Il 28 febbraio scorso è scaduto il termine per utilizzare il bonus cultura per tutti i ragazzi nati nel 2002, che avevano richiesto i 500 euro entro la scadenza del 31 agosto 2021. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale – lo scorso 2 marzo – del decreto numero 244 del 20 dicembre 2021 del Ministero della Cultura, invece, la palla passa ora ai ragazzi e alle ragazze nati nel 2003, che hanno compiuto 18 anni nel 2021.

Anche per i giovani diciottenni nati nel 2003 c’è la possibilità di ottenere 500 euro in regalo grazie al bonus cultura, una misura resa strutturale dall’ultima Legge di Bilancio 2022. Il fondo a disposizione è pari a 220 milioni di euro, ma solo i giovani che richiederanno il bonus potranno ottenere i 500 euro. E proprio sulle modalità di richiesta del bonus cultura, ci sono delle novità.

È stata fissata una data per l’entrata in vigore del decreto che potrebbe coincidere con l’apertura della piattaforma 18app per le richieste del bonus cultura 2003, ma si attendono conferme in tal senso. È bene tenere d’occhio il sito web del Ministero del Turismo.

Nel frattempo, andiamo a scoprire quali sono le novità sulla registrazione, come si può richiedere il bonus cultura per i giovani nati nel 2003, come e dove si possono spendere i 500 euro in regalo per i 18 anni. Ecco una mini guida - semplice e completa - per non perdere questa occasione!

Sei nato/a nel 2003? Richiedi subito il bonus cultura!

Il decreto del Ministero del Turismo che regola il funzionamento del bonus cultura e introduce delle novità per i ragazzi nati nel 2003, fissa anche alcune scadenze. Il provvedimento è stato pubblicato in G.U. il 2 marzo, ma entra in vigore giovedì 17 marzo 2022. Tale data potrebbe segnare l’apertura della piattaforma 18app per inoltrare la propria richiesta, registrarsi e iniziare a spendere i 500 euro del bonus cultura!

Richiedere il beneficio è semplicissimo: una volta digitato sulla barra degli indirizzi il sito web di 18app, è opportuno effettuare la registrazione (non appena la piattaforma sarà aperta, con apposita comunicazione del Ministero per la Cultura).

A differenza delle altre annate, i ragazzi nati nel 2003 potranno registrarsi non soltanto con SPID – ovvero il Sistema Pubblico di identità Digitale – ma anche con la Carta di Identità Elettronica (CIE). Inseriti i dati richiesti, si potrà confermare al registrazione e attendere l’e-mail di conclusione della procedura.

Solo a quel punto la propria area personale verrà sbloccata e sul proprio borsellino virtuale compariranno i 500 euro in regalo. Da quel momento si potranno iniziare a pianificare gli acquisti e a spendere il denaro ottenuto in regalo.

Bonus cultura per i ragazzi nati nel 2003: come funziona?

Che cos’è questo bonus cultura per i giovani nati nel 2003 di cui tutti parlano? È vero che lo Stato regala 500 euro a tutti i diciottenni che hanno compiuto la maggiore età nel 2021? Se hai ancora qualche dubbio su tutto questo, cerchiamo di capire cos’è e come funziona il bonus cultura per i 2003.

Ogni anno lo Stato regala ai diciottenni un bonus da 500 euro che si può spendere in diversi ambiti della cultura, ma che deve essere appositamente richiesto sulla piattaforma 18app. Per tutti i giovani interessati a ricevere questo regalo, è possibile effettuare la registrazione su 18app con SPID o CIE, e attendere la conferma di attivazione.

A questo punto, il portafoglio virtuale verrà riempito con ben 500 euro che si potranno spendere per gli ambiti più disparati: dalla musica al cinema, dal teatro ai concerti, dai siti archeologici ai musei, dalle mostre agli eventi culturali, dai libri ai corsi di lingua, fino agli abbonamenti ai quotidiani.

Ogni volta che si intende spendere una parte del proprio denaro, è possibile generare dei voucher dal valore desiderato (esclusivamente cifre intere) e presentare il codice del voucher presso il negozio fisico, oppure sulla piattaforma online. 

Anche Amazon permette di effettuare acquisti sfruttando il bonus cultura: tutti gli oggetti contrassegnati dal simbolino 18app sono acquistabili con il borsellino elettronico.

Bonus cultura: come si genera un voucher?

Se hai scelto un prodotto o un servizio da acquistare, sei pronto per generare il tuo primo voucher. La prima cosa da fare, se ti trovi in un negozio fisico, è quella di verificare se il negozio accetta il bonus cultura; mentre se stai navigando su un sito di e-commerce, verifica la presenza del contrassegno 18app prima di procedere con il pagamento.

Se i tuoi store accettano il bonus cultura, sei pronto per sfruttare i tuoi 500 euro per effettuare l’acquisto: per prima cosa, accedi all’area personale sulla piattaforma 18app con le credenziali SPID o CIE, e posizionati su “Genera voucher”.

A questo punto ti verrà chiesto di scegliere tra “Negozio fisico” oppure “Negozio online”: effettuata la selezione, sei pronto per inserire l’importo del voucher. Ricorda che si possono generare solo buoni dal valore intero (in euro).

Se quindi dovrai pagare 15,50 euro, dovrai generare un voucher da 15 euro oppure da 16 euro, ricordando di saldare in contanti la parte rimanente. A questo punto non ti resta che confermare l’operazione, e il tuo voucher verrà immediatamente creato. Sei pronto per mostrare il tuo buono acquisto al venditore del negozio, oppure a copiare e incollare il codice ottenuto sulla piattaforma di e-commerce per procedere con il pagamento.

Una volta scannerizzato il codice una sola volta, quest’ultimo non si potrà più utilizzare: il valore del buono andrà a scalare dal borsellino elettronico. Potrai controllare il saldo rimanente in ogni momento, tornando sulla pagina principale della piattaforma 18app.

Bonus cultura 2003: in regalo 500€ da spendere come vuoi tu!

Come spiega l’apposito decreto del Ministero del Turismo, il bonus cultura è una sorta di “Carta elettronica”, che consente di effettuare i più disparati acquisti in ambito culturale. I 500 euro ottenuti in regali con il bonus cultura si possono spendere per:

acquistare   biglietti   per   rappresentazioni   teatrali    e cinematografiche, spettacoli dal vivo, libri, abbonamenti a quotidiani e periodici anche in formato digitale, musica registrata, prodotti dell'editoria audiovisiva, titoli di accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche e parchi naturali nonché per sostenere i costi relativi a corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.

Tra le ultime novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2021, c’è anche la possibilità di sottoscrivere un abbonamento a quotidiani o riviste periodiche, in formato cartaceo o digitale. 

Ma scendiamo più nel dettaglio e vediamo qualche idea per spendere e sfruttare al meglio il bonus cultura per i ragazzi del 2003.

Bonus cultura 2003: come e dove spendere i 500€

Gli ambiti presso i quali spendere il bonus cultura sono davvero molto ampi e abbracciano moltissime attività e possibilità che saranno in grado di accontentare anche i ragazzi più esigenti. 

Se hai voglia di tornare a festeggiare nelle piazze di tutta Italia, se vuoi immergerti nella musica e nelle feste, se non vuoi perderti i concerti dei tuoi cantanti preferiti, questa è la tua occasione: con il bonus cultura puoi acquistare un solo biglietto per qualsiasi evento, concerto, spettacolo dal vivo. Il biglietto sarà nominale e valido unicamente per la persona che lo ha acquistato: non è vendibile né cedibile.

Se, invece, preferisci immergerti nella cultura e nella storia del nostro Bel Paese, hai la possibilità di visitare moltissimi musei, siti archeologici, mostre fotografiche e culturali situati in tantissime città italiane. Potrai entrare al Colosseo di Roma, all’Arena di Verona, salire sulla Torre di Pisa o sulla Torre degli Asinelli di Bologna (attenzione alle superstizioni!). E ancora: potrai immergerti negli Uffizi di Firenze, visitare i siti archeologici più belli delle nostre due isole. Il tutto a costo zero, sfruttando il bonus 500 euro.

E ancora: hai la possibilità di iscriverti a corsi di lingua straniera per prepararti a viaggiare in estate, oppure puoi leggere tutte le notizie del giorno su quotidiani e riviste, acquistando un abbonamento. E infine, avrai modo di sognare e immergerti nelle storie raccontate dai tuoi autori preferiti, nei libri o nei film.

Bonus cultura 2003: occhio alla scadenza per ottenere 500€

Ci sono importanti scadenze alle quali è bene prestare attenzione per non incorrere in brutte sorprese. Anzitutto, se sei nato/a nel 2003 e hai compiuto 18 anni nel 2021, hai tempo fino al 31 agosto 2022 per iscriverti alla piattaforma 18app e ottenere i 500 euro in regalo da spendere per le tue passioni. 

Se non riuscirai a inoltrare la tua richiesta entro il termine fissato, non avrai diritto ai 500 euro e perderai l’opportunità di inseguire le tue passioni e investire nella cultura.

Inoltre, una volta attivato il tuo borsellino elettronico, avrai a disposizione un tempo limitato per spendere i tuoi 500 euro: ci sono sei mesi utili prima della scadenza del bonus cultura, ovvero fino al 28 febbraio 2023. Se in corrispondenza di tale data avrai avanzato ancora qualche soldo, non avrai modo di recuperarlo, in quanto non è possibile prevelare o versare denaro sulla piattaforma.

Tutti i residui rimasti su 18app finiranno nelle casse statali e andranno perduti: meglio, quindi, pianificare bene le proprie spese affinché si riescano a spendere almeno la metà dei soldi ottenuti in regalo.

Bonus cultura: la truffa è dietro l’angolo…

In chiusura a questo articolo, ricordiamo che i tentativi di truffa e raggiro sul bonus cultura sono sempre dietro l’angolo: è bene diffidare da qualsiasi sito web sospetto che promette e non mantiene la parola data. In queste situazioni è bene segnalare eventuali tentativi di raggiro direttamente alla Polizia Postale.

Per esempio, sono emerse diverse piattaforme che promettono ai ragazzi di convertire i 500 euro ottenuti dallo Stato e caricati sul borsellino virtuale di 18app in denaro reale: in realtà, questi sono tentativi di phishing, ovvero truffe che possono portare a rubare i dati personali e sensibili a discapito dei giovanissimi.