Partiranno a breve le domande per il nuovo bonus giovani fino a 2.500 euro senza ISEE per prendere la patente. La novità, inserita nel decreto Milleproroghe, permette a tutti i ragazzi di età compresa tra i 18 e i 35 anni di conseguire il titolo di guida e le relative abilitazioni godendo di un rimborso fino all’80% delle spese sostenute. 

Ma come funziona il bonus patente 2022? Diversamente da quanto si potrebbe pensare, non tutti potranno ottenere il bonus da 2.500 euro senza ISEE: se hai meno di 35 anni, sei alla ricerca di un lavoro o sei disoccupato, e ha intenzione di avvicinarti alla professione del camionista, potresti avere diritto a questa agevolazione.

Il bonus patente 2022 fino a 2.500 euro per i giovani, infatti, spetta soltanto per l’ottenimento della patente CQC e delle abilitazioni obbligatorie per la guida di mezzi superiore a 3,5 tonnellate (a pieno carico) adibiti al trasporto o merci o persone.

Manca poco all’apertura delle domande: vediamo come funziona il bonus patente 2022 e chi può ottenere un rimborso fino a 2.500 senza ISEE. Tutto quello che c’è da sapere su requisiti, importi, domanda: la guida completa.

Bonus giovani: 2.500 euro senza ISEE per prendere la patente. Novità!

È in arrivo un nuovo bonus per tutti i giovani che vogliono ottenere il titolo di guida: il Governo eroga fino a 2.500 euro di rimborso senza ISEE per le spese di iscrizione e conseguimento della patente. Ma attenzione: il bonus patente non spetta per il conseguimento del titolo di guida per i veicoli adibiti al trasporto di persone.

Il bonus patente per i giovani fino a 2.500 euro senza ISEE ti permette di conseguire la patente CQC e le abilitazioni per la guida di mezzi superiore a 3,5 tonnellate, oltre a darti la possibilità di trovare un nuovo lavoro. Il Governo ha voluto introdurre la misura per incentivare i ragazzi alla professione del camionista e per sopperire alla mancanza di personale in questo settore.

In Italia, infatti, la maggior parte delle merci si muove su gomma: con i nuovi aumenti e sulla benzina, il camionista è diventata una professione di élite, nonostante i guadagni siano decisamente elevati rispetto ad altre professioni.

In questo breve video, scopriamo chi sono i fortunati che hanno diritto al bonus 2.500 euro senza ISEE, quali sono i requisiti per ricevere i soldi e come si può ottenere il rimborso da subito.

Bonus giovani 2.500 euro senza ISEE: come funziona?

Ad oggi si parla di un nuovo bonus patente fino a 2.500 euro per i giovani con meno di 35 anni: ma si tratta davvero di una novità? In realtà, il bonus patente era già previsto da un precedente provvedimento (il decreto Infrastrutture), ma non è mai stato pienamente attuato. Prima che entrasse in vigore, quindi, il Governo ha potenziato la misura rendendola ancora più appetibile per i giovani.

Se hai meno di 35 anni, sei disoccupato o in cerca di lavoro, e hai voglia di metterti in gioco, questa è la tua occasione. A breve partirà un bonus fino a 2.500 euro per i giovani, utile per conseguire la patente.

Mentre l’agevolazione precedente permetteva di ottenere un rimborso al 50% delle spese, entro un limite di 1.000 euro senza ISEE per il sostenimento delle spese relative al conseguimento della patente di guida; ad oggi è possibile ottenere un rimborso all’80%, fino a un massimo di 2.500 euro, ovvero più del doppio.

Il decreto Milleproroghe, infatti, ha innalzato dal 50% all’80% il rimborso spettante a tutti i ragazzi con meno di 35 anni che intendono avvicinarsi alla professione del camionista, seguendo il corso per conseguire la patente di guida CQC per i mezzi pesanti.

Sappiamo che questo tipo di titolo di guida è particolarmente oneroso, ma grazie al contributo statale si possono coprire una buona parte delle spese e ci si può avvicinare a una nuova professione decisamente ben remunerata.

Nonostante si tratti di un bonus senza ISEE, non tutti i giovani possono richiedere il bonus patente fino a 2.500 euro. Sono stati fissati specifici requisiti di accesso: a chi spetta il rimborso?

Bonus giovani 2.500 euro senza ISEE per la patente: chi può richiederlo?

Il bonus giovani 2.500 euro senza ISEE previsto a partire dal 1° luglio 2022 permette di ricevere un rimborso fino all’80% delle spese sostenute per l’ottenimento del titolo di guida e delle relative abilitazioni obbligatorie per condurre i mezzi di massa superiore a 3,5 tonnellate. 

In altre parole, tutti coloro che speravano di poter ottenere un rimborso per conseguire la patente B, utile per la guida degli autoveicoli, rimarranno delusi: il beneficio fino a 2.500 euro senza ISEE spetta solo a chi decide di iscriversi al corso per l’ottenimento della patente CQC.

Chi può richiedere, quindi, questo nuovo bonus patente 2022? Potranno ottenere il rimborso tutti i giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che sono intenzionati al conseguimento della patente CQC per la guida di mezzi superiore a 3,5 tonnellate, adibiti al trasporto di merci o persone.

Ma attenzione: questa tipologia di patente spetta solo a partire dai 21 anni ed è un requisito necessario per mettersi alla guida dei mezzi pesanti. Ma quanto costa (senza bonus)?

Seguendo regolarmente le lezioni di scuola guida, il costo totale per l’ottenimento di questo titolo può raggiungere i 1.200 euro, mentre per i giovani che decidono di preparare la teoria privatamente e sostenere la pratica nella scuola i costi scendono a circa 850 euro. Ma per ottenere l’abilitazione alla guida dei mezzi pesanti – di massa superiore, a pieno carico, a 3,5 tonnellate – è necessario sborsare quasi 2.000 euro. Grazie al bonus si può ottenere (praticamente acosto zero) la patente per guidare i camion.

Ricordiamo che la patente CQC si può conseguire a partire dai 21 anni: il corso ha una durata complessiva di 140 ore, che scendono a 22 se si è già in possesso della patente CQC per il trasporto delle merci.

I fondi a disposizione per il bonus patente 2022 ammontano a 3,7 milioni di euro per quest’anno: non c’è nessun rischio di click day. 

Bonus giovani 2.500 euro senza ISEE: non sarà per tutti… I requisiti!

Quali sono i requisiti che consentono ai giovani con meno di 35 anni di ottenere un rimborso fino all’80% delle spese sostenute per il conseguimento del titolo di guida per i mezzi pesanti? 

Il bonus patente può arrivare fino a un massimo di 2.500 euro per ogni richiedente, senza la necessità di presentazione dell’ISEE: essendo un bonus senza ISEE, tutti lo possono richiedere a prescindere dalle proprie condizioni reddituali. Esistono però dei requisiti indispensabili per poter ottenere il beneficio.

Stando a quanto previsto dalla normativa precedente, e sulla base delle poche informazioni a nostra disposizione, possiamo ipotizzare che il bonus 2.500 euro senza ISEE sia destinato unicamente ai giovani di età non superiore ai 35 anni, e che possa essere erogato sottoforma di rimborso spese già sostenute precedentemente.

Non solo: per ottenere il rimborso fino a 2.500 euro – per il momento si tratta di ipotesi – potrebbe essere necessario aver già sostenuto tali spese e poterlo dichiarare con tutta la documentazione necessaria. Il rimborso si potrà richiedere a partire dal 1° luglio 2022 e fino a tutto il 2026. Il bonus non concorre alla formazione del reddito

In base a quanto previsto dal precedente provvedimento, inoltre, il bonus spetterebbe a tutti i ragazzi con meno di 35 anni che non hanno un lavoro, ai titolari del il reddito di cittadinanza o di altri ammortizzatori sociali. 

Per ottenere i 2.500 euro, infine, potrebbe rivelarsi necessaria la stipula di un contratto di autotrasporto, da firmare entro i tre mesi successivi alla data di conseguimento del titolo di guida.

Bonus giovani 2.500 euro: come ottenerlo?

In attesa delle disposizioni del decreto attuativo, non è ancora possibile richiedere il bonus patente 2022 fino a 2.500 euro. 

Tuttavia, sappiamo sin da ora che i rimborsi fino a 2.500 euro spetteranno solo ai giovani under 35 che intendono conseguire il titolo di guida per i mezzi pesanti. Sono escluse le altre tipologie di patenti (A, B, e qualsiasi altra diversa dalla CQC). In altre parole, il bonus patente non si applica al conseguimento dei titoli di guida tradizionali per la auto o per le moto.

Per ottenere il rimborso andrà certificato il sostenimento delle spese relative alla frequenza del corso e alle relative guide pratiche effettivamente svolte presso l’autoscuola. Alcuni siti web hanno ipotizzato la possibilità di istituzione di una piattaforma utile per la richiesta del beneficio (come avviene per il bonus revisione), ma ancora non si conoscono le modalità utili per presentare la domanda.

Il rimborso del bonus patente si può richiedere una sola volta nell’arco temporale di introduzione della misura, ovvero tra il 1° luglio 2022 e il 31 dicembre 2026.

Bonus patente 2022 per i giovani: perché è stato introdotto?

Il bonus patente 2022 è una misura introdotta dal Governo per tutti i giovani con meno di 35 anni: non a caso, si intende promuovere la professione di camionista per colmare il vuoto registrato in Italia. La carenza di camionisti potrebbe mettere a rischio il trasporto delle merci su gomma, ovvero il principale mezzo di trasferimento merci per il nostro Paese.

Spingere i giovani a scegliere la professione del camionista potrebbe essere la soluzione per sopperire a questa carenza. Non solo, una buona campagna informativa potrebbe anche avvicinare moltissimi ragazzi a questo settore, assolutamente ben remunerato.

Ma quanto guadagna un camionista? Seppure la professione – come tutte le altre d’altronde – presenta dei lati negativi (come i lunghi viaggi e la lontananza dalla propria famiglia per dei periodi più o meno lunghi), la retribuzione di un camionista è molto appetibile.

Lo stipendio di un camionista – come per tutte le professioni – può essere più alto o più basso in base a diversi fattori: l’esperienza in primis, ma anche la tipologia e alla lunghezza dei viaggi che vengono eseguiti. Mediamente si passa da un minimo di 1.600 euro al mese, fino a un massimo di 2.500 euro netti al mese. Bisogna però tenere presente che una parte di questo stipendio viene necessariamente spesa per fare rifornimento di carburante.