Buone notizie per aspiranti imprenditori tra i 18 e i 35 anni di età, oltre che per le aspiranti imprenditrici donne di tutte le età: a sostegno delle micro e piccole imprese composte da giovani e donne arriva un nuovo bonus, ON: Oltre Nuove Imprese a Tasso Zero. Si tratta, in pratica, della versione rinnovata della misura Autoimprenditorialità prevista dal Decreto Legislativo 185/2000.

Il programma, gestito da Invitalia (Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa) e dal MiSE, prenderà avvio tra pochi giorni; si prevedono già numerose domande, anche in ragione delle modifiche apportate al bando.

Sono infatti previsti moltissimi cambiamenti in merito all’incentivo: innanzitutto è stata ampliata di gran lunga la platea di coloro che potranno beneficiare del finanziamento, ma sono anche cambiate le forme di agevolazione, che adesso contano anche su contributi a fondo perduto.

Scopriamo come partecipare a ON, quali sono le modalità di invio della domanda, quali i requisiti necessari per poter partecipare all’assegnazione dell’incentivo.

Cos’è il bonus ON per imprenditori

Il bonus ON (acronimo di Oltre Nuove imprese a tasso zero) non è altro che un incentivo, garantito dal MiSE a sostegno delle imprese micro e piccole, purché siano però composte in prevalenza o totalmente da giovani di età compresa tra 18 e 35 anni o da donne; in quest’ultimo caso, il bonus è concesso a donne di ogni fascia di età. 

ON è volto a finanziare imprese il cui progetto di investimento sia volto a realizzare iniziative del tutto nuove, ma anche a imprese che puntino ad ampliare e/o trasformare altre imprese preesistenti riguardanti i settori delle manifatture, dei servizi, del commercio e del settore turistico.

Questo bonus per giovanti imprenditori prevede un mix di agevolazioni così ripartite:

  • un finanziamento a tasso zero 
  • contributo a fondo perduto che può coprire fino al 90% delle spese

A chi è rivolto Oltre Nuove Imprese a Tasso Zero 

ON - Oltre Nuove imprese a tasso zero è valido su tutto il territorio italiano, purché l’impresa interessata sia micro o piccola e composta in prevalenza da giovani di età non superiore ai 35 anni o da donne. 

Andando più nello specifico, possono richiedere le agevolazioni previste da ON tutte quelle imprese che siano composte per almeno il 51% da giovani fino ai 35 anni, o da donne.

Invitalia specifica che la maggioranza deve riferirsi non solo alle quote di capitale che i soci detengono, ma anche al numero di componenti. Per questa ragione, una società composta da un uomo (ovviamente da intendersi di età superiore ai 35 anni) e da una donna, non potrà richiedere la partecipazione, in quanto non rispettante il requisito del 51%.

Tra le novità legate a questo bonus per aspiranti imprenditori, come già accennato, la più interessante riguarda l’ampliamento della platea dei potenziali beneficiari: se in precedenza era possibile presentare domanda solo a patto che l’impresa fosse stata costituita entro 12 mesi dalla data di firma del contratto, oggi è possibile presentare la domanda anche per imprese costituite entro i 5 anni

Le modalità di partecipazione variano a seconda dell’anzianità di costituzione dell’impresa stessa.

Bonus ON per imprese fino a tre anni

Nel caso in cui la micro o piccola impresa partecipante sia stata costituita da non più di tre anni, il business plan da presentare ad Invitalia non potrà superare il valore di investimento di 1,5 milioni di euro, sia nel caso in cui si voglia realizzare una nuova iniziativa, sia nel caso si voglia valorizzare un’attività esistente.

Il programma garantisce una copertura delle spese che può raggiungere il 90% del totale, che andrà rimborsato entro 10 anni, con finanziamento a tasso zero. Per quanto riguarda il contributo a fondo perduto, questo non potrà superare il limite del 20% della spesa ammissibile.

È anche possibile richiedere un contributo al fine di coprire eventuali esigenze legate al capitale circolante per l’acquisto di materie prime e/o servizi, purché siano ovviamente strettamente legati al regolare svolgimento dell’attività imprenditoriale per la quale si richiede il bonus: in questo caso il contributo coprirà fino ad un massimo del 20% delle spese previste.

Rientrano tra le spese ammissibili (che possono dunque essere inserite nel business plan) quelle legate all’acquisto di attrezzature e impianti, di programmi informatici, contratti di finanziamento, spese inerenti brevetti, marchi e licenze, spese legate a opere murarie fino al 30% dell’investimento.

Bonus ON per imprese tra i 3 e i 5 anni

Nel caso in cui l’impresa partecipante a ON sia costituta da un periodo di tempo che va dai tre ai cinque anni, il business plan presentato può avere una cifra di investimento pari ad un massimo di 3 milioni di euro. Anche in questo caso, il progetto di business può riguardare sia imprese nascenti, che imprese preesistenti da trasformare, purché facenti parte dei già citati settori:

  • manifatturiero
  • servizi
  • commercio
  • turismo

Come nel caso precedente, l’incentivo prevede un mix di contributi a tasso zero e un contributo a fondo perduto, che in questo caso sarà pari a non oltre il 15% delle spese.

Tra le spese ammissibili rientrano quelle legate a impianti, attrezzature e programmi informatici, quelle legati a brevetti, marchi e licenze, spese per opere murarie (di cui viene coperto fino al 30%).

Nel caso di imprese legate al turismo, tra le spese ammissibili è possibile inserire l’acquisto di immobili, per i quali è garantita una copertura fino al 40% dell’investimento.

Come richiedere il bonus ON

Questa nuova versione del bonus ON Oltre Nuove imprese a tasso zero è in partenza dalle ore 12.00 del 19 maggio 2021.

Il vecchio sportello legato all’iniziativa ha chiuso ufficialmente giorno 9 aprile 2021: le imprese che hanno lasciato in sospeso eventuali domande o la cui compilazione era ancora in corso non potranno quindi continuare la compilazione della vecchia domanda, ma dovranno procedere ad inoltrarne una nuova allo sportello virtuale del sito Invitalia.

La nuova domanda va infatti inviata seguendo i nuovi criteri disposti dalla nuova Circolare n. 117378 dell’8 aprile 2021 della Direzione generale per gli incentivi alle imprese del MiSE.

La domanda può essere dunque compilata esclusivamente online al sito ufficiale Invitalia. Prima di procedere con l’invio, sarà necessario registrarsi alla piattaforma; terminata la registrazione, si potrà procedere con la compilazione della domanda, la quale prevede due differenti sezioni:

  • la domanda di ammissione alle agevolazioni, che dovrà contenere anagrafica soggetto proponente, dati principali del piano d’impresa, programmi di spesa, agevolazioni richieste
  • il Piano d’impresa, contenente descrizione dell’idea imprenditoriale/descrizione del profilo e degli obiettivi dell’impresa, proposta di valore, caratteristiche del mercato, strategie aziendali, risorse/attività chiave e partnership strategiche, adempimenti e vincoli, aspetti economici del progetto e prospettive di sviluppo, soluzioni innovative caratterizzanti l’idea progettuale proposta

Tra i vari allegati da presentare, fondamentali ai fini dell'attribuzione dei punteggi finali saranno i curricula del soggetto richiedente e dei componenti del team imprenditoriale con particolari ruoli tecnico-organizzativi che andranno a costituire parte integrante del piano di impresa.

Compilazione alla domanda online per il bonus ON

Prima di compilare la domanda, la registrazione ai servizi Invitalia potrà essere fatta mediante l’utilizzo di un indirizzo di posta elettronica ordinaria. 

Dopo la registrazione dovrà comunque disporre di un indirizzo di posta elettronica certificata e di una firma digitale, entrambi di proprietà del rappresentante legale della società nel caso di imprese già costituite, o di un referente nominato tra i soci nel caso di impresa non ancora costituita.

Solo in questo modo sarà possibile compilare la domanda online e inviare telematicamente tutta la documentazione richiesta ed il relativo business plan.

La domanda online va inserita nell’apposita piattaforma:

Invio della domanda per ON – Sito ufficiale Invitalia

Dopo l’invio della domanda, verrà assegnato un numero di protocollo, necessario per la successiva valutazione, da parte di Invitalia, per la verifica delle competenze tecniche e organizzative del team. I colloqui previsti sono due. 

Non è prevista, comunque, alcuna graduatoria; le domande verranno esaminate dall’ente in base all’ordine di presentazione online.

Invitalia ha inoltre messo a disposizione degli interessati una guida completa per richiedere Oltre Nuove Imprese a tasso zero, che può essere scaricata a questo link:

Guida alla compilazione della domanda On – Oltre Nuove imprese a tasso zero

Il servizio di accompagnamento Invitalia per ON

Ma l’Agenzia non si è limitata a fornire agli aspiranti imprenditori una guida completa per la presentazione della domanda: è attualmente attivo un servizio di accompagnamento che aiuterà i potenziali imprenditori non solo nella fase di compilazione delle domande online, ma che supporterà concretamente gli interessati durante tutte le fasi della compilazione del business plan.

Il servizio di accompagnamento prevede sia incontri one-to-one con gli esperti di Invitalia, sia dei webinar di orientamento e approfondimento.

È previsto un webinar per giorno 14 maggio 2021, al quale ci si può iscrivere gratuitamente al seguente link:

Iscrizione al webinar sulle novità sull’incentivo ON – 14 maggio 2021

Dopo la partecipazione ai webinar, sarò possibile prenotare fino ad un massimo di due incontri di coaching one-to-one con gli esperti di Invitalia.