Bonus libri scolastici 2022/2023: figli a scuola? Fino a 400 euro di sconto sulle spese

Nuovi bonus libri confermati per l'anno scolastico 2022/2023: ecco un elenco completo dei bandi attivi di tutte le Regioni per ottenere da un minimo di 250 euro e fino a un massimo di 400 euro di sconto sulla spesa per l'acquisto di materiare didattico. Tra i requisiti per i bonus libri 2022/2023 è richiesto un ISEE basso: tutti i dettagli.

Image

Studenti in vacanza e genitori a caccia di nuovi bonus libri per l’anno scolastico 2022/2023: mentre le Regioni si apprestano a pubblicare i nuovi bandi, viene confermato il sostegno statale per le famiglie con ISEE basso.  Ogni amministrazione pubblica dovrà garantire la possibilità di ottenere dei bonus libri anche per il prossimo anno scolastico.

Attualmente si possono richiedere già alcune agevolazioni per l’acquisto – appunto – di libri e testi scolastici, materiale didattico e molto altro ancora. Gli importi del bonus libri 2022/2023 possono variare da 250 euro a 400 euro, ma in alcuni casi si possono ottenere fino a 2.000 euro. 

Vediamo quindi quali sono i bonus libri 2022-2023 già attivi, a chi spettano e come richiederli entro il mese di settembre prima del suono della campanella.

Bonus libri 2022/2023: cos’è e come funziona

Che cos’è il bonus libri 2022/2023 di cui tutti stanno parlando? Questa agevolazione, inserita all’interno del Family Act, impegna tutte le amministrazioni pubbliche a garantire l’accesso agli sconti solo alle famiglie che possiedono delle difficoltà economiche, oltre a un ISEE basso e dei figli a scuola.

Generalmente il bonus libri viene erogato dalla Regione o dal proprio Comune di residenza a tutti i genitori con figli che frequentano scuole elementari, medie o superiori. Per i ragazzi universitari, invece, esistono delle borse di studio erogate dalle singole accademie.

Il bonus libri 2022/2023 consente di risparmiare sulla spesa di acquisto di libri e testi scolastici e talvolta anche del materiale didattico necessario agli studenti per frequentare le lezioni.

Alcune Regioni italiane si sono mosse con largo anticipo per permettere alle famiglie di richiedere i propri voucher sconto: quali sono i bandi del bonus libri per l’anno scolastico 2022/2023 già attivi? Vediamo la lista completa e i requisiti di accesso.

Bonus libri 2022/2023: quali sono i bandi attivi

La scuola è terminata ormai da un mese, ma ciò nonostante alcune Regioni italiane hanno già provveduto ad emanare nuovi bandi di accesso ai bonus libri scolastici per il prossimo anno 2022-2023. Quali sono i bandi attivi?

Nel Lazio è disponibile il bonus libri 2022-2023 per la fornitura gratuita o semigratuita dei testi scolastici e del materiale necessario per la didattica, esclusivamente per gli studenti delle scuole medie e superiori. Possono accedere al beneficio, però, solo le famiglie che si trovano in difficoltà economica.

Anche l’Emilia Romagna ha confermato il bando di accesso al bonus libri per l’anno scolastico 2022-2023: gli studenti di scuole medie e superiori potranno presentare le domande a partire dal 5 settembre prossimo. 

La Lombardia ha confermato il bando Dote Scuola 2022-2023 per tutti gli studenti residenti in Lombardia di età inferiore a 21 anni: ognuno può ottenere da 200 a 500 euro di sconto sul materiale scolastico.

Il Trentino Alto Adige ha intenzione di fornire gratuitamente tutti i libri e testi scolastici necessari ai ragazzi delle scuole medie oppure a coloro che frequentano il primo biennio delle scuole superiori, purché si trovino in condizioni di disagio economico.

Infine, anche in Puglia è possibile richiedere il bonus libri di testo per il prossimo anno scolastico: fino al 29 luglio 2022 è possibile presentare la domanda. Possono accedere ai contributi regionali gli studenti di scuole medie e superiori.

Bonus libri 2022/2023: quali sono i requisiti e i limiti ISEE

È impossibile definire a priori quelli che sono i requisiti di accesso al bonus libri scolastici 2022-2023: ciascuna amministrazione pubblica locale ha la facoltà di fissare delle condizioni di accesso.

Per esempio, alcune Regioni hanno fissato dei limiti massimi di età a 16 anni, 21 anni o 24 anni; mentre altre Regioni hanno messo in chiaro gli istituti scolastici che possono accedere ai contributi (scuole elementari, medie o superiori).

Una costante per qualsiasi Regione è la fissazione di una soglia ISEE al di sopra della quale è preclusa la possibilità di accedere ai bonus libri: qual è il limite di reddito?

Per ciascuna Regione la soglia può variare in questo modo:

  • Lazio – ISEE sotto 15.493,71 euro;
  • Emilia Romagna – ISEE sotto 10.632,94 euro, oppure fino a 15.748,78 euro;
  • Lombardia – ISEE sotto 15.748,78 euro;
  • Trentino Alto Adige – non ancora fissata;
  • Puglia – ISEE sotto 10.632,94 euro.

Non sono richiesti ulteriori requisiti legati alle condizioni sociali, alla residenza o alla cittadinanza: tutti possono richiedere i bonus libri per i propri figli a scuola.

Leggi anche: Libri da leggere sotto l'ombrellone: i 10 titoli migliori

Bonus libri 2022/2023: come presentare la domanda

Per presentare la domanda di accesso ai bonus libri 2022/2023 è necessario fare riferimento alle modalità e alle scadenze fissate dalle amministrazioni pubbliche locali.

In alcuni casi la scadenza è piuttosto lunga (per esempio in Emilia Romagna), mentre in altre situazioni il limite ultimo per presentare la richiesta è imminente (come per la Lombardia).

Ciascun sito web della Regione di appartenenza può fornire informazioni più dettagliate in merito alle modalità di presentazione delle domande: per la maggior parte delle Regioni la richiesta si presenta online.