I bonus famiglie 2022 sono stati non solo riconfermati, anche arricchiti grazie al Decreto Aiuti!

Con l'approvazione di questo decreto da parte del Governo Draghi si apre una nuova stagione di supporti economici e fiscali per le famiglie italiane.

A causa della crisi russo-ucraina e della crisi economico-sanitaria, la situazione generale non riesce a stabilizzarsi, in particolare per quanto riguardano i rincari sulla spesa alimentare e sul pieno di benzina.

Il Governo ha voluto infatti riconfermare da questo mese alcune misure emergenziali per aiutare le famiglie in difficoltà, anche garantendo l'assenza di requisito reddituale in alcuni casi, come nel caso dei bonus sociali per disagio fisico, oppure i vari supporti assistenziali per chi ha dei figli a carico.

Altrimenti, per chi ha già pronta l'attestazione ISEE, si potrà richiedere il nuovo bonus da 200 euro, di cui già Laura Pellegrini ne ha parlato nel suo articolo.

Ma andiamo con ordine, e vediamo insieme tutte le ultime novità per i bonus famiglie 2022.

Bonus famiglie 2022: buoni spesa e bonus bebè riconfermati! Ecco le ultime novità

bonus famiglie 2022 riconfermano anche nel mese di maggio alcuni buoni spesa per tutte le famiglie che hanno problemi a provvedere alla spesa alimentare.

Si tratta di buoni alimentari previsti solo nei Comuni che tutt'ora:

  • hanno ricevuto ulteriori finanziamenti per l'anno 2022;
  • hanno ancora aperti i bandi per il mese di maggio.

Come già raccontato da Laura Pellegrini, non sono rimasti molti Comuni con i bandi aperti. Puoi avere la fortuna di abitare in un Comune che addirittura prevede l'accesso senza dover ottemperare a scadenze o accessi ufficiali.

Purtroppo in quasi tutti verrà richiesto come requisito principale il possesso di un'attestazione ISEE in corso di validità. Ti suggerisco di leggere il suo articolo in merito.

Non tutti i bonus però hanno questo vincolo. Per esempio, il bonus bebè è stato riconfermato anche senza ISEE. In questo caso però varrà il principio della "prima fascia", cioè verrai equiparato a tutti coloro che hanno presentato un ISEE con reddito superiore a 40.000 euro.

In poche parole, avrai diritto a soli 960 euro di rimborso annuo. E solo se hai avuto modo di fare domanda entro febbraio-marzo 2022, dal momento che il bonus è entrato ufficialmente nel gruppo dell'Assegno Unico Universale.

Bonus famiglie 2022: confermati gli arretrati per l'Assegno Unico! Ecco come avere i pagamenti

I bonus famiglie 2022 da quest'anno avranno come grande new-entry l'Assegno Unico Universale, praticamente la rivoluzione dei supporti economici assistenziali per i nuclei in difficoltà.

A seguito dei vari decreti succeduti negli ultimi mesi, ci sono state delle integrazioni che hanno permesso di poter beneficiare anche di maggiorazioni prima non previste.

In particolare, per chi lo richiede entro il 30 giugno 2022, potrà beneficiare anche delle rate precedenti, avendo così modo di ritrovarsi con importi totalmente differenti da quelli attualmente previsti per la singola mensilità. Potresti ritrovarti con un assegno anche di più di 1000 euro!

Tutto ciò però sarà valido per gli arretrati richiesti entro giugno 2022. Dal 1 luglio si potrà avere solo una singola mensilità.

In questo caso, se non hai beneficiato dei pagamenti arretrati, perderai diverse centinaia di euro

Oltre a ciò, i bonus famiglie 2022 di questo mese riconfermano un bonus molto richiesto negli ultimi tempi, in particolare per chi sta pagando un secondo affitto grazie alla bolletta energetica. Se vuoi saperne di più, ti suggerisco il video a cura di Speedy News Italia

Bonus famiglie 2022: nuove agevolazioni per le bollette di luce, acqua e anche gas!

Tra i bonus famiglie 2022 ci sono anche le agevolazioni previste per la bolletta della luce e del gas.

Sono i bonus sociali ARERA, e prevedono fino a 192 euro di rimborso per tutti coloro che hanno problemi economici e si ritrovano con una bolletta della luce e del gas letteralmente esplosa dai vari rincari.

Per averlo dovrai però presentare l'attestazione ISEE in corso di validità, e avere non più di 12.000 euro di reddito massimo (o 20.000 euro se hai più di 4 figli a carico).

Ma questo nel caso di disagio economico. Se lo richiedi per disagio fisico, non servirà l'ISEE, ma la certificazione ASL e i vari documenti relativi al possesso di macchinari igienico-sanitari ad uso permanente.

Se vuoi sapere quali solo, ti suggerisco di leggere questo approfondimento in merito. 

Purtroppo l'ISEE serve quasi sempre, anche se stai cercando di avere il nuovissimo bonus da 200 euro disposto dal Decreto Aiuti.

Bonus famiglie 2022: in arrivo 200 euro una tantum, ma non per tutti! Ecco a chi spetterà

Come detto sopra, i bonus famiglie 2022 sono una serie di agevolazioni e contributi previsti per tutte le famiglie in difficoltà. In certi casi bisognerà presentare l'attestazione ISEE in corso di validità, mentre in altri casi casi non sarà necessario.

A seguito dell'approvazione del Decreto Aiuti, il Governo Draghi ha voluto rinforzare alcuni buoni o supporti economico-fiscali già disposti da mesi, mentre in altri casi sono stati creati ad hoc altri bonus famiglie 2022.

Un esempio è nel nuovo bonus 200 euro. Si tratta di un'integrazione prevista da questo mese per tutti coloro che hanno nel proprio nucleo familiare lavoratori o pensionati.

Stando a quanto dichiarato anche da informazionefiscale.it, questi bonus da 200 euro potrebbero non venire erogati alla stessa maniera

Nel caso dei lavoratori dipendenti, è possibile che la prima erogazione utile sarà prevista entro luglio, dal momento che verrà gestita dai sostituti d'imposta.

Lo stesso varrà per i pensionati INPS, senza distinzioni di accesso previdenziale (Quota 100, Opzione Donna, Legge Fornero ecc.).

Diversamente accadrà per i lavoratori autonomi, che potrebbero ritrovarsi col dover fare domanda soltanto quando verrà confermato per loro:

  • un fondo ad hoc per il finanziamento del bonus;
  • una piattaforma gestita da un ente istituzionale.

In pratica per loro sarà come ai tempi del Reddito di Emergenza INPS.

Ma in tutti questi casi non si potrà avere alcun supporto economico se il reddito di questi lavoratori e/o pensionati supera i 35.000 euro.

In merito a questo, tra i vari bonus famiglie 2022 previsti per i nuclei familiari con lavoratori, è possibile richiedere, qualora non si abbia diritto ai 200 euro, sempre 200 euro ma in un'altra misura.

Bonus famiglie 2022: crediti d'imposta per i voucher benzina! Ecco come avere fino a 450 euro

I bonus famiglie 2022 sono anche per i lavoratori dipendenti, e non si tratta solo di un 200 euro una tantum nel proprio stipendio, ma anche di 200 euro esentati per i bonus carburante.

Questi ultimi sono dei voucher benzina che hanno avuto da parte del Governo Draghi l'esenzione dal calcolo dell'IRPEF, altrimenti previsto in quanto trattamenti di supporto economico.

Per avere invece questi voucher tra le tue mani dovrai essere un lavoratore dipendente presso un'azienda privata

Pertanto, non potranno beneficiare alla misura né i lavoratori autonomi (hanno altre agevolazioni), né i lavoratori dipendenti pubblici (il rimborso per loro è stabilito secondo questa normativa vigente).

I lavoratori dipendenti dovranno fare richiesta al proprio datore di lavoro, ma solo se ha già provveduto ad acquistarli presso una compagnia di rifornimento disponibile in Italia (es. ENI, Esso, Q8...).

Questo bonus non farà cumulo col tuo reddito lordo, a patto però che, in caso di altri benefici e agevolazioni varie, non si superi il limite massimo di 450 euro, cioè la somma tra fringe benefit 2022 e questa nuova esenzione.