Bonus senza ISEE 2022 contro il caro bollette!

Per certi versi il bonus luce e gas prevede ad alcuni la possibilità di presentare domanda per questo supporto contro l'aumento di luce e gas senza la famosa attestazione, quella rilasciata dall'INPS a seguito degli accertamenti fiscali e reddituali dell'Agenzia delle Entrate e dell'Istituto stesso.

E' un bonus bollette a tutti gli effetti, anche se solo alcuni potranno avere questa esenzione, visto che, teoricamente, è un buono disposto solo per chi è in stato di difficoltà economica.

Il Governo Draghi ha infatti previsto l'erogazione del buono però non solo per le famiglie in difficoltà economiche, ma anche per chi è in difficoltà fisiche. Proprio a loro spetterà questa esenzione dell'attestazione.

Anche se fare l'attestazione conviene sempre, visto che puoi accedere ad un sacco di buoni, anche decisamente più generosi di quest'ultimo.

Per saperne di più ti suggerisco l'ultimo video di Karim Mejri, disponibile su Youtube e sul suo canale.

Inoltre bisogna anche fare degli ulteriori distinguo, perché, riferendosi al consumo elettrico, chi è esentato dovrà comunque presentare ulteriore documentazione a favore della sua richiesta.

In questo articolo faremo il punto della situazione, e vedremo in cosa consiste questo buono e a chi spetta per davvero.

Bonus senza ISEE 2022 contro il caro bollette: ecco come funziona!

Il bonus senza ISEE 2022 in questione è il bonus luce e gas, che prevede nella riduzione del caro bollette energetiche per due distinte tipologie di richiedente:

  • soggetto con difficoltà economiche,
  • soggetto con difficoltà fisiche.

Nel primo caso il richiedente dovrà attestare la propria situazione economica gravosa attaverso la presentazione del proprio indicatore, cioè quello rilasciato dall'INPS e dall'Agenzia delle Entrate.

Solo nel secondo caso il richiedente potrà avere questo buono senza presentare l'attestazione, ma a patto che il soggetto:

  • soffrà di una patologia disabilitante grave;
  • sia dipendente da macchinari e attrezzature energivore.

Solo questa condizione prevede tutto meno che l'attestazione. A parte alcuni casi, come quelli relativi alla Legge 104, nella stragrande maggioranza non è prevista l'attestazione reddituale per chi soffre di patologie disabilitanti.

Un po' è per la ristrettezza dello stesso pubblico di riferimento, e quindi una concentrazione più efficace del buono, senza dispersioni verso soggetti non meritevoli. E un po' per evitare discriminazioni gravi nei confronti di popolazioni fragili.

Bonus luce e gas contro caro bollette: ecco che richiederlo senza ISEE 2022

Il bonus senza ISEE 2022 relativo alla bolletta luce e gas prevede al suo interno due direzioni di richiesta:

  • il modulo di domanda come soggetto con problemi economici,
  • il modulo e l'ulteriore documentazione come soggetto con problemi fisici.

Per il primo caso servirà l'attestazione, senza se e senza ma, e dovrà essere:

  • 8.265 euro nel caso del singolo richiedente,
  • 20.000 euro nel caso di un nucleo familiare con almeno quattro figli a carico.

Per il resto, servirà inoltre la documentazione in caso di intestazione di un Reddito di Cittadinanza o di Pensione di Cittadinanza.

Nel caso di disagio economico, sebbene ci sia la richiesta dell'attestazione reddituale, si potrà beneficiare del bonus luce e gas anche nel caso di percezione di RdC o PdC.

E questo ha senso, dal momento che per loro è già riconosciuta una situazione reddituale sfavorevole, visto che per ottenere il Reddito o la Pensione serve l'indicatore aggiornato il prima possibile.

Diversamente non è previsto se hai un disagio fisico, visto che sarà richiesto solo in questo caso il certificato Medico dell'ASL. Più altro.

Bonus senza ISEE 2022: ecco ottenere la riduzione del caro bollette

Con questo bonus senza ISEE 2022 potrai provvedere alla riduzione del tuo caro bollette se hai un disagio fisico.

Dovrai documentare questo disagio attraverso i seguenti documenti:

  • certificato Medico dell'ASL,
  • modulo sul codice POD (Point of Delivery) e sulla potenza impiegata,
  • modulo riguardante l'uso delle apprecchiature mediche.

Trovera tutto sul sito Moduli.it. Queste ultime infatti saranno quelle che riceveranno la riduzione, a seconda dei seguenti punti:

  • la potenza contrattuale prevista,
  • il numero di apparecchiature mediche a tua disposizione,
  • il tempo giornaliero di utilizzo.

Ma nel caso delle apparecchiature la riduzione sarà limitata ai seguenti importi e alla fascia di appartenenza:

  • 43,20 euro se fascia minima,
  • 77,40 euro se fascia media,
  • 111,60 euro se fascia massima.

Per la cronaca, la fascia minima è quella che prevede una potenza inferiore a 600 KWh, quella media è quella tra 600 KWh e 1200 KWh, e quella massima è prevista solo se sopra 1200 KWh.

Altrimenti si potrà avere una riduzione diretta dei costi, ma servirà l'attestazione.

Bonus bollette 2022: ecco come richiedere l'ISEE 2022

Se vuoi ottenere il bonus bollette 2022 e hai già a disposizione un'attestazione in corso di validità, potrai avere il buono per il disagio economico.

In questo caso si potrà avere un taglio ma solo a seconda anche della composizione del nucleo anagrafico.

Si andrà da 134,10 euro di risparmio nel caso di famiglie con uno o due soggetti, per passare a 163,80 euro nel caso di famiglie fino a 4 componenti. Oltre 4 soggetti, si avrà un massimo di 192,60 euro.

Gli attuali importi sono calcolati assieme all'impennata inflazionistica, almeno quella relativa all'aumento dei consumi di luce e gas. In merito all'aumento previsto dalla guerra in Ucraina ancora non si sa se il buono rimarrà uguale o si stabilizzerà a seconda delle nuove tariffe.

Come avrai notato, gli importi sono decisamente superiori rispetto a quelli previsti dal disagio fisico. Fare l'attestazione conviene sempre, per questo, se ancora non l'hai fatto, ti consiglio di provvedere in tempo.

Basta fare richiesta presso il Centro di Assistenza Fiscale o il patronato locale. I principali documenti richiesti sono i seguenti:

  • Modello Redditi (o Certificazione Unica in caso di dipendenti o pensionati);
  • saldo e giacenza media al 31 dicembre 2020 di tutti i tuoi conti correnti;
  • Dichiarazione Sostitutiva Unica.

Oppure basterà utilizzare, se sei percettore RDC o PdC, quello che hai già presentato all'INPS per la ricezione del reddito.

Che altri bonus ci sono con ISEE 2022 basso?

Al di fuori dei bonus senza ISEE 2022, Se stai cercando altri buoni contro il caro bollette o carburante, e hai a disposizione l'attestazione, puoi richiedere il bonus carburante.

Si tratta di un buono che ancora non è disponibile, ma è in fase di proposta, visto che con l'aumento delle materie prime, in particolare il gas metano, essendo per la maggior parte di provenienza russa, il Governo sta valutando di ridurre la spesa generale per tutti i contribuenti.

Anche in questo caso, col varo di un fondo emergenziale per ridurre il caro benzina, sarà limitato esclusivamente a soggetti con disagio fisico ed economico, alla stregua dell'attuale bonus luce e gas.

E' prevedibile che verrà introdotto un limite attorno ai citati 8.265 euro, o 20.000 nel caso di famiglie numerose. Oppure una soluzione ad hoc per tutti, come col bonus occhiali da vista, cioè 10.000 euro, senza discriminazioni anagrafiche.

Anche perché la prospettiva sarebbe quella di lasciare tutti gli automobilisti e le utenze domestiche alla mercé di tariffe e rifornimenti da panico.

Solo negli ultimi giorni sono state segnalate sempre più pompe di benzina con prezzi impensabili: 2 euro al litro senza servizio, anche per il diesel.

Per non parlare della quotazione stessa del gas, che presso la borsa di Amsterdam negli ultimi giorni ha avuto fluttuazioni tra i 200 e i 300 euro al metro cubo.

Praticamente lo stipendio o pensione che sia servirà solo per la bolletta.