Ormai tutti noi lo sappiamo, i rincari si stanno facendo sempre più pesanti, specie nell’ultimo periodo. 

Per quale motivo? Beh, devi sapere che già dalla fine dello scorso anno i prezzi di gas e luce erano in aumento. Tuttavia, con lo scoppio della Guerra tra Russia e Ucraina, i prezzi di questi prodotti sono aumentati ancora una volta, lasciando sopraffatte famiglie e imprese. 

Proprio per questo motivo il Governo ha deciso di intervenire con un’apposita agevolazione al fine di calmierare gli aumenti dei costi dell’energia. Ecco, tale misura è chiamata Bonus Bollette, o Bonus Sociale Luce e Gas. Insomma, sempre della stessa misura si parla. 

Tale bonus è stato sancito dalla Legge di Bilancio 2022 in modo da poter aiutare famiglie e imprese a non soccombere a causa degli aumenti ai quali stavamo (e stiamo ancora) assistendo. 

Ma vuoi scoprire come ottenere una riduzione di luce e gas per mezzo del Bonus Bollette? Beh, allora in questo articolo troverai le risposte ai tuoi dubbi!

Bonus Bollette, ecco cos’è stato previsto nella Legge di Bilancio 2022!

Ebbene, come abbiamo affermato in precedenza, il Governo Draghi ha deciso di mettere in campo una serie di misure utili per contrastare gli aumenti ai quali stiamo assistendo dall’inizio dell’anno. 

Ovviamente, come sappiamo, tali aumenti sono incrementati ancora di più dopo lo scoppio del conflitto tra Russia e Ucraina. 

Ma quali sono state le decisioni prese dal Governo per contrastare il caro bollette che sono state messe in campo con la Legge di Bilancio 2022?

Ebbene, per prima cosa devi sapere che sono stati stanziati fondi per 3,8 miliardi di euro per far fronte ai rincari di luce e gas. 

Inoltre, in base a quanto affermato anche da ARERA - l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente - sono stati cancellati anche gli oneri generali di sistema. 

Tuttavia, tale Bonus Bollette (o Bonus Sociale Luce e Gas che dir si voglia) non viene corrisposto a tutti i cittadini italiani indistintamente. Infatti, sono previsti alcuni requisiti che andremo a sviscerare al meglio nel prossimo paragrafo. Intanto è importante sottolineare che viene richiesto l’ISEE per poter beneficiare del pacchetto di misure. 

Oltre a quanto detto, per i primi tre mesi del 2022 è stato anche previsto l’abbassamento dell’IVA al 5% sul gas e la possibilità di pagare a rate per coloro che non riescono a fronteggiare le spese. 

Requisiti Bonus Bollette: ecco chi può beneficiare delle riduzioni su luce e gas!

Come abbiamo visto, il premier Mario Draghi ha deciso di mettere in campo un pacchetto di misure per contrastare gli aumenti di luce e gas ai quali stiamo assistendo in questi primi mesi del 2022. 

Ma di quali aumenti parliamo? Per rispondere a questa domanda dobbiamo rifarci ai dati presentati dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente che ha affermato alla fine del 2021 che ci sarebbero stati aumenti del 65% per l’elettricità e del 59,2% sul gas. 

Tuttavia, gli aumenti hanno superato anche le stime attese: si parla di 131% per la luce e 95% per il gas. 

Eppure, nonostante gli aumenti abbiano colpito tutti i cittadini italiani in maniera indistinta, non possiamo dire lo stesso per l’applicazione del Bonus Bollette. 

Per quale motivo? Beh, semplice: come abbiamo affermato anche in precedenza ci sono degli importanti requisiti da dover rispettare. 

Di quali requisiti si tratta? Andiamo a vederli immediatamente. 

Come abbiamo sottolineato anche nel corso del precedente paragrafo, dobbiamo tenere in considerazione il reddito ISEE. 

Infatti, il Bonus Bollette viene corrisposto ai nuclei familiari che hanno un ISEE inferiore a 8.265 euro annui. 

La situazione cambia quando si parla di nuclei familiari numerosi, ossia coloro che sono in possesso di un ISEE inferiore a 20.000 euro. 

Ma abbiamo già terminato la lista dei beneficiari del Bonus Bollette? Ovviamente la risposta è no. Infatti, tale agevolazione viene corrisposta anche nei confronti di coloro che hanno patologie gravi e, di conseguenza, hanno necessità di apparecchiature mediche ed anche ai beneficiari del Reddito di Cittadinanza

Quali misure sono state previste dal Bonus Bollette fino a marzo?

Come abbiamo visto, con la Legge di Bilancio 2022 sono state stanziate alcune importanti misure per i mesi di gennaio, febbraio e marzo.

Ma quali sono state le decisioni del Governo Draghi?

Beh, in prima battuta abbiamo assistito all’annullamento degli oneri generali di sistema

Oltre a ciò, per mezzo della Legge di Bilancio 2022 è stata approvata la riduzione dell’aliquota IVA al 5% per le bollette del gas e la possibilità di pagare a rate tutte le bollette dei primi tre mesi. 

Per quanto riguarda i fondi stanziati dal Governo per supportare il Bonus Bollette, abbiamo circa 3,8 miliardi di euro. 

Ma in che modo tale fondo è stato ripartito? Beh, per prima cosa abbiamo un investimento di 1,8 miliardi per la riduzione degli oneri generali di sistema per quanto riguarda l’elettricità e 480 milioni di euro per la riduzione di quelli del gas. 

Invece la parte restante, cioè 912 milioni di euro, sono stati messi a disposizione per implementare il Bonus Bollette. 

Ovviamente, visto che ormai siamo alla fine del mese di marzo, il Governo sta studiando nuove metodologie per poter contrastare l’aumento di luce e gas anche per i prossimi mesi. 

Come ottenere il Bonus Bollette? La domanda!

Vuoi sapere come beneficiare del Bonus Bollette? Beh, per prima cosa devi ricordarti quali sono i requisiti che abbiamo visto in precedenza. 

Infatti, solo coloro che rientreranno tra i beneficiari in possesso dei requisiti richiesti potranno avanzare la richiesta per usufruire del Bonus Bollette per il 2022. 

Tuttavia, è doveroso sottolineare che non esiste un modulo di domanda. 

Insomma, in realtà non sarà necessario inviare nessuna domanda per entrare tra i beneficiari del Bonus Bollette in quanto si tratta di un meccanismo automatico. 

Questo cosa vuol dire? Beh, dopo aver compilato il proprio ISEE il sistema effettuerà il ricalcolo della bolletta in automatico e, qualora dovessi rientrare tra i beneficiari della misura, otterrai lo sconto direttamente in bolletta. 

Ma quali sono gli importi relativi al Bonus Bollette? Ebbene, in questo caso non possiamo fornirti una risposta univoca alla domanda. 

La motivazione è molto semplice: gli importi del Bonus Bollette variano in base ad alcuni fattori, quali la categoria associata alla fornitura del gas, la zona climatica di appartenenza e il numero di componenti del nucleo familiare. 

In arrivo le misure contro gli aumenti di luce, gas e carburanti!

Come abbiamo detto in precedenza, il Governo Draghi è attualmente al lavoro per emanare un nuovo pacchetto di misure per contrastare gli aumenti di luce, gas e carburanti. 

Ad esempio, quando parliamo di carburanti dobbiamo sottolineare che il Governo sta valutando di utilizzare l'extragettito IVA sui carburanti di questi mesi e di intervenire sugli extraprofitti delle imprese. 

Ebbene, attualmente Palazzo Chigi è al lavoro per trovare una possibile soluzione a tale aumento dei prezzi, in modo da poter contenere i costi dei carburanti ed i prezzi dell’energia. 

In base alle prime indiscrezioni, il pacchetto contenente tali misure dovrebbe essere pronto già da questa settimana. Tuttavia, non abbiamo alcuna certezza. 

Nonostante ciò si pensa che presto verremo tutti a conoscenza delle novità messe in campo da Mario Draghi per contrastare gli aumenti. 

Ma cosa sappiamo? Beh, sul fronte delle bollette si starebbe pensando ad un’ulteriore rateizzazione e ad un’azione combinata con l’obiettivo di calmierare i prezzi degli ultimi mesi.