Lo scorso 26 gennaio, la Regione Lazio ha reso nota la comunicazione ufficiale in merito ai nuovi aiuti economici in favore delle famiglie italiane residenti sul territorio regionale del Lazio, volti alla socializzazione e all’inclusione per i bambini. 

La Regione Lazio ha infatti pubblicato con l’avviso di gennaio la notizia dello stazionamento di un fondo dal valore di ben 6 milioni di euro, avente come obiettivo quello dell’abbattimento delle rette relative agli asili nido che ogni mese le famiglie residenti sul territorio laziale si ritrovano a dover sostenere per i propri figli. 

Si tratta quindi di un nuovo bonus dal valore di 337 euro destinato alla copertura delle spese delle famiglie italiane per i loro figli piccoli di un’età compresa dai 3 ai 36 mesi relative a strutture educative, sia private che pubbliche, durante il periodo dal 1° gennaio al 31 luglio 2021. 

Il bonus famiglia istituito dalla Regione Lazio, rappresenta un aiuto economico fondamentale in particolare per quei cittadini che sono stati più duramente colpiti dalla crisi economica conseguente l’esplodere dell’emergenza epidemiologica del Coronavirus

Questo buono da 337 euro al mese, infatti, andrà così ad affiancarsi, per tutte quelle famiglie italiane residenti nell’intero territorio della Regione Lazio, a tutti gli altri aiuti che il Governo italiano ha messo in atto, in seguito all’approvazione e alla relativa entrata in vigore della legge numero 178 del 30 dicembre 2020, la cosiddetta Legge di Bilancio 2021. 

Ecco dunque una breve guida in cui sono stati forniti tutti i dettagli in merito al bonus famiglia della Regione Lazio, chi potrà accedere al buono dal valore di 337 euro al mese, quali sono i requisiti specifici per poter ricevere il bonus, e quali sono le procedure stabilite affinché possa essere effettuata la presentazione della domanda. 

Bonus famiglia Regione Lazio: quali sono le novità

Come espresso da parte di Alessandra Troncarelli, assessore della Regione Lazio, alle Politiche Sociali, Welfare ed Enti Locali, grazie al bonus famiglia del buono di 337 euro al mese per i servizi di asilo nido, si intende perseguire obiettivi quali aiutare economicamente i genitori, favorendone la conciliazione dei tempi tra vita e lavoro, così come quello di assicurare ai bambini, anche quelli più piccoli, dei percorsi educati che siano di qualità e che ne inducano socializzazione ed inclusione.

In questo modo il bonus famiglia proposto dalla Regione Lazio sarà in grado di sostenere economicamente anche quelle famiglie che attualmente vivono una particolare situazione economica disagiata, a causa dell’esplodere dei contagi da Coronavirus, che hanno indotto il Governo italiano ad elaborare delle misure restrittive, le quali hanno disposto una chiusura o delle limitazioni di tantissime attività commerciali. 

Come funziona il bonus famiglia Lazio

Secondo quanto riportato all’interno del bando della Regione Lazio, reso noto ufficialmente in seguito alla pubblicazione dell’avviso pubblicato lo scorso 26 gennaio, lo stanziamento dei fondi dal valore di 6 milioni di euro, sarà volto ad aiutare economicamente le famiglie italiane residenti sul territorio regionale del Lazio che ogni mese devono sostenere le spese relative alle strutture educative sia private che pubbliche destinate ad accogliere i propri bambini con l’età compresa tra i 3 e i 36 mesi, nel periodo a partire dal 1° gennaio 2021 fino al 31 luglio 2021.

Si tratta quindi di un buono dal valore massimo di 337 euro, che sarà erogato mensilmente da parte della Regione del Lazio in favore delle famiglie italiane che sostengono delle spese relative ai servizi dell’asilo nido.

Tuttavia i fondi sono limitati, per questo motivo dopo aver ricevuto tutte le domande, la Regione Lazio provvederà a stipulare una graduatoria sulla base dell’ISEE. 

Chi potrà accedere al bonus famiglia della Regione Lazio

L’avviso reso noto da parte della Regione Lazio ha specificato che l’erogazione dei buoni mensili da 377 euro saranno disposti in favore di quelle famiglie che sostengono delle spese al fine di permette ai propri figli di frequentare degli asili nido, presenti nel territorio regionale, per un periodo compreso tra il 1° gennaio 2021 e il 31 luglio 2021.

Potranno dunque presentare la domanda per poter ricevere il bonus famiglia destinato alle spese per l’asilo nido, coloro che hanno la responsabilità genitoriale relativa ad almeno un minore che risulta essere iscritto ad un asilo nido situato all’interno del territorio della Regione Lazio. 

Le famiglie potranno richiedere il bonus anche per più di un figlio minore, ma in questo caso dovranno presentare una domanda per ogni figlio. 

Quali sono i requisiti per poter avere il buono da 337 euro 

L’avviso della Regione Lazio ha anche fornito indicazioni in merito ai requisiti di cui dovranno essere in possesso le famiglie italiane al fine di accedere al bonus famiglia per la copertura delle spese per la frequenza presso un asilo-nido. 

A questo proposito, è stato specificato che il buono potrà essere richiesto per il pagamento delle rette per tutti gli asili-nido situati all’interno dell’intero territorio della Regione Lazio, purché questi risultino essere accreditati ai sensi della D.G.R n.903/2017 o nelle more dell’accreditamento, e che risultano essersi registrati all’interno della cosiddetta Piattaforma family.

Per questo motivo, si rimanda all’elenco che è tuttora in fase di costante aggiornamento, in cui sono disponibili tutti i riferimenti delle strutture educative che si sono registrate, presso le quali sarà dunque possibile spendere il buono: www.efamilysg.it.

Inoltre, al momento dell’invio della domanda per il bonus, la famiglia richiedente dovrà essere cittadina italiana o di un qualsiasi altro Stato membro dell’Unione Europea o non europeo, purché risulti essere titolare di un regolare permesso di soggiorno CE, espresso ai sensi del D.lgs 286/98 e ss.mm.ii. 

Inoltre, la famiglia che intende accedere al bonus dovrà anche risultare residente o domiciliato in uno qualsiasi dei comuni situati all’interno del territorio presente nella Regione Lazio.  

Si ricorda anche che il bonus famiglia è volto a coprire le spese per la frequenza dei bambini con un’età compresa tra i 3 e i 36 mesi, presso un asilo-nido, durante il periodo che parte dal 1° gennaio 2021 fino al 31 luglio 2021.

Gli importi del bonus famiglia 

L’importo del bonus famiglia relativo al buono servizio per i costi sostenuti per l’asilo nido, ha un valore massimo di 337,00 euro al mese. Tale valore è stato calcolato sulla base del costo standard unitario previsto dal Regolamento delegato europeo 2019/3793.

A questo proposito, l’ammontare del buono relativo alla copertura delle spese sostenute dalle famiglie italiane residenti sul territorio della Regione Lazio, assume un valore diverso in base alla tipologia di servizio a cui le famiglie si sono rivolte. 

Infatti, per coloro che richiedono il buono per le spese destinate all’asilo nido di una struttura privata, il valore del buono mensile sarà pari a 337 euro per coloro che usufruiscono del servizio a tempo pieno, mentre sarà pari a 202,20 euro, per quelle famiglie che invece utilizzano il servizio a tempo parziale.

Per quanto riguarda invece coloro che si rivolgono ad un asilo-nido pubblico o privato di tipo convenzionato, il valore del buono corrisponderà all’importo della retta mensile, che è stata stabilita dalle apposite Delibere da parte del Comune di riferimento per il servizio relativo all’infanzia, il cui importo massimo non potrà superare i 337, euro al mese.

Le procedure da seguire per avere il bonus 

Secondo quanto stabilito all’interno del bando della Regione Lazio, le famiglie italiane che intendono beneficiare del bonus potranno presentare la domanda, accedendo alla piattaforma predisposta per la procedura d’invio della domanda, al seguente indirizzo web: http://buonoasilinido.efamilysg.it.

Tale domanda dovrà essere presentata da parte del genitore che sostiene effettivamente il pagamento della rata dell’asilo nido

A questo proposito, bisognerà allegare tutta la documentazione richiesta in formato elettronico, firmata e scansionata in formato pdf oppure firmata digitalmente (con il formato p7m).

È possibile inviare la domanda a partire dalle ore 14:00 del giorno 8 febbraio 2021, ed entro e non oltre le ore 24:00 del giorno 8 marzo 2021. 

Successivamente, la Regione Lazio provvederà alla pubblicazione di una graduatoria che sarà elaborata sulla base dell'ISEE.