La Legge di Bilancio 2022 ha confermato moltissimi bonus casa per quest’anno, che permettono a tutti i contribuenti di eseguire lavori di ristrutturazione gratis (o quasi). Se hai in programma dei lavori in casa, puoi ottenere un bonus fino a 96.000 euro senza ISEE da subito: come fare?

Nella maggior parte dei casi, i bonus casa prevedono la possibilità di recuperare la spesa sostenuta per gli interventi in quote annuali di pari importo, mentre si può sempre optare per lo sconto in fattura o la cessione del credito.

Grazie al bonus casa fino a 96.000 euro senza ISEE hai a disposizione una vasta gamma di interventi e lavori per migliorare la classe energetica della tua abitazione e non solo. Ma ci sono altrettante agevolazioni che ti permettono di risparmiare sui lavori in casa.

In totale i bonus casa 2022 sono 11: li conosci tutti? Ecco una guida facile e utile ai bonus casa 2022 fino a 96.000 euro: quali sono, come funzionano e come sfruttarli per ristrutturare gratis!

Bonus casa 2022 per ristrutturare gratis: elenco delle agevolazioni

Quali sono i bonus casa 2022 confermati dalla Legge di Bilancio di quest’anno? Ci sono tantissime agevolazioni e detrazioni che possono permettere a tutti di ottenere fino a 96.000 euro senza ISEE per ristrutturare quasi a costo zero.

Oltre al Superbonus 110%, per il quale il Governo è pronto a disporre la proroga a settembre per le villette unifamiliari, ci sono anche i Sismabonus, gli Ecobonus al 50% o al 65%, il bonus facciate al 60%, il bonus mobili ed elettrodomestici al 50%, il bonus ristrutturazione casa fino a 96.000 euro senza ISEE, il bonus verde per giardini e terrazzi fino a 5.000 euro, il bonus idrico o bonus rubinetti fino a 1.000 euro senza ISEE per tutti.

E ancora: qualcuno potrebbe non conoscere alcune agevolazioni minori. Per esempio, il bonus barriere architettoniche al 75%, il bonus condizionatori, il bonus zanzariere, il bonus tende da sole, il bonus stufe a pellet, e molti altri ancora.

Se hai intenzione di ristrutturare casa gratis, oppure vuoi risparmiare sulle spese, questo è il momento ideale: andiamo a scoprire, in questo breve video, tutti i bonus casa 2022 che sono stati confermati da Draghi per quest’anno.

Analizziamo, in questo articolo, il bonus casa fino a 96 mila euro senza ISEE che ti permette di ristrutturare casa risparmiando sulle spese.

Bonus casa 2022 fino a 96.000 euro senza ISEE: come?

Abbiamo parlato di questo bonus casa 2022 che permette di ottenere fino a 96.000 euro senza ISEE a tutti i contribuenti che lo richiedono, ma di che cosa si tratta?

Stiamo parlando del bonus ristrutturazione, un’agevolazione che spetta a tutti i proprietari di immobili già esistenti che intendono eseguire lavori di ristrutturazione della casa quasi a costo zero. Il bonus ristrutturazione casa permette di ottenere una detrazione fiscale al 50% per gli interventi effettuati entro un limite di spesa pari a 96.000 euro: ciò significa che si possono recuperare fino a 48.000 euro.

Non solo: grazie al bonus ristrutturazione si potrà accedere anche ai bonus energie rinnovabili, che permettono per esempio di installare pannelli solari o kit mini eolici nella propria abitazione.

Il bonus ristrutturazione casa fino a 96 mila euro è un bonus senza ISEE che è stato confermato fino al 2024: perché non sfruttarlo subito?

Bonus casa 2022 fino a 96.000 euro: quali interventi sono ammessi?

Quali sono i lavori ammessi nel bonus ristrutturazione casa fino a 96.000 euro senza ISEE? La scelta è davvero ampia e il risparmio è assicurato.

Anzitutto, il bonus ristrutturazione si affianca al Superbonus 110% e, nonostante la percentuale di detrazione inferiore, risulta spesso più conveniente per i contribuenti.

Grazie al bonus casa fino a 96.000 euro si possono eseguire interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria che non rientrano nel Superbonus 110%, oltre a interventi di restauro e/o risanamento conservativo, ristrutturazioni edilizie, ripristino delle strutture danneggiate da calamità o catastrofi naturali.

Si può sfruttare il bonus casa senza ISEE anche per realizzare dei garage o dei posti auto pertinenziali, oppure per installare pannelli solari o condizionatori sempre entro una spesa massima di 96.000 euro.

Il bonus ristrutturazione casa permette anche di fruire dell’agevolazione per la rimozione delle barriere architettoniche: sono compresi la realizzazione di ascensori o montacarichi, e tutti quei lavori che permettono anche alle persone con difficoltà nella deambulazione di accedere agli edifici.

Bonus casa 2022 per ristrutturare gratis: Ecobonus al 50% o al 65%

Sempre all’interno dei bonus casa 2022, esiste anche un’agevolazione che si può sfruttare per diverse tipologie di interventi: ci stiamo riferendo all’Ecobonus casa, che permette di ottenere detrazioni dal 50% al 65% in base alla tipologia di intervento effettuato, mentre per i condomini è possibile raggiungere anche l’80% di detrazione.

Quali sono gli interventi agevolabili con l’Ecobonus casa e come si può sfruttare per ristrutturare a basso costo? Anzitutto, è possibile programmare una schermatura solare, installare nuovi infissi, caldaie o pompe di calore. Si può definire anche una coibentazione, perché si riesca a “guadagnare” almeno due classi energetiche rispetto a quella di partenza.

Anche l’Ecobonus casa è stato confermato fino al 2024.

Bonus casa 2022 per ristrutturare gratis: 10.000 euro per cambiare mobili

Un’altra agevolazione importante per quanto riguarda la ristrutturazione della casa è il bonus mobili ed elettrodomestici, confermato dal Governo Draghi fino al 2024.

Il bonus mobili permette di ottenere una detrazione fiscale al 50% delle spese sostenute per l’acquisto di mobilia, ma anche elettrodomestici per la propria abitazione. La spesa massima detraibile è pari a 10.000 euro, ovvero 5.000 euro di rimborso.

Quali acquisti si possono effettuare? Sono ammessi gli acquisti di poltrone, divani, letti, materassi, tavoli, sedie, scrivanie, credenza per quanto riguarda il mobilio; dal lato degli elettrodomestici, invece, sono ammessi frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, forno, microonde.

Meglio sfruttare subito questa agevolazione per i mobili, in quanto per il 2023 e 2024 la spesa massima agevolabile scenderà a 5.000 euro, ovvero una detrazione pari a 2.500 euro.

Bonus casa 2022 per ristrutturare gratis: 5.000 euro per il giardino

E sempre all’interno dei bonus casa senza ISEE c’è anche la possibilità di riqualificare il proprio giardino o il terrazzo privato sfruttando il bonus verde.

In questo caso, l’agevolazione permette di spendere fino a 5.000 euro per la realizzazione di recinzioni o per riqualificare il proprio giardino, godendo di una detrazione fiscale al 36%, ovvero pari a 1.800 euro.

In vista dell’estate questo è uno dei bonus da sfruttare, nonostante la Legge di Bilancio lo abbia confermato fino al 2024.

Bonus casa 2022 per ristrutturare gratis: facciate al 60%

Il bonus facciate è un’agevolazione che rientra nel pacchetto die bonus per la ristrutturazione della casa: nonostante la conferma nella Legge di Bilancio, ci sono alcune novità importanti da conoscere.

Anzitutto, il bonus facciate permette di riqualificare solo le facciate esterne degli edifici visibili sul suolo pubblico: non è possibile, quindi, tinteggiare gli interni della propria abitazione. Inoltre, rispetto allo scorso anno, la percentuale di detrazione massima è scesa al 60% delle spese sostenute fino al 31 dicembre 2022.

Non è chiaro se questo bonus casa sarà confermato anche per i prossimi anni: meglio sfruttarlo ora per riqualificare anche l’esterno del proprio edificio!