Bonus ISEE basso 2022, quali richiedere ora? Anche per quest’anno sono stati confermati una serie di bonus per chi presenta un Indicatore della Situazione Economica Equivalente basso. 

L’ISEE, infatti, viene aggiornato di anno in anno e, nel 2022, farà riferimento ai redditi e al patrimonio relativo al 2020, l’anno dello scoppio della pandemia e delle chiusure generalizzate.

Per questo motivo molti ISEE sono diminuiti notevolmente rispetto a quelli del 2021, con riferimento all’anno 2019. 

Andiamo, dunque, ad osservare tutti i Bonus che possono essere richiesti da chi ha un ISEE basso nel 2022. Tra questi, sicuramente, troveremo il Reddito di Cittadinanza e la Carta Acquisti, ma non solo.

Bonus ISEE basso 2022, il Reddito di Cittadinanza

Tra i Bonus ISEE basso 2022 troviamo innanzitutto lui, il Reddito di Cittadinanza. Il Reddito di Cittadinanza è una misura che è stata introdotta nel nostro sistema di sostegni ai cittadini e alle famiglie nel 2019, sotto il Governo Conte I.

La misura è targata Movimento Cinquestelle e può essere richiesta da chiunque abbia determinati requisiti, come un Indicatore della Situazione Economica Basso. 

  • I requisiti riguardano, innanzitutto, la cittadinanza, la residenza o il soggiorno del richiedente. Per ottenere il Bonus ISEE basso 2022 del RDC, occorre essere un cittadino italiano o di un paese membro UE, oppure un cittadino di Paesi terzi, o apolide, in entrambi i casi in possesso di un permesso di soggiorno nell’Unione Europea per soggiorni di lungo periodo. 

  • Il RDC può essere richiesto anche da cittadini di Paesi terzi che risultano essere familiari di cittadini italiani o comunitari, purché risulti essere titolare di un diritto di soggiorno, o di un diritto di soggiorno permanente. Il Reddito di Cittadinanza può anche essere richiesto da cittadini titolari di protezione internazionale.

In ciascuno dei casi è indispensabile aver risieduto in Italia per un minimo di dieci anni, di cui gli ultimi due in maniera continuativa

Passiamo, poi, ai requisiti economici. Tra questi troviamo l’ISEE che non deve superare 9.360 euro. Il valore dei patrimoni immobiliare e mobiliare sono fissati rispettivamente a 30 mila euro, il primo – valido anche per immobili all’estero – ad esclusione della casa di abitazione, e a 6 mila euro il secondo

Questo, però, può essere aumentato tenendo conto dei membri aggiuntivi del nucleo familiare, fino a raggiungere un massimo di 10 mila euro. Dopo il secondo figlio può essere incrementato di altri 1.000 euro per ciascun figlio, oppure di 5 mila euro per soggetti con disabilità all’interno del nucleo, elevato a 7.500, qualora la disabilità fosse grave

Infine, il valore del reddito familiare deve essere inferiore a 6 mila euro, aumentato fino a 7.560 per l’accesso alla Pensione di Cittadinanza. Qualora la famiglia vivesse in un’abitazione in locazione, l’importo totale viene aumentato a 9.360 euro.

Per effettuare la richiesta all’INPS per ottenere questo Bonus ISEE basso 2022Reddito di Cittadinanza – potrete accedere sui servizi online dell’Istituto per il cittadino, oppure contattare il call center o servirvi dei servizi di CAF e Patronati.

Bonus ISEE basso 2022, il bonus casalinghe 2022

Tra i Bonus ISEE basso 2022 fa la sua comparsa il Bonus Casalinghe o casalinghi, che non è altro che un contributo che consente di incrementare la formazione e l’inclusione sociale di uomini e donne che svolgono le attività domestiche

Per questo bonus, però, non è prevista una vera e propria somma da elargire, ma un fondo per poter accedere ad una formazione di tipo digitale. Su Sky Tg 24, possiamo leggere che:

“Il bonus casalinghe è diretto agli enti di formazione con l’obiettivo di erogare corsi di formazione gratuiti a chi non ha un lavoro, per fare in modo che questi acquisiscano le competenze idonee per un’eventuale assunzione.”

Insomma, questo bonus non è diretto ai cittadini, ma agli enti di formazione che, entro 12 mensilità, dovranno consegnare il loro progetto per la formazione dei lavoratori domestici. La formazione sarà al 100% telematica e riguarderà le conoscenze digitali, come ad esempio scrivere mail, utilizzare lo SPID o gestire le piattaforme di Agenzia delle Entrate o INPS.

Bonus ISEE Basso 2022, la Social Card

Tra i Bonus ISEE basso 2022 c’è sicuramente la Carta Acquisti per i cittadini over 65 o tutori di minori di 3 anni, che si trovino in situazioni di difficoltà economica. Si tratta di un bonus del valore di 40 euro che viene pagato dall’INPS una volta ogni due mesi, per il valore di 80 €

Mediante questo bonus ISEE basso 2022 il cittadino in difficoltà potrà pagare le bollette di luce, gas, oppure effettuare acquisti di farmaci o alimentari. Sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanza leggiamo:

“Per effetto delle disposizioni normative che regolano la Carta Acquisti, gli importi di reddito e l’indicatore ISEE che regolano l’accesso al citato contributo, per il 2022, sono perequati al tasso di inflazione ISTAT.”

Ecco i requisiti ISEE per richiedere la Social Card 2022:

  • Cittadini tutori di minori di tre anni – ISEE max. 7.120,39 €;
  • Cittadini con età tra i 65 e i 70 anni – ISEE max 7.129,39 e redditi totali max. 7.120,39 €;
  • Cittadini over 70 – ISEE max. 7.120,39 e redditi totali max. 9.493,86 €.

Bonus ISEE Basso 2022, Assegno Unico e Bonus Asilo Nido 

I due Bonus ISEE basso 2022, Assegno Unico e Bonus Asilo Nido sono compatibili. Il primo è erogato a tutte le famiglie con figli dal 7° mese di gravidanza al 21° anno del ragazzo. La cifra viene corrisposta in base alla numerosità del nucleo, alle situazioni di difficoltà della famiglia, alla presenza di figli minorenni o maggiorenni e in base all’ISEE. 

L’Assegno Unico e Universale viene pagato sia a chi ha un Isee basso sia a chi presenta un Isee superiore ai 40 mila euro. Così come il Bonus Asilo Nido, riservato, però, solamente ai minori di tre anni per il pagamento delle rette di asili pubblici e privati. 

ISEE minorenni fino a 25.000 euro = importo erogabile 3.000 euro; ISEE minorenni da 25.001 euro fino a 40.000 euro = importo erogabile 2.500 euro; ISEE minorenni da 40.001 = importo erogabile 1.500 euro.

In caso di bambini di età inferiore ai tre anni affetti da gravi patologie, INPS corrisponde il denaro per pagare le forme di supporto al bambino presso la propria abitazione

Entrambi i Bonus ISEE Basso 2022 possono essere richiesti all’INPS mediante la piattaforma online, attraverso SPID, CNS, oppure CIE, chiamando il Call Center Integrato, o attraverso CAF e patronati

Bonus ISEE Basso 2022, Bonus 1.000 euro per lavoratori fragili

Tra i Bonus ISEE Basso 2022 troviamo sicuramente il Bonus pagato dall’istituto Nazionale per la Previdenza Sociale per i lavoratori fragili. Si legge su Sky Tg 24

“Il bonus Inps di 1.000 euro per lavoratori fragili è un’agevolazione una tantum per i lavoratori dipendenti del settore privato che hanno un’assicurazione economica di malattia registrata presso l’Inps e che siano stati assenti per almeno un mese dal lavoro nel 2021 e non abbiano usufruito dell’indennità del decreto Cura Italia.”

Infine, per chi ha un indicatore della situazione economica equivalente basso nel 2022 c’è l’esenzione ticket. Si tratta di un bonus che non rientra tra i sostegni erogati dall’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, ma di un sussidio che è stato previsto dal Ministero della Salute per tutti i cittadini che risultano essere non occupati con dei familiari a carico con un ISEE tra gli 8.263,31 euro e 11.362,05 euro.

Tutte le informazioni riguardanti l’Esenzione Ticket le potrete trovare direttamente in questo sito del Ministero della Salute.