Il bonus Cultura 2022 anche quest'anno garantisce fino a 500 euro di voucher per tutti gli acquisti formativi ed extra-scolastici.

Ma questo voucher sarà possibile solo per chi ha raggiunto i diciotto anni entro il 31 dicembre 2021, cioè tutti coloro che sono nati nel 2003. 

Ricordiamo che per avere il bonus Cultura 2022 da 500 euro bisognerà avere anche il possesso dello SPID, prima di fare richiesta sul sito 18app.

Oltre a ciò, ci teniamo a precisarti che bisogna stare attenti non tanto ai requisiti, ma anche alle truffe. Di recente sono stati segnalati diversi raggiri ai danni dei neo-diciottenni, in particolare per chi voleva avere direttamente la soluzione in contanti.

Inoltre, a seguito delle proteste sul potenziale taglio della Carta del Docente, si paventa il rischio che tale taglio possa colpire il Bonus Cultura 2023, che andrà a colpire quelli nati nel 2004.

Ma vedremo meglio tutto questo nel corso dell'articolo.

Bonus cultura 2022: 500 euro per i nati nel 2003? Sì, ma occhio ai requisiti!

Il bonus Cultura 2022 da 500 euro è previsto quest'anno per tutti quelli che hanno già compiuto diciotto anni. Secondo quanto stabilito anzitempo dalla Legge di Stabilità 2016, per poter accedervi è necessario aver compiuto il diciottesimo tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2021, e quindi appartenere alla classe dei nati nel 2003.

Purtroppo non basta solo questo per avere il Bonus Cultura 2022. Ci sono altri due requisiti che dovrai rispettare per avere a tua disposizione il voucher digitale da 500 euro:

  • disporre già dello SPID,
  • limitarsi all'acquisto di prodotti commerciali consoni a quanto previsto dal Ministero della Cultura,
  • rispettare le date di scadenza per accesso e utilizzo del bonus Cultura 2022.

Per la cronaca, le attuali scadenze per accesso e utilizzo sono le seguenti:

  • 31 agosto 2022, data ultima per richiederlo sul sito 18app;
  • 28 febbraio 2023, data ultima per spendere il voucher da 500 euro.

Sono tre requisiti fondamentali, che possono anche bloccare ogni potenziale erogazione e/o uso del voucher digitale. In particolare per chi vuole fare il "furbetto" e utilizzarlo per avere 500 euro in contanti.

Questo punto lo vedremo meglio più avanti. Al momento concentriamoci sui requisiti, partendo dal primo: l'acquisizione dello SPID.

Bonus cultura 2022 500 euro: per i nati nel 2003 il voucher è solo con lo SPID! Ecco come richiederlo

Il bonus cultura 2022 da 500 euro è un voucher digitale, pertanto non aspettarti alcun contributo monetario o un acconto sul tuo conto corrente o carta prepagata con IBAN.

E' un buono acquisti col quale potrai acquistare determinati prodotti formativi ed extra-scolastici, e col quale potrai anche pagare servizi sempre a carattere culturale/formativo.

Essendo però tutto digitale, anche l'accesso è in tal modo. Per ottenere questo voucher dovrai accedere alla piattaforma di 18 app, e per farlo dovrai avere in dotazione il tuo Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero lo SPID.

Si tratta di un dispositivo che ti consente di accreditare la tua presenza, a livello informatico, con la stessa sicurezza e credibilità di quella "dal vivo".

Con lo SPID potrai accedere ai siti istituzionali e della Pubblica Amministrazione, così da richiedere servizi altrimenti limitati al solo appuntamento presso sportelli o uffici adibiti.

Ricordiamo che per averlo dovrai fare richiesta, anche online, presso uno dei tanti provider di servizi (Aruba, TIM, Poste Italiane...), e pagare un contributo una tantum per l'attivazione.

Purtroppo non è più possibile richiederlo gratis, come si poteva fare fino a poco tempo fa con Poste ltaliane. Se non altro, si parla solo di una decina di euro in generale.

Una volta che hai provveduto all'attivazione, basterà entrare sul sito 18app con lo SPID. Così, tra qualche mese, ti ritroverai con un voucher digitale da 500 euro.

Bonus cultura 2022 500 euro: ecco cosa puoi comprare per quest'anno, anche online!

Il bonus cultura 2022 da 500 euro è previsto soltanto per l'acquisto di alcuni prodotti o servizi. Non puoi usarlo come un qualsiasi bonus 200 euro, a solo come supporto economico per gli acquisti formativi.

Potrai utilizzarlo anche per coprire parzialmente una spesa, nel caso in cui tu lo dovessi esaurire prima del tempo. L'importante è di far scansionare all'esercente il QR Code che riceverai sul tuo smartphone, così da scalare l'acquisto dal voucher.

Ricordiamo che, oltre ai classici libri, manuali o ebook, il bonus Cultura 2022 copre anche le spese relative a biglietti e abbonamenti per eventi culturali (concerti, cinema, spettacoli) così come per l'accesso a locali pubblici (musei, gallerie...).

Potrai addirittura usarlo per coprire i costi di corsi di studio o di formazione (lingua, danza, teatro...).

Di recente è stato possibile introdurre nella lista degli acquisti anche i giornali e i magazine, almeno per quanto riguarda i rispettivi abbonamenti. 

Di contro, non è stato possibile introdurre di hardware e software nella lista degli acquisti. Solo chi ha diritto alla Carta del Docente li può acquistare per la propria formazione professionale tali prodotti.

Così come non è possibile provvedere ad una conversione del voucher in contanti, come invece in diversi hanno tentato di fare.

Bonus cultura 2022 500 euro: come guadagnarci? Non si può! Truffe ai danni dei nati nel 2003!

Il bonus cultura 2022 da 500 euro non è fatto per guadagnarci sopra, ma solo per aiutare tutti i neo-diciottenni ad auto-formarsi e ad acquistare dei prodotti culturali ed editoriali. 

Eppure è successo che in molti abbiano voluto sfruttare il voucher del Ministero della Cultura per lucrarci sopra, come riportato da tg24.sky

Si parla di una truffa in cui oltre tremila diciottenni sono stati coinvolti per la monetizzazione illecita dei propri bonus Cultura 2022, grazie al trucco della falsa fattura.

In pratica vengono emesse dall'esercente, colluso con i truffatori, una serie di fatture in cui veniva segnalato l'acquisto di un prodotto coerente con le disposizioni del Ministero.

In realtà, sotto banco, viene restituito al neo-diciottenne una parte del bonus, circa il 30%, tramite ricarica Postepay. La restante parte, cioè il 70%, viene spartita tra le parti.

Così facendo, i truffatori, ora denunciati per associazione per delinquere e truffa aggravata, sono riusciti a frodare lo Stato per oltre 1 milione 600 mila euro.

Non è purtroppo la prima volta che succede, ma ci teniamo a ricordare che, pur essendoci dei trucchetti, essendo tutti i pagamenti tracciabili, è quasi impossibile non farsi sgamare.

Diversa è invece la situazione per il futuro, davanti alla prospettiva di un potenziale taglio, come già si è paventato per la Carta del Docente.

Bonus cultura 2022 500 euro: rischio taglio per i nati nel 2004? Facciamo chiarezza

Il bonus cultura 2022 da 500 euro potrebbe venire tagliato in futuro, o non venire rinnovato per i nati del 2004?

Difficile, anche perché l'anno scorso è stata resa una "misura strutturale", ovvero un'agevolazione che non necessita di rinnovi annuali tramite Leggi finanziarie.

Però va detto che c'è molta preoccupazione davanti al fatto che un bonus simile, ovvero la Carta del Docente, rischia di venire tagliata, secondo quanto riportato da Fanpage.

L'ipotesi di un taglio all'interno della riforma del Ministro Bianchi ha fatto storcere il naso a diverse associazioni, oltre al fatto che a venire tagliati saranno anche più di 10 mila cattedre.

Il problema è che questo taglio è funzionale al finanziamento di un nuovo progetto formativo. C'è da chiedersi se, in mancanza di ulteriori fondi, non si passerà a tagliare anche il bonus Cultura 2022.

Perché già è successo nel 2019 un evento simile, come ricorda studenti.it. Vedremo in seguito come si svilupperà la faccenda.