Niente bonus centri estivi nazionale nel 2022, né bonus baby sitter INPS che avrebbero potuto tendere una mano ai genitori, soprattutto coloro che lavorano, per affrontare il periodo estivo nel modo migliore e conciliare vita professionale e familiare. 

Invece, quest’anno nessuna buona notizia per i genitori che, a poche settimane dalla fine della scuola, hanno dovuto trovare metodi alternativi. Ma non per alcuni cittadini. 

L’Emilia Romagna ha, infatti, aperto nuovi bandi per ottenere un nuovo bonus rette, fino a 336 euro per ciascun figlio, con l’obiettivo di sostenere, anche economicamente, i genitori nel periodo estivo per l’iscrizione e il pagamento delle rette per i centri estivi sul territorio regionale. 

Sono molti i Comuni che hanno già messo a disposizione sui propri siti tutte le informazioni necessarie per fare richiesta del nuovo sostegno alle famiglie. I termini di presentazione delle domande non sono sempre gli stessi per ogni Comune. 

Ecco perché in questo articolo vogliamo fornire una guida che raccoglie tutti i siti dei Comuni e le modalità di invio delle richieste per ottenere i bonus centri estivi 2022, dal Comune di Modena a quello di Piacenza. 

Prima di tutto, però, cerchiamo di capire in cosa consiste il contributo, a quanto ammonta e come si fa domanda online. 

Bonus centri estivi 2022: cos’è e come funziona quest’anno

Quest’anno i genitori non hanno la possibilità di usufruire di un contributo a livello nazionale per l’iscrizione e il pagamento delle rette ai centri estivi per i propri bambini e ragazzi. Non sono, infatti, pervenute informazioni riguardo al bonus centri estivi o bonus baby sitter che lo scorso anno avevano aiutato molte famiglie a trovare una soluzione per la fine delle attività scolastiche. 

In mancanza di informazioni incoraggianti da parte dell’INPS, è stata per prima l’Emilia Romagna a tendere una mano ai propri cittadini con la pubblicazione del bando per il bonus centri estivi 2022. 

Il contributo ha l’obiettivo di fornire un aiuto ai genitori, soprattutto coloro che lavorano (ma non solo) per la conciliazione della vita professionale e familiare e anche per risparmiare sul costo delle iscrizioni per le attività estive. 

Bonus centri estivi 2022: chi ne può beneficiare quest’anno e requisiti

Trattandosi di un’iniziativa regionale, è chiaro che a poter beneficiare del nuovo bonus centri estivi, nel 2022, saranno solo i genitori di figli di età compresa tra i 3 e i 13 anni, che risiedono in uno dei Comuni sul territorio. 

In particolare, il nuovo contributo alle famiglie è indirizzato a: 

genitori che lavorano; genitori disoccupati o inoccupati; famiglie affidatarie; nuclei familiari monogenitoriali. 

Dal momento che facciamo riferimento a un contributo economico, così come avviene per molti bonus a livello nazionale, anche quello regionale dell’Emilia Romagna fissa dei requisiti di accesso legati alla certificazione ISEE. 

Possono fare richiesta per ottenere il bonus centri estivi nel 2022, infatti, le famiglie che hanno un Indicatore della Situazione Economica Equivalente fino a 28.000 euro. L’ISEE può fare riferimento al 2022 oppure al 2021. 

Per quanto riguarda, invece, le famiglie in cui sia presente un bambino o ragazzo tra i 3 e i 17 anni con disabilità non è prevista la presentazione della certificazione. 

Bonus centri estivi 2022: come sono ripartiti i contributi tra i diversi Comuni

Per usufruire del nuovo bonus centri estivi 2022 dell’Emilia Romagna, gli interessati dovranno inviare domanda direttamente al Comune in cui risiedono e seguire le indicazioni sulle modalità di trasmissione della richiesta. 

I contributi sono così ripartiti tra i diversi Comuni: 

Bologna 1.330.135 euro; Modena 1.002.740 euro; Reggio Emilia 778.770 euro; Parma 623.610 euro; Forlì-Cesena 532.924 euro; Ravenna 503.429 euro; Rimini 465.268 euro; Ferrara 389.183 euro; Piacenza 373.941 euro. 

Vediamo, ora, quali sono i Comuni già attivi e presso i quali è già possibile richiedere i contributi. Dopo l’invio delle domande, i genitori richiedenti potranno consultare nuovamente il sito del Comune di residenza per consultare la graduatoria e scoprire se hanno ottenuto il bonus. 

Come richiedere il bonus centri estivi a Modena: fino a 112 euro a settimana

Sul sito del Comune di Modena è già possibile inviare domanda per il nuovo bonus centri estivi. Collegandosi a questa pagina, infatti, i genitori residenti possono ottenere tutte le informazioni necessarie per fare domanda: possono consultare la lista dei requisiti e ottenere indicazioni per la richiesta. 

Per i genitori residenti, la domanda deve essere inviata online. Infatti, sulla stessa pagina è presente il link che riporta direttamente alla compilazione della richiesta. 

Per inviare la domanda, il genitore richiedente deve essere in possesso di identità digitale SPID, unico modo per accedere al sito e procedere con la richiesta. Lo SPID può essere richiesto anche online, in base alle offerte dei diversi gestori d’identità digitale. 

Come richiedere il bonus centri estivi a Parma: come compilare la domanda online

Già attivo anche il servizio online per richiedere il bonus centri estivi al Comune di Parma. Anche in questo caso, il contributo può essere richiesto tramite domanda online, entro e non oltre il 23 maggio 2022. 

Trattandosi, anche in questo caso, di una domanda online, il genitore richiedente deve accedere al sito del Comune tramite SPID. Una volta raggiunto il sito, il genitore può scegliere di procedere con la richiesta di: 

bonus centri estivi comunale 2022 per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni; bonus centri estivi regionale 2022 per bambini e ragazzi dai 3 ai 13 anni (o 17 nel caso di figlio con disabilità). 

Il genitore può richiedere solo una delle due agevolazioni. 

Inoltre, su questa pagina è presente l’elenco dei centri estivi accreditati per l’estate 2022, nonché le schede specifiche per entrambe le agevolazioni con i requisiti e le indicazioni per la richiesta. 

Come inviare domanda online per il bonus centri estivi sul sito del Comune di Cesena

Anche per l’invio della richiesta per il bonus centri estivi per i residenti nel Comune di Cesena è fondamentale avere il Sistema Pubblico d’Identità Digitale. La domanda può, infatti, essere presentata esclusivamente online fino al 12 giugno. 

Sulla stessa pagina in cui è presente il link per l’invio della domanda è anche possibile consultare l’elenco dei centri estivi convenzionati. 

Se si dovessero riscontrare problemi nell’invio della domanda online si può fissare un appuntamento presso lo Sportello Facile, presso il Comune, entrata lato Rocca (0547-356235). 

Domanda per il bonus centri estivi 2022 al Comune di Piacenza 

Per quanto riguarda i residenti nel Comune di Piacenza, l’avviso è stato pubblicato il 6 maggio, ma manca ancora il bando per le famiglie con le indicazioni per richiedere il bonus centri estivi che verrà pubblicato nei prossimi giorni. 

Al momento, è nota solo la data di scadenza per l’invio delle richieste, fissata al 20 maggio 2022. Per avere maggiori informazioni su quando e come sarà possibile inviare la richiesta, consigliamo di attendere aggiornamenti consultando il sito del Comune. 

Come richiedere il bonus centri estivi al Comune di Rimini

Sul sito del Comune di Rimini è presente l’avviso pubblico per la richiesta del bonus centri estivi per il sostegno a bambini e ragazzi diversamente abili. 

Il modulo per la richiesta può essere scaricato direttamente dal sito, ma è reperibile anche presso gli stessi centri estivi. Una volta compilato, questo potrà essere consegnato al centro estivo oppure inviato tramite PEC all’indirizzo dipartimento2@pec.comune.rimini.it oppure tramite email ordinaria all’indirizzo centriestivi@comune.rimini.it.