Nati per aiutare gli italiani a superare la crisi economica successiva al Covid 19, i Bonus per la casa sono numerosi e di vario tipo.

Per venire incontro alle famiglie anche nel 2021 infatti sono stati confermati incentivi economici già presenti gli scorsi anni o introdotti nuovi sgravi fiscali.

Il governo Draghi ha infatti scelto di prorogare alcune delle agevolazioni che erano già state concesse dal precedente governo Conte per supportare l’economia italiana.

Ma non finisce qui: per dare nuovo impulso al mercato, con il Decreto Sostegni e Decreto Sostegni Bis sono stati proposti nuovi Bonus casa.

Vediamo insieme il video del Geometra Danilo Torresi, dal titolo "Tutti i Bonus del 2021 prorogati per la RISTRUTTURAZIONE della casa", in cui vengono presentati i pricipali bonus per le abitazioni e i requisiti per richiederli.

 

Vediamo nel dettaglio tutti gli altri.

Bonus per la ristrutturazione: Ecobonus e Superbonus 110%

Introdotto già lo scorso anno con il Decreto Rilancio del 19 maggio 2020, il Superbonus 110% è valido e  può essere utilizzato fino a tutto il 2023.

L’incentivo che vede il rimborso fino al 110% delle spese sostenute è stato ideato per migliorare la sicurezza delle abitazioni italiane, grazie a tutta una serie di procedure di miglioramenti e ristrutturazioni per ville, villette, case privare e palazzi.

Come indicato dal Governo, coloro che vogliano ricevere l'agevolazione del Superbonus 110% possono richiedere l’incentivo tramite la diminuzione delle tasse, portando in detrazione la spesa effettuata per i prossimi 5 anni.

Oppure i cittadini possono decidere di cedere il credito d’imposta a terzi, convertendolo in immediata liquidità.

L’Ecobonus 2021, invece, anch’esso prorogato dal 2020, rappresenta una detrazione volta ad incentivare tutti i lavori di riqualificazione energetica che consentono il miglioramento dell’efficienza energetica delle case private.

Ad esempio, rientrano tra i lavori contemplati quelli riguardanti la sostituzione degli infissi, l’installazione di schermature solari o di pompe di calore o scaldacqua, per un recupero variabile tra il 50% e il 65%. 

Nuova vita alle case con il  Bonus facciate 2021 e il Bonus Verde 2021

Sempre all’interno del panorama dei bonus destinati ad apportare migliorie alle case, anche per il 2021 è stato prorogato il bonus facciate.

Quest’incentivo, come dice il nome stesso, è destinato alla ristrutturazione delle facciate delle abitazioni private, che siano singole case o condomini ed è un incentivo fiscale con una detrazione d’imposta del valore del 90% delle spese sostenutei.

Il Bonus verde, invece, nasce per sostenere e incentivare le spese destinate alla manutenzione e al rinnovo del verde delle abitazioni private.

Questo incentivo può essere destinato alle migliorie di balconi, terrazze e altre aree verdi delle case.

Il budget massimo recuperabile è al massimo di 5.000 euro, con una proporzione del 36% della spesa sostenuta.

Bonus bollette 2021: un nuovo aiuto per le famiglie

A partire dal 1 luglio è diventato effettivo un ulteriore bonus per la casa, nato per supportare le famiglie meno abbienti: il Bonus Bolletta 2021.

Il l'incentivo sociale per le bollette di luce, gas e acqua viene infatti erogato in modo automatico agli aventi diritto, in base alla certificazione ISEE, senza dover effettuare ulteriori domande, direttamente in bolletta.

Come spiega l’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), dopo un primo slittamento dovuto ad alcuni controlli effettuati dal Garante della Privacy, l’intero bonus è erogato a partire dalle bollette di luglio.

Per poter accedere a quest’incentivo è necessario soddisfare uno dei tre seguenti requisiti:

  • far parte di un nucleo familiare con certificazione ISEE inferiore a 8.265 euro;
  • essere membro di una famiglia numerosa (quindi un nucleo familiare composto da almeno 4 figli a carico) con un indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro;
  • far parte di un nucleo familiare che ha diritto al Reddito di cittadinanza o alla Pensione di cittadinanza.

Gli importo dei bonus bolletta variano tra bolletta della luce, del gas e dell’acqua.

Nello specifico, il Bonus luce 2021 ha un importo suddiviso in tre fasce, in base ai componenti del nucleo familiare: da un importo minimo di 128 euro (nel caso in cui il nucleo familiare sia formato da 1 o 2 persone) a un importo limite di 177 euro (nel caso della presenza di più di 4 componenti nel nucleo familiare), con una fascia intermedia di 151 euro per i nuclei familiari formati da 3-4 componenti.

In merito al Bonus gas 2021, lo sconto in bolletta può andare da un importo di 30 euro ad uno massimo di 245 euro all’anno. L’importo varia in base ai seguenti fattori:

  • la zona climatica: la penisola italiana è stata infatti divisa in sei zone climatiche: A, B, C, D, E, F;
  •  la composizione del nucleo familiare;
  • le modalità di utilizzo del gas naturale che viene fatto in casa.

Infine per il bonus acqua 2021, non è previsto uno sconto fisso: in questo caso infatti l’agevolazione consiste in un quantitativo di acqua che può essere utilizzata gratuitamente, per un  importo pari a 18,25 metri cubi pro capite di acqua, nell'arco di un anno solare, per ciascun membro del nucleo familiare.

Bonus tv 2021

Un altro Bonus creato per apportare migliorie all’interno della casa è il tanto atteso Bonus TV 2021.

Introdotto nella Legge di Bilancio approvata dal Governo Draghi, ad oggi siamo ancora in attesa del decreto attuativo che renda effettiva l’applicazione del contributo da 100 euro per il bonus TV.

La sua finalità è supportare i cittadini nell’acquisto di nuovi televisori che dispongano delle innovazioni tecnologiche compatibili con lo standard di trasmissione DVB-T2 (tv e decoder).

Il bonus può essere utilizzato solo una volta da ogni nucleo familiare ma, ad oggi, non vi è chiarezza se sia previsto o meno un limite massimo per l’ISEE dell’acquirente.

Poter accedere al Bonus TV sarà comunque molto semplice.

Non è necessario infatti inoltrare domande o compilare moduli complessi: lo sconto sul prezzo di vendita, comprensivo di IVA, infatti, avverrà direttamente in fase di acquisto e verrà effettuato dal negoziante senza ulteriori intermediari.

Non rimane quindi che attendere l’ultima fase, ovvero l’emanazione del decreto attuativo da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell’Economia e delle Finanze, che hanno già stanziato, a partire dal febbraio 2021, la messa in campo di circa 100 milioni di euro che consentiranno il soddisfacimento di tutte le richieste da parte degli italiani.

Bonus Mobili 2021 e Bonus Elettrodomestici 2021

Altri incentivi introdotti dal Governo Conte per apportare miglioramenti all’interno delle abitazioni degli italiani sono stati prorogati per tutto il 2021, come nel caso del bonus mobili e del bonus elettrodomestici.

Sfruttabili fino alla fine dell’anno in corso, infatti, la manovra economica ha previsto la possibilità di poter usufruire di una detrazione Irpef del 50% che va a coprire quindi la metà dell'importo speso per acquistare mobili nuovi.

L’importo massimo di tale detrazione è stato imposto a 16.000 euro e in questo budget possono rientrare gli acquisti  di mobili per la casa, elettrodomestici e altri elementi di arredo.

Una nota in particolare deve essere fatta in merito al bonus elettrodomestici.

In questo caso, infatti, per poter accedere all’agevolazione è necessario che gli elettrodomestici acquistati vengano acquistati per l'arredo dell'abitazione oggetto di ristrutturazione. Nello specifico, possono rientrare nella lista frigoriferi, lavastoviglie, congelatori, forni, stufe che possiedano una classe energetica non inferiore ad A+.

Richiedere e ottenere i bonus per apportare migliorie alle proprie abitazioni deve essere quindi sempre propedeutico al miglioramento della condizione elergetica delle case.

Tanti incentivi e bonus per supportare le famiglie italiane

E molti altri sono gli incentivi stanziati dal Governo per venire incontro alle famiglie, come ad esempio il bonus per i più giovani per l’acquisto di una nuova casa o il bonus affitti 2021.

Come è stato sottolineato da SkyTG 24

“Sono numerosissimi i bonus a disposizione nel 2021 per i cittadini italiani. Alcuni sono estesi a tutti, altri riguardano particolari categorie di lavoratori, altri ancora sono più specifici per le famiglie, per chi è genitore o per chi abita al Sud.”

Ogni tipo di intervento economico rivolto alle famiglie, dunque, nell’arco temporale a cavallo tra il 2020 e il 2021, intende supportare i cittadini nella situazione di particolare difficoltà economica indotta dalla situazione pandemica.

Le agevolazioni fiscali concesse per supportare l’economia italiana si protraggono quindi ancora per tutto il 2021 e, in parte, per il 2022.

Rimanere costantemente aggiornati sui nuovi bonus per la casa è quindi fondamentale

Per non incorrere in sanzioni, inoltre, è bene controllare castamente i requisiti richiesti per poter usufruire di un determinato bonus, che infatti possono variare nel corso del tempo in base alle nuove disposizioni governative.

Ad esempio, è bene ricordare che la Legge di Bilancio varata dal Governo Draghi, la cui validità termina il 31 dicembre 2021, indica come tetto massimo per le detrazioni di cui si può usufruire il 50% dell'importo complessivo di quanto è stato speso per effettuare i lavoro di miglioramento per le case.

In aggiunta a questo, bisogna ricordare che non deve essere sforato il limite di spesa di 96.000 euro.