Il 2022 è stato ribattezzato dalla Commissione Europea come l’anno dei giovani: l’impegno del Governo Draghi e di tutti gli Stati membri dell’UE per aiutare i giovani con meno di 30 anni è forte, come denotano tutte le agevolazioni e i bonus INPS per i giovani confermati per il 2022 con o senza ISEE.

Non solo aiuti per l’acquisto o l’affitto di una casa, ma anche per favorire l’occupazione: i dati ISTAT relativi al 2020, infatti, non sono confortanti, e rivelano un numero di neet (ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studiano, non lavorano e non son alla ricerca di occupazione) pari a 2,1 milioni di giovani. L’Italia detiene il triste primato dell’Europa.

Inoltre, da quest’anno i ragazzi con meno di 36 anni potranno richiedere gratuitamente la Carta Giovani Nazionale, che garantisce sconti su moltissimi ambiti della vita sociale e quotidiana. Mentre i giovani che hanno raggiunto la maggiore età, hanno diritto a 500 euro dallo Stato da spendere per le proprie passioni.

Scopriamo insieme quali sono i principali bonus INPS per i giovani 2022, da richiedere con o senza ISEE fino a 5.000 euro. Le ultime notizie e le novità.

Bonus INPS giovani 2022: tutte le agevolazioni per gli under 36

Quali sono i bonus INPS per i giovani 2022? Ecco l’elenco delle principali agevolazioni:

  • Bonus prima casa under 36
  • Bonus affitto fino a 3.000 euro under 31 (anche per studenti universitari)
  • Bonus lavoro giovani under 36
  • Agevolazioni per contratti di apprendistato under 25
  • Carta Giovani Nazionale under 35 con tantissimi sconti e agevolazioni 

In realtà, la lista dei bonus INPS per i giovani sarebbe molto più lunga, ma ci limitiamo a presentare alcune delle principali misure che il Governo ha approvato per tutti i giovani con meno di 36 anni.

Oltre a quelle elencate, sono stati confermati anche il bonus cultura per i ragazzi che hanno compiuto 18 anni (nati nel 2003), il bonus patente per i giovani under 35 senza lavoro, l’assegno unico per i ragazzi fino a 21 anni, il bonus abbonamento ai mezzi pubblici, e tutte le varie borse di studio erogate dalle Regioni in favore degli studenti meritevoli o in difficoltà economica. 

È già scaduto, invece, il bonus vacanze INPS per i giovani, che permetteva di ottenere fino a 2.000 euro per soggiornare in Italia o all’estero.

Bonus INPS giovani 2022: mutuo prima casa con garanzia statale

Una delle prime agevolazioni che vogliamo presentare è una conferma per il 2022: il bonus INPS per i giovani prevede la possibilità di acquistare una casa e accendere un mutuo godendo di tassi agevolati e della garanzia statale fino all’80%. Draghi lo ha ribattezzato come bonus prima casa per i giovani under 36: ma come funziona?

Grazie al bonus prima casa, le giovani coppie o tutti coloro che non hanno ancora compiuto 36 anni, possono accendere un mutuo per l’acquisto della prima casa di proprietà godendo dell’azzeramento delle impose ipotecaria, catastale e di registro. Non solo: sarà possibile accedere alla garanzia statale all’80% che, in caso di inadempienza può costituire un sostegno importante.

Il bonus prima casa per i giovani spetta solo a tutte le coppie che possiedono un ISEE basso o medio-alto: il limite è fissato a 40.000 euro. Ulteriori condizioni di accesso riguardano l’importo complessivo del mutuo, che non può essere superiore a 250.000 euro.

La scadenza per ottenere la garanzia statale sul mutuo prima casa è vicina: c’è tempo fino al 31 dicembre 2022 per richiedere l’agevolazione all’Agenzia delle Entrate.

Bonus INPS giovani 2022: agevolazioni affitto fino a 3.000 euro

E se invece non avete intenzione di acquistare un immobile, ma piuttosto di affittare una casa o una stanza, lo Stato concede ulteriori agevolazioni e bonus affitto per i giovani 2022 fino a un massimo di 2.000 euro di detrazione fiscale per ciascuno. Come ottenerli?

Anzitutto, il bonus affitto è un’agevolazione fiscale che consente di ottenere una detrazione sul canone di affitto mensile a tutti i giovani che hanno un’età compresa tra 20 e 31 anni. Oltre all’età anagrafica, è necessario possedere un indicatore ISEE non superiore a 15.493,71 euro.

La detrazione massima possibile, grazie al bonus affitto, è pari a 991,60 euro per i primi quattro anni dalla stipula del contratto, ovvero pari al 20% dell’importo del canone mensile di locazione pattuito con il proprietario entro un limite di 2.000 euro.

Oltre al contributo statale per l’affitto, anche alcune Regioni italiane concedono ai giovani nuovi bonus affitto: in Sicilia, per esempio, si possono ottenere fino a 3.000 euro per ogni famiglia. Il bando si rivolge soltanto ai nuclei familiari con ISEE basso, sotto i 15.000 euro, che hanno subito delle perdite economiche a causa della pandemia di Covid-19.

Bonus INPS giovani 2022: arriva la nuova Carta Giovani Nazionale

E sempre a partire dal 2022, tutti i giovani di età non superiore a 36 anni possono richiedere gratuitamente la Carta Giovani Nazionale, da attivare in pochissimi passaggi direttamente dall’applicazione IO. Come funziona?

Grazie alla Carta Giovani Nazionale, i ragazzi fino a 36 anni hanno diritto a una serie di sconti e agevolazioni sui trasporti, sui viaggi, sugli alloggi (in Italia e all’estero), ma anche sull’attività sportiva, sugli acquisti nei negozi aderenti, sull’istruzione e sulla propria formazione professionale. Un ventaglio di possibilità offerte da tutte le aziende che hanno aderito al progetto. 

La Carta Giovani Nazionale è gratuita e permette a tutti i giovani under 30 di ottenere anche delle agevolazioni nel circuito europeo. La scadenza è variabile: ogni cittadino perderà il beneficio il giorno del suo 36esimo compleanno.

Bonus INPS giovani 2022: agevolazioni per l'occupazione

Arriviamo, infine, alle agevolazioni per l’occupazione dei giovani. Sappiamo che trovare lavoro, al giorno d’oggi, non è facile e che molto spesso la poca esperienza o la giovane età sono visti come elementi penalizzanti davanti ai datori di lavoro, ma non è sempre così.

Esistono delle agevolazioni statali per i giovani che permettono di avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro: non solo per quanto riguarda la stipula di contratti di apprendistato, ma anche per veri e propri contratti a tempo determinato o indeterminato.

Per esempio, alle piccole aziende – fino a 9 dipendenti – che assumono, con contratti di apprendistato, ragazzi e giovani under 25 è prevista la possibilità di ottenere uno sgravio contributivo al 100% per i primi tre anni.

Con il bonus assunzione giovani 2022, invece, si intende favorire l’ingresso dei ragazzi nelle realtà aziendali con contratti a tempo indeterminato. In questo caso, il bonus INPS giovani under 36 permette di ottenere – limitatamente al biennio 2021-2022 – uno sgravio contributivo ai datori di lavoro che inseriranno giovani con meno di 36 anni nelle loro realtà, stipulando un contratto a tempo indeterminato.

Bonus INPS giovani 2022: ulteriori agevolazioni con o senza ISEE 

Infine, anche i giovanissimi che hanno compiuto 18 anni nel corso dell’ultimo anno – ovvero i nati nel 2003 – possono ottenere un bonus fino a 500 euro una tantum. Che cosa significa e come funziona?

Grazie al bonus cultura il Governo “regala” 500 euro a tutti i giovani 18enni per inseguire le loro passioni Grazie alla piattaforma 18app si possono acquistare diverse tipologie di beni o servizi: dai libri scolastici (e non) alle riviste, dai quotidiani agli abbonamenti, dal cinema al teatro, dagli eventi culturali ai concerti, fino ai prodotti audiovisivi. Non è possibile acquistare prodotti di elettronica, ma le alternative sono davvero ampie e varie.

Per richiedere il bonus cultura non è necessario presentare l’ISEE: basta semplicemente registrarsi con SPID sulla piattaforma 18app entro il 31 agosto 2022. Il bonus 500 euro si potrà spendere fino al 28 febbraio 2023.

Nell'ultimo decreto aiuti di maggio licenziato dal Governo Draghi, infine, è stato inserito un bonus abbonamenti trasporto pubblico, ovvero una sorta di agevolazione per tutti i lavoratri e gli studenti che si spostano utilizzando i mezzi pubblici.