Stai organizzando il tuo matrimonio? Vorresti sposarti quest’anno, ma non sai quale location scegliere per il tuo giorno perfetto? Esistono delle alternative e dei bonus che ti permettono di risparmiare fino a 2.000 euro per organizzare il banchetto, la cerimonia, per acquistare gli abiti, le fedi e molto altro ancora.

Puoi addirittura pagare una parte del viaggio di nozze grazie al bonus matrimonio e sposi 2022, una nuova iniziativa regionale che permette alle coppie di pianificare il giorno perfetto in ogni singolo dettaglio, ottenendo un rimborso di 2.000 euro.

Il bando è già attivo e le richieste possono pervenire entro gennaio 2023, purché il matrimonio sia stato celebrato nel corso del 2022. Quali sono i requisiti del bonus matrimonio e chi può ottenere 2.000 euro di rimborso per le spese sostenute?

Ti servono maggiori dettagli? Vediamo come funziona il bonus matrimonio e sposi 2022 e come si può risparmiare sulle nozze senza rinunciare all’eleganza per stupire i propri ospiti.

Bonus matrimonio e sposi 2022: come funziona?

Come funziona il bonus matrimonio e sposi 2022? Rispetto all’agevolazione a cui aveva pensato il Governo nel 2021, il contributo economico è ridotto, ma pur sempre interessante.

Se hai intenzione di organizzare le nozze con la tua metà e ti piacerebbe festeggiare nella cornice del Lazio, puoi accedere al bando “Nel Lazio con Amore”, per ottenere fino a 2.000 euro di rimborso sulle spese sostenute per l’organizzazione del banchetto. Come fare?

Grazie a un fondo da 10 milioni di euro, la Regione Lazio ha deciso di sostenere e incentivare i matrimoni regalando un bonus 2.000 euro a tutti gli sposi che convoleranno a nozze tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2022. Può trattarsi di cittadini italiani o stranieri, di unioni civili o religiose, purché vengano celebrate nella cornice laziale.

Per diffondere l’iniziativa a tutti i cittadini, la Regione Lazio ha preparato un breve video di presentazione del bonus matrimonio 2022 – disponibile anche su Youtube. Lo riproponiamo qui sotto, per poi passare in rassegna i requisiti e le spese ammesse per ottenere i 2.000 euro di rimborso per le nozze.

Grazie al bonus matrimonio e sposi 2022 non solo si intendono sostenere le coppie nel loro grande passo, ma si vuole dare nuovo impulso alle aziende del territorio. Tutte le spese effettuabili per ottenere il bonus matrimonio fino a 2.000 euro, infatti, devono essere sostenute presso attività situate all’interno dei confini della Regione.

Bonus matrimonio 2022: 2.000 euro di rimborso confermato agli sposi!

Un regalo davvero speciale quello a cui ha pensato il Governatore della Regione Nicola Zingaretti, nel momento in cui ha introdotto il bonus matrimonio. Tutti gli sposi possono ottenere un bonus fino a 2.000 euro, ma solo se decidono di organizzare il matrimonio in una delle location esclusive del Lazio. Quali sono gli importi del rimborso e quanto può ottenere ogni coppia? 

Come previsto dal bando “Nel Lazio con Amore”, il contributo elargito grazie al bonus matrimonio è pari a 2.000 euro per tutti gli sposi. Il credito si può ottenere soltanto previa documentazione delle spese sostenute, che devono essere state saldate con metodi tracciabili.

Non solo: per ottenere i 2.000 euro senza ISEE e senza condizioni è necessario anche presentare fino a un massimo di 5 ricevute. Il bando, infine, prevede un rimborso anche inferiore a 2.000 euro, qualora le spese presentate risultino ammissibili.

Ci sono dei limiti per quanto riguarda l’utilizzo dei 2.000 euro per le coppie: quali sono le spese ammesse nel bonus matrimonio 2022? Vediamole nel dettaglio nel prossimo paragrafo.

Bonus matrimonio e sposi 2022: 2.000 euro a tutti. Per quali spese?

Il bonus sposi 2022 è un rimborso in denaro per tutte le coppie, ma i 2.000 euro che la Regione “regala” ai cittadini italiani o stranieri, devono essere spesi in particolare per le voci relative all’organizzazione del matrimonio. Attenzione a questi limiti…

Le spese devono essere state sostenute, con metodi tracciabili e documentati da ricevute, nel periodo compreso tra il 14 dicembre 2021 e il 31 gennaio 2023, pena l’esclusione dal bonus matrimonio. Non è possibile effettuare acquisti online (e-commerce).

I 2.000 euro di rimborso previsti per gli sposi, quindi, si possono utilizzare per prenotare la sala del ricevimento o la macchina per l’arrivo della sposa, per pagare le bomboniere o le fedi nuziali, per gli addobbi floreali, per i fotografi, per l’intrattenimento degli ospiti, per la stampa delle partecipazioni, per l’acconciatura, il trucco, e persino per l’acquisto degli abiti da sposo e da sposa.

Una minima parte del bonus matrimonio si può utilizzare anche per pagare il servizio di catering o il ristorante presso il quale è stato organizzato il banchetto; così come per pagare una parte del proprio viaggio di nozze

In questi ultimi casi (banchetto e viaggio di nozze), però, è possibile ottenere un rimborso limitatamente a 700 euro per ogni voce.

Bonus matrimonio e sposi 2022: quali sono i requisiti?

Quali sono i requisiti per ottenere 2.000 euro di rimborso con il bonus matrimonio della Regione Lazio? Non ha importanza, in questo caso, il reddito della coppia o il patrimonio: il bonus sposi è senza ISEE e spetta a tutti coloro che decideranno di convolare a nozze nel corso del 2022, limitatamente alle location della Regione Lazio.

Il primo requisito per poter accedere al bonus matrimonio, infatti, è la celebrazione di un’unione civile o religiosa da svolgersi entro i confini del Lazio, anche a Roma.

Possono richiedere il bonus matrimonio sia i cittadini italiani sia i cittadini stranieri, purché le nozze vengano celebrate tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2022. Per quanto riguarda le spese sostenute per l’organizzazione del banchetto, invece, l’orizzonte temporale si estende dal 14 dicembre 2021 al 31 gennaio 2023.

Per ciascuna voce di spesa occorre conservare anche la documentazione (fattura o ricevuta) in grado di attestare ciò che è stato acquistato, in quali quantità, a quale prezzo, e con pagamento tracciabile (carta di credito, bancomat, bonifico, ecc).

Per scoprire tutti i requisiti e richiedere subito il bonus matrimonio, invitiamo a un’attenta lettura del bando.

Bonus matrimonio e sposi 2022: come ottenere 2.000 euro subito

Tutte le coppie che sono interessate al bonus matrimonio fino a 2.000 euro possono presentare la propria domanda entro il 31 gennaio 2023. Basterà compilare un apposito modulo e allegare fino a 5 ricevute di pagamento: potrà farlo un solo membro della coppia.

La domanda e tutta la documentazione richiesta devono essere allegate sull’apposita piattaforma disponibile sul sito web regione.lazio.it/nellazioconamore

Si potrà richiedere il beneficio entro la scadenza sopra riportata, oppure fino a quando saranno disponibili le risorse stanziate.

Matrimoni in calo: i dati ISTAT degli ultimi anni

Tutte le coppie sognano di convolare a nozze, ma spesso per motivi economico si tende a rimandare la data del matrimonio. Purtroppo, negli ultimi anni, a incidere sul numero dei matrimoni celebrati – con unione civile o religiosa – è stata anche la pandemia di Covid-19.

Secondo i dati ISTAT, nel 2020 sono stati celebrati pochissimi matrimoni (a causa appunto delle restrizioni): rispetto al 2019 è stato registrato un calo di quasi il 50%.

A farne le spese, oltre alle coppie di sposi, sono stati anche tutti i lavoratori del settore wedding: organizzazione di eventi, cerimonie, ristoranti e hotellerie, confezioni di abiti da sposo o da sposa, fiorai, fotografi, agenzie di viaggio, e tutto ciò che si nasconde dietro l’organizzazione del lieto evento.

Anche per sostenere questo settore, decisamente trainante per l’economia italiana, il Governo – oltre al bonus matrimonio e al bonus sposi nel Lazio – ha previsto anche dei contributi a fondo perduto per il settore wedding

Per conoscere i dettagli e capire a chi spettano e come richiedere fino a 5.000 euro di contributi, è possibile consultare i nostri approfondimenti dedicati.