L’iniziativa lanciata dal Governo Conte ad ottobre 2020 prosegue fino al 1° ottobre di quest’anno per favorire l’accesso alla connessione internet alle famiglie in difficoltà.

Il bonus pc e tablet, nato per favorire la digitalizzazione nazionale e garantire la fruizione delle risorse online a tutti i cittadini, entra nella seconda fase della sua attuazione rivolgendosi ad un più ampio spettro di famiglie.

Il bonus pc può essere richiesto fino al 1° ottobre 2021 purché il reddito ISEE famigliare non superi i 50.000 euro.

Vediamo i dettagli.

Bonus pc e tablet 2021: in cosa consiste la manovra del Governo

Il Governo ha stanziato 204 milioni di euro per l’acquisto di pc o tablet nuovi e per garantire la fruizione delle risorse digitali e tecnologiche  alle famiglie italiane.

Fino ad ora, sono stati utilizzati quasi il 50% dei fondi per l’acquisto di pc e tablet a livello nazionale. In Lombardia, sono già esauriti gli 8 milioni di euro dedicati alla Regione mentre in Piemonte e nelle Marche sono stati utilizzati circa l’80% dei fondi.

I cittadini delle altre Regioni, invece, hanno tempo fino al 1° ottobre 2021 per richiedere il bonus con validità di 12 mesi.

Il bonus è in linea con la missione 1 del PNRR del Governo, per promuovere la digitalizzazione, l’innovazione, la competitività e la cultura del Paese.

Tra le iniziative del piano, è in corso l’istallazione di infrastrutture per la banda larga e ultra larga su tutto il territorio nazionale, incentivando l’accesso alle risorse tecnologiche da parte degli utenti di tutte le Regioni, per poter svolgere il lavoro in modalità agile o la didattica a distanza se necessario a causa della pandemia da Covid-19.

Il testo del PNRR (Piano nazionale di Ripresa e Resilienza), presentato in Parlamento dal Governo Conte, il 15 gennaio 2021, confermato ed in parte modificato dal Governo Draghi il 25 aprile 2021,  è stato approvato con decisione di esecuzione del Consiglio Europeo, il 13 luglio 2021, dopo essere passato al vaglio della Commissione Ue, il 22 giugno 2021.

Bonus pc e tablet 2021: a chi spetta in base all’ISEE

Il bonus prevede l’erogazione di:

  • 500 euro per le famiglie con ISEE entro i 20.000 euro, suddivisi in 200 euro per la connettività e 300 euro per Tablet o PC in comodato d’uso;
  • 200 euro per le famiglie con ISEE entro i 50.000 euro per la connettività ad almeno 30 Mbps.

Bonus pc e tablet 2021: come richiedere l’incentivo entro ottobre 2021

Il bonus può essere richiesto tramite un operatore telefonico aderente all’iniziativa che si occuperà di:

  • erogare il bonus come sconto sul canone o, in alternativa, sul costo di attivazione;
  • fornire il router ed il computer o, in alternativa, il tablet per le famiglie con ISEE inferiore a 20.000 euro.

Infratel Italia eroga in un secondo momento un rimborso agli operatori telefonici aderenti all’iniziativa.

(Veronica Rossetti)