Come tutti sanno, nonostante attualmente si inizia ad intravedere giorno dopo giorno una possibile uscita dalla crisi economica che sta attraversando l’intero territorio nazionale, a seguito dello scoppiare dei contagi da Coronavirus, il Governo italiano sembra comunque essere propenso a portare avanti una serie di misure a sostegno delle famiglie italiane e dell’economia del nostro Paese, tra questi anche i famosi bonus casa, come il Superbonus 110%, il bonus verde, il bonus facciate, il bonus mobili e tanti altri.

In effetti, sembrerebbe che l’ex banchiere di Banca Centrale Europea nonché attuale Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, sia effettivamente a lavoro con la squadra dell’esecutivo al fine di formulare nuove disposizioni e regolamentazioni per i vari bonus casa che sono in scadenza per il 31 dicembre di questo anno.

Dunque, appare chiaro che queste novità legate ai bonus casa, le quali saranno interamente contenute all’interno della nuova Manovra finanziaria 2022, rappresenteranno una vera e propria rivoluzione del settore dei contributi e dei sostegni in favore di quei cittadini che decideranno di effettuare degli interventi edilizi alle proprie abitazioni.

In questo senso, all’interno del seguente articolo, sarà effettuato un breve riepilogo di tutti i bonus casa 2022 che verosimilmente potrebbero ottenere un’ulteriore proroga dei pagamenti anche per l’anno prossimo, grazie all’estensione e al prolungamento del sistema di agevolazioni fiscali per chi decide di realizzare degli interventi edilizi per la propria abitazione.

In tal senso, nei prossimi paragrafi, saranno anche ulteriormente approfondite le dinamiche legate a queste agevolazioni fiscali, per comprendere chi potrà effettivamente continuare a percepire i bonus casa anche nel 2022.

Bonus casa 2022: le ultimissime novità dal Governo Draghi sulle nuove agevolazioni fiscali 

Con l’arrivo del prossimo anno, si fa sempre più vicina l’imminente scadenza di tantissimi bonus ed agevolazioni fiscali che sono stati disposti da parte prima del Governo Conte, in particolare con l'approvazione del Decreto Rilancio, e successivamente del Governo Draghi.

A questo proposito, tra i punti da sciogliere in vista della nuova Manovra finanziaria che sarà messa in atto a partire dallo scattare del prossimo primo gennaio del 2022, uno dei più importanti è sicuramente quello legato ai bonus casa, ovvero quella serie di contributi fondamentali che sono stati approvati al fine di sostenere economicamente quei nuclei familiari intenzionati ad effettuare dei lavori di ristrutturazione per la propria abitazione.

Per questo motivo, proprio per l’avvicinarsi dell’imminente scadenza di alcuni dei principali bonus casa attualmente in vigore, diventa fondamentale per tutti coloro che sono intenzionati ad effettuare richiesta di questi sostegni, riuscire ad rassicurarsi grazie all’approvazione di una nuova proroga dei contributi per la casa, almeno per l’anno prossimo, il 2022.

Come cambieranno i bonus casa 2022 e quali sono le novità principali 

Dunque, mentre alcuni bonus e contributi scompariranno a partire dal prossimo anno, dei nuovi sostegni saranno introdotti, mentre altri, attualmente già in vigore, saranno riconfermati e prorogati almeno per l’intero anno 2022.

Infatti, l'arrivo dell'anno 2022 porterà con se tantissime nuove novità legate al sistema degli aiuti economici nonché delle agevolazioni fiscali che saranno contenuti interamente all’interno della nuova Legge di Bilancio 2022, che dovrebbe essere approvata nei prossimi giorni dal Parlamento.

Tuttavia, facendo riferimento al testo contenuto all’interno della Manovra finanziaria del prossimo anno che ha ottenuto già l’approvazione da parte del Governo Draghi nonché di altre normative, quali ad esempio i decreti attuatativi del Pnrr, è possibile già effettuare un breve tracciamento generale di tutti i bonus casa che saranno confermati anche per l’anno prossimo.

Nello specifico, sono stati confermati per l’anno 2022 tutti i bonus casa principali, volti a continuare a portare avanti uno degli obiettivi più importanti per la ripresa economica del paese, ovvero quello di risollevare uno dei comparti più colpiti in Italia, quello dell’edilizia.

Proroga del Superbonus al 110%: quali sono tutte le novità del 2022 con il Governo Draghi?

Uno dei bonus casa 2022 più importanti che è stato fin da subito coinvolto da un’importante riconferma è quello relativo al Superbonus edilizio al 110%. A questo proposito, ormai tutti conoscono le caratteristiche di questo contributo economico, che rappresenta anche uno dei più richiesti da parte delle famiglie italiane che hanno deciso di investire i propri risparmi per poter effettuare dei lavori di ristrutturazione all’interno della propria abitazione.

Effettivamente, nello specifico, stiamo parlando di un’agevolazione fiscale, la cui aliquota di detrazione corrisponde alla percentuale del 110%, che vanno a coprire tutte quelle spese che sono state sostenute per i lavori mirati alla ristrutturazione ed anche all’efficientamento energetico di varie categorie di casa, condomini, edifici e villette.

In tal senso, il contributo del Superbonus 110% era stato approvato per la prima volta con la pubblicazione del decreto-legge avvenuta nel 19 maggio 2020, numero 34, ma nel corso del tempo è stato più volte coinvolto ed interessato da importanti cambiamenti. 

Così, nonostante la certezza di un’ulteriore proroga che andrà ad interessare il Superbonus 110% anche per l’anno 2022, ancora oggi non si sa con certezza quali saranno i cambiamenti che coinvolgeranno tale sostegno.

Tra questi, le indiscrezioni fanno sapere della possibilità al vaglio del Governo di ottenere l’eliminazione del limite ISEE relativo alla soglia di 25 mila euro, per chi è intenzionato ad ottenere il contributo per la ristrutturazione di una villetta monofamiliare.

Bonus facciate 90% e bonus verde 2022: da gennaio via a novità e cambiamenti 

Uno dei contributi volti al sostegno delle spese destinate alla ristrutturazione di una casa o di un’abitazione da parte delle famigli italiane che ha rischiato di dover scomparire per sempre è stato quello del Bonus Facciate. Ciononostante, ora sembra essere sempre più certa la nuova proroga anche per questo sostegno per l’intero 2022. 

Tuttavia, è molto probabile che questo contributo economico sarà interessato da novità che andranno a ridefinire completamente l’intero sistema di detrazioni fiscali che lo caratterizzeranno fino al 31 dicembre di questo anno. Tra le ipotesi al vaglio del Governo, infatti, vi è quella di abbassare la percentuale di detrazione Irpef del bonus, la quale passerà dal 90% al 60%.

Per ulteriori informazioni in merito alla proroga del bonus facciate 90% è possibile consultare il video di Geometra Danilo Torresi:

 

Oltre al bonus facciate, sarà prorogato attraverso la nuova Legge di Bilancio 2022, anche il cosiddetto bonus verde, ovvero quel contributo economico volto ad aiutare e sostenere quei cittadini intenzionati ad effettuare degli interventi per il rinnovo di giardini, aree verdi e balconi, che offre la possibilità di accedere al 36% della detrazione su una spesa massima di 5 mila euro.  

Prorogati anche bonus mobili, bonus ristrutturazione ed ecobonus dal 2022

Tra le novità più importanti per il 2022, vi è anche la proroga di altri tre contributi fondamentali per chi intende investire i propri risparmi per la propria abitazione.

Effettivamente, è stato confermato il bonus mobili ed elettrodomestici anche fino all'anno 2024, attraverso cui sarà possibile accedere a nuove detrazioni per gli acquisti dedicati ad elettrodomestici di classe energetica pari a A+ o superiori nonché altre tipologie di arredo, con una spesa massima di 5 mila euro. 

Inoltre, continueranno ad essere usufruibili anche quelle detrazioni legate al bonus ristrutturazione del 50 per cento, ecobonus e sismabonus, che saranno coinvolti da differenti modifiche, sopratutto in relazione alla percentuale di detrazione fiscale.