apposito modello, presente sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Quali sono i requisiti per poter ottenere il Bonus Bici 2022?

Dopo aver parlato di che cosa bisogna fare per poter richiedere il Bonus Bici 2022, passiamo adesso a vedere, invece, quali sono i requisiti fondamentali che sono necessari per poter ottenere questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, possono usufruire di questa agevolazione economica coloro che hanno acquistato dal 1° agosto 2020 fino al 31 dicembre 2020 uno dei mezzi di mobilità sostenibile, di cui abbiamo parlato nei precedenti paragrafi, purché abbiano scelto di rottamare la propria auto, appartenente alla categoria M1.

A quanto ammonta il Bonus Bici 2022?

Dopo aver parlato di quali sono i requisiti fondamentali che sono necessari per poter richiedere il Bonus Bici 2022, passiamo adesso a vedere, invece, a quanto ammonta questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, il massimo della spesa che si poteva sostenere nel 2020 per l'acquisto dei mezzi di trasporto sostenibili era di 5 milioni di euro e questo importo corrisponde un credito d'imposta di 750 euro previsto per il 2022.

Bonus Mobilità 2022: quando viene erogato?

Dopo aver mostrato a quanto ammonta il Bonus Bici 2022, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere per l'appunto, quando viene erogata questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, questa agevolazione può essere richiesta e deve essere presentata all'interno della propria dichiarazione dei redditi.

Entro quando deve essere utilizzato il Bonus Bici 2022?

Prima di andare a terminare questo breve articolo e dopo aver parlato di quando viene erogato il Bonus Mobilità 2022, passiamo adesso a vedere, invece, entro quando deve essere necessariamente utilizzata questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, si può usufruire di questa agevolazione entro la fine dell'anno 2022.

Cosa bisogna fare per poter usufruire del credito d'imposta residuo non utilizzato nel 2021?

Ed infine, per andare a concludere questa breve guida, dopo aver mostrato entro quando deve essere necessariamente utilizzato il Bonus Bici 2022, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, che cosa bisogna fare per poter usufruire del credito d'imposta residuo che non è stato utilizzato nel corso del 2021.

Nello specifico, questa agevolazione è retroattiva e consente di utilizzare nel 2022 il credito d'imposta non utilizzato nel 2021.