In attesa del suono della prima campanella, anche per l’anno scolastico 2022-2023 sono stati confermati i numerosi bonus scuola erogati dalle Regioni, dai Comuni e non solo. Ci sono tantissime occasioni di risparmio per le famiglie, per gli studenti e per tutti coloro che soffrono di difficoltà economiche.

Meglio conosciuti come bonus libri scolastici, i bonus scuola per studenti e famiglie permettono di ottenere dei contributi economici variabili, da 300 a 2.000 euro ciascuno, utili per l’acquisto di materiale scolastico, libri di testo, talvolta anche dispositivi informatici.

Ma scendiamo nel dettaglio e cerchiamo di capire quali sono i bandi attivi nelle Regioni e nei Comuni: chi può richiedere i bonus scuola 2022-2023 e quali sono le scadenze per presentare la domanda?

Nuovi bonus scuola 2022-2023 per studenti: tutti i bandi attivi 

Nonostante manchino ancora diverse settimane al l’inizio della scuola – per la gioia dei ragazzi – diverse Regioni italiane hanno già pubblicato i bandi di accesso ai bonus scuola 2022-2023. In alcune zone d’Italia, anzi, i bandi sono già scaduti (per esempio quelli di Veneto, Piemonte, Lazio e Puglia); mentre altre amministrazioni locali non hanno ancora provveduto a pubblicare i dettagli.

Al momento siamo in grado di elencare tutti i bandi attivi per richiedere i bonus scuola 2022-2023 alle Regioni:

  • Lombardia;
  • Trentino-Alto Adige;
  • Emilia Romagna;
  • Valle D’Aosta;
  • Calabria;
  • Campania.

Le famiglie interessate agli sconti per l’acquisto di libri scolastici e materiale didattico possono verificare il possesso dei requisiti e inviare la propria domanda entro lo scadere dei termini previsti da ciascun bando regionale. In alternativa, anche il Back to School di Amazon permette di risparmiare sugli acquisti scolastici.

Bonus scuola 2022-2023 per studenti: sconti da 300 a 2.000 euro in Lombardia

Partiamo da uno dei bonus scuola 2022-2023 per gli studenti maggiormente atteso, ovvero il bando Dote scuola della Regione Lombardia. Come ogni anno, l’amministrazione regionale ha confermato gli aiuti per le famiglie in difficoltà economica con figli a carico in età scolastica (non superiore a 21 anni), e con un reddito non superiore a 40.000 euro.

Grazie al bonus scuola si possono ottenere dei voucher da un minimo di 300 euro fino a un massimo di 2.000 euro da spendere per l’acquisto di materiale didattico, libri, oppure per coprire le spese di iscrizione all’istituto scolastico (situato all’interno dei confini regionali).

Ogni voucher ha un valore variabile in base all’ISEE e in base alla scuola di appartenenza: primaria, secondaria di primo o di secondo grado. La scadenza per l’utilizzo è fissata al 23 giugno 2023.

Bonus scuola 2022-2023 per studenti e libri gratis in Trentino Alto Adige

Il bonus scuola 2022-2023 per studenti previsto dal Trentino Alto Adige consente alle famiglie che si trovano in difficoltà economica di godere della fornitura gratuita di libri di testo per alcune classi.

Per esempio, l’agevolazione consente ai ragazzi che frequentano la scuola primaria, la scuola secondaria di primo grado e le prime due classi della scuola secondaria di secondo grado di ottenere gratuitamente i libri scolastici dall’istituto di frequenza. Per averli occorre presentare l’apposita domanda, corredata di ISEE.

Bonus scuola 2022-2023 per studenti in Emilia Romagna

A partire dal 5 settembre 2022 si potranno richiedere i bonus scuola 2022-2023 per studenti previsti dall’Emilia Romagna, con annesse borse di studio per merito e per reddito. I richiedenti, però, non devono avere un’età superiore a 24 anni.

È importante sottolineare che esistono ben due limiti di reddito:

  • Fascia 1 – ISEE inferiore a 10.632,94 euro;
  • Fascia 2 – ISEE inferiore a 15.748,78 euro.

Per richiedere i bonus scuola e libri 2022-2023 occorre possedere le credenziali SPID: gli importi saranno definiti successivamente, in base al numero di domanda raccolte.

Bonus scuola 2022-2023 per studenti in Calabria

In Calabria l’assegnazione del bonus scuola 2022-2023 e del buono libri per studenti viene gestita direttamente dai singoli Comuni: pertanto è utile consultare i siti web delle amministrazioni territoriali per avere informazioni su requisiti, importi e tempi per la presentazione delle domande,

Bonus scuola 2022-2023 per studenti in Campania

Infine, anche in Campania è previsto un bonus scuola 2022-2023 gestito dai singoli Comuni: vediamo quali sono i requisiti e i limiti ISEE.

Stando a quanto previsto dalla deliberazione regionale, possono richiedere il bonus scuola le famiglie con figli che frequentano le scuole secondarie di primo o secondo grado, purché in possesso di un ISEE basso

Anche in questo caso i limiti reddituali sono due:

  • Fascia 1 – ISEE inferiore a 10.633 euro; 
  • Fascia 2 – ISEE inferiore a 13.300 euro.

La domanda deve essere presentata direttamente al Comune di residenza, e l’erogazione deve avvenire entro il 15 ottobre 2022.

Bonus scuola 2022-2023 al supermercato: dove ottenere gli sconti

Non tutti sanno che, oltre ai bandi regionali o comunali, esistono anche altrettante occasioni di risparmio. In alcuni supermercati è possibile ottenere dei bonus scuola 2022-2023 per l’acquisto di materiale didattico o anche libri di testo: dove?

La catena Conad, per esempio, eroga un buono scuola da 10 euro per ogni spesa di almeno 10 euro effettuata in negozio: ciò significa che si possono ottenere dei buoni per l’acquisto di materiale scolastico effettuando la spesa alimentare. L’iniziativa “Catalogo scuola 2022” è valida fino al 30 settembre 2022.

Sempre da Conad, la prenotazione dei libri di testo per le scuole secondarie di secondo grado consente di ottenere uno sconto del 15% sul prezzo finale.

Anche Esselunga eroga dei bonus scuola da 5 euro alle famiglie che acquistano almeno 15 euro di spesa: questi voucher si possono utilizzare in negozio per l’acquisto di articoli di cancelleria e non solo, fino al 28 agosto 2022.