Nuovi bonus in arrivo anche per il mese di novembre! Come di consueto, all’inizio del nuovo mese andiamo a elencare tutte le agevolazioni che si possono richiedere entro (in questo caso) il 30 novembre, come funzionano, a chi spettano e come si possono ottenere.

Se anche tu sei alla ricerca di bonus che facciano al caso tuo, sei nel posto giusto! Scopri subito quali sono i bonus di novembre che puoi richiedere e sfruttare per te stesso, per la tua famiglia o per la tua impresa! 

Se possiedi un’auto (e se non ce l’hai puoi sfruttare gli incentivi auto elettriche) non puoi perderti il bonus revisione, mentre se non aspetti altro che goderti del meritato relax, ecco che arriva il bonus terme (200 euro senza ISEE per tutti!). Se hai una famiglia con figli a carico, puoi richiedere l’assegno unico per altri due mesi (fino al 31 dicembre 2021), mentre se hai un’azienda devi conoscere il bonus sanificazione.

Ecco, dunque, tutti i bonus che puoi richiedere a novembre: revisione, terme, assegno unico, sanificazione e moda. E tu quale puoi ottenere?

Pioggia di bonus a novembre! Quali richiedere?

Novembre è un altro mese ricco di bonus per tutti! Se ad ottobre abbiamo assistito a scadenze importanti (per esempio quella legata alla richiesta degli arretrati per l’assegno unico, oppure la scadenza per richiedere il bonus ISCRO da 800 euro per Partite Iva), a novembre ci saranno molte altre occasioni per richiedere le agevolazioni del Governo.

Si parte dai primi giorni del mese: dal 1° novembre scatta infatti l’aumento di 9,95 euro sul costo della revisione auto, ma grazie al bonus veicoli sicuri è possibile azzerare il rincaro. 

Sempre nella prima decade del mese, dall’8 novembre, aprono le richieste per il bonus terme 2021: tutti i cittadini maggiorenni possono ottenere il rimborso del prezzo di ingresso in un entro termale aderente all’iniziativa. Sul sito di Invitalia, a partire dal 2 novembre, è stato pubblicato l’elenco dei centri termali aderenti in Italia (lista ancora in aggiornamento).

Per quanto riguarda l’assegno unico, invece, le richieste effettuate nel mese di novembre non daranno diritto agli arretrati, ma permetteranno di ottenere soltanto le mensilità di novembre e dicembre. Il bonus per i figli ha solo due mesi di vita: ricordiamo che l’assegno unico è in scadenza al 31 dicembre 2021.

E ancora: fino al 4 novembre è possibile ottenere il credito di imposta legato al bonus sanificazione, mentre fino al 22 novembre si può inoltrare la richiesta per ottenere il bonus imprese di moda.

Vediamo subito nel dettaglio come funzionano i bonus che puoi richiedere a novembre!

Bonus revisione, aumenti in arrivo dal 2 novembre!

Il mese di novembre porta nuovi bonus ma anche nuovi rincari! Dal 1° novembre è aumentato il costo della revisione auto presso i centri autorizzati. Per effetto di una norma prevista dalla Legge di Bilancio 2021, dall’inizio del mese di novembre gli automobilisti dovranno spendere di più per controllare i propri veicoli.

Il costo della revisione auto è passato dai precedenti 66,88 euro agli attuali 79,02 euro, registrando un aumento di 9,95 euro. Da che cosa dipende l’aumento?

Ci sono diverse variabili in gioco nel determinare il costo della revisione auto, ma ad aumentare è stata la tariffa ministeriale (passata da 45,00 euro a 54,95 euro). Costanti, invece, l’Iva al 22% e le altre spese che fanno lievitare il prezzo di 12,14 euro.

Ma a fronte di questi aumenti, il Governo ha introdotto anche un bonus revisione che permette di azzerare i rincari: che cosa significa? Non si tratta di una revisione gratuita, ma di un controllo del veicolo a prezzo “normale”, ovvero senza i 9,95 euro di aumento.

Come (e quando?) richiedere il bonus revisione?

Per il buono veicoli sicuri sono stati stanziati 4 miliardi di euro, ma le risorse a disposizione sono troppo limitate per accontentare tutti i possessori di un’automobile. Per questo motivo, i bonus revisione verranno assegnati in ordine cronologico sino all’esaurimento delle risorse.

Per richiederlo è necessario attendere l’apertura della piattaforma del Mise, che risulterà attiva entro 60 giorni dalla pubblicazione del decreto: il bonus, quindi, dovrebbe prendere il via dal 21 dicembre.

Per accedere alla piattaforma occorre dotarsi di SPID, CIE o CNS e autenticarsi prima di effettuare la richiesta. È possibile richiedere un solo bonus che sarà valido per un solo veicolo. Il bonus è nominativo.

All’interno del format di richiesta andrà inserita la targa del veicolo, il quale deve essere intestato al richiedente il beneficio, la data di effettuazione della revisione, il nome e il cognome del beneficiario, l’e-mail di eventuale comunicazione, e l’Iban per l’accredito del rimborso.

Bonus terme al via dall’8 novembre: come funziona?

Attesissimo per questo mese è anche il bonus terme 2021, che si potrà richiedere a partire dall’8 novembre. Grazie al bonus terme, tutti i cittadini maggiorenni potranno ottenere fino a 200 euro di rimborso sul biglietto di ingresso presso una struttura termale accreditata.

Il bonus terme era stato previsto dal decreto di Agosto, ma ha trovato attuazione solo recentemente. Le risorse a disposizione – anche in questo cosa – sono assai limitate: all’apertura delle richieste, quindi, è bene contattare subito il centro termale presso il quale si intende effettuare la prenotazione.

Infatti, per ottenere i 200 euro senza ISEE del bonus terme occorre contattare direttamente la struttura termale presso la quale si intende spendere il voucher. Spetterà a questa struttura erogare i bonus terme fino all’esaurimento delle risorse. 

Una volta inoltrata la richiesta al centro termale, il cliente riceverà l’e-mail di conferma della prenotazione, nella quale sono inseriti tutti i servizi prenotati e nella quale appare anche il codice univoco. Il rimborso non può superare i 200 euro.

Ricordiamo che è possibile richiedere un solo bonus per ogni persona, che il buono non è cedibile a terzi e non si può vendere a nessuno. 

Scopri subito come richiedere il bonus terme per tutta la famiglia fino a 1.000 euro leggi il nostro articolo dedicato!

Bonus terme: l’elenco delle strutture è online!

A partire da martedì 2 novembre, sul sito di Invitalia, è stata pubblicata una prima lista di strutture accreditate al bonus terme presenti in tutta Italia. La lista è ancora in fase di aggiornamento, ma sin da ora è possibile consultare quali siano i centri termali che aderiscono al bonus terme.

Scegliere in anticipo dove utilizzare il voucher è fondamentale! Per consultare la lista devi soltanto collegarti al sito di Invitalia, cliccare sulla sezione “Terme accreditate”, selezionare la Regione presso la quale intendi alloggiare e scegliere una delle strutture presenti in lista.

A questo punto, una volta effettuata la scelta, non ti resta che attendere l’8 novembre per inviare la richiesta di prenotazione direttamente all’ente termale per ottenere i 200 euro senza ISEE da spendere per il tuo relax e benessere.

Assegno unico: ultimi due mesi per ottenere 167 euro a figlio!

Novembre è anche uno degli ultimi mesi nei quali è possibile richiedere l’assegno unico per i figli a carico fino a 18 anni. 

La misura, partita dal 1° luglio 2021, spetta a tutte le famiglie che non hanno diritto agli assegni familiari: parliamo di Partite Iva, autonomi, professionisti, incapienti, disoccupati e percettori del Reddito di cittadinanza. Se questi lavoratori hanno dei figli fino a 18 anni a carico, e un reddito minore di 50 mila euro all’anno, possono ottenere il bonus.

L’assegno unico ha un valore medio di 167,50 euro per i primi due figli, 217 euro dal terzo figlio in poi. Il bonus aumenta al diminuire del reddito e viceversa, con delle maggiorazioni previste per i ragazzi disabili.

Le richieste vanno inoltrate direttamente all’INPS: solo i percettori del RdC non devono presentare la richiesta in quanto il contributo viene riconosciuto in automatico.

Assegno unico, l’INPS taglia il bonus a novembre: per chi?

Dal mese di novembre, però, l’assegno unico si riduce per molte famiglie. L’INPS aveva fissato al 31 ottobre (o meglio aveva prorogato al 31 ottobre) la possibilità di richiedere gli arretrati dell’assegno unico dal mese di luglio. 

Ciò significa che tutte le richieste pervenute entro il 31 ottobre daranno diritto anche alle mensilità di assegno unico relative a luglio, agosto, settembre e ottobre; mentre le richieste presentate dal 1° novembre daranno diritto solo al bonus relativo a novembre e a quello relativo a dicembre.

Un taglio di ben quattro mesi per tutte le famiglie che non hanno ancora richiesto l’assegno unico e che sono in procinto di farlo nel mese di novembre! Ricordiamo, comunque, che c’è tempo fino al 31 dicembre per richiedere l’assegno unico: dal 1° gennaio 2022, invece, scatta l’assegno universale per i figli fino a 21 anni!

Bonus sanificazione: ultimi giorni per ottenere il credito di imposta…

È partito da 4 ottobre il bonus sanificazione che permette di ottenere un credito di imposta pari al 30% della spesa sostenuta per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale (compresi anche i tamponi) o di oggetti utili per la sanificazione degli ambienti di lavoro o per la protezione dei lavoratori.

La scadenza per la richiesta del bonus sanificazione è fissata al 4 novembre. Tutte le informazioni relative alle richieste, ai beneficiari e agli accrediti sono state inserite nel provvedimento numero 191910 emanato dall’Agenzia delle Entrate il 15 luglio scorso.

Il beneficio si può richiedere per tutte le spese sostenute tra i mesi di giugno e agosto 2021: il credito di imposta può avere un valore massimo di 60 mila euro (le risorse disponibili ammontano a 200 milioni di euro).

Bonus imprese di moda: richieste entro il 22 novembre

Infine, fino al 22 novembre è possibile richiedere il bonus per le imprese di moda.

Il bonus permette di ottenere un credito d’imposta pari al 30% “del valore delle rimanenze finali di magazzino eccedente la media del valore registrato nei 3 anni precedenti a quello di spettanza del beneficio”.